Lo zio di Saman Abbas arrestato a Parigi

Lo zio di Saman Abbas è stato arrestato questa mattina in periferia di Parigi. Il pachistano è stato bloccato dalla polizia francese, in esecuzione di un mandato di arresto europeo

22/09/2021 15.48.00

Lo zio di Saman Abbas è stato arrestato questa mattina in periferia di Parigi. Il pachistano è stato bloccato dalla polizia francese, in esecuzione di un mandato di arresto europeo

Il pachistano è stato bloccato dalla polizia francese, in esecuzione di un mandato di arresto europeo. La giovane si era ribellata a un matrimonio forzato in patria ed è scomparsa da Novellara dal 30 aprile

Lo zio di Saman Abbas, Danish Hasnain, è stato arrestato questa mattina alla periferia di Parigi.Il pachistano è stato bloccato dalla polizia francese, in esecuzione di un mandato di arresto europeo, rintracciato in collaborazione con i carabinieri del nucleo investigativo di Reggio Emilia.

“Ora salario universale e meno ore di lavoro” - Il Fatto Quotidiano Berlusconi: 'Il Green pass è uno strumento di tutela della vita e della libertà, irresponsabile fomentare divisioni' Reddito di cittadinanza, ministro Patuanelli: 'Va potenziato. Metterlo in discussione è fuori dal tempo, inspiegabile' - Il Fatto Quotidiano

Hasnain è uno dei cinque parenti indagati per l'omicidio della 18enne.In base a quanto riferito dai carabinieri di Reggio Emilia al momento, l'uomo si trova presso il comando dell'autorità francese per la formalizzazione degli atti, per poi essere condotto presso un carcere parigino.

Al momento, a quanto risulta ai carabinieri, non sono state ritrovate armi.I militari non posso escludere che anche l'altro cugino, indagato insieme ai genitori della ragazza, allo zio e all'altro cugino, al momento detenuto nel carcere di Reggio Emilia, possa trovarsi in Francia. headtopics.com

Dopo aver identificato Danish Hasnain da alcune caratteristiche del volto, in particolare un neo, è stato fatto l'esame delle impronte digitali:"Con i rilievi dattiloscopici si è chiuso il cerchio certi che è lui", ha spiegato la procuratrice di Reggio Emilia Isabella Chiesi.

Per arrestare lo zio di Saman Abbas la polizia francese, che opera d'intesa con i carabinieri di Reggio Emilia, ha fatto irruzione in un appartamento della periferia di Parigi, dove il pachistano indagato per l'omicidio della nipote diciottenne si trovava con alcuni connazionali, estranei all'accaduto.

Lo zio di Saman è stato fermato grazie anche alla richiesta, con ordine di indagine europeo, di far sapere ai carabinieri a cosa corrispondevano determinati dati di device e ip, scoperti tramite i contatti su diversi social. Lo si apprende durante la conferenza stampa dei carabinieri a Reggio Emilia. In base a quanto riferito dalle autorità, i profili dell'uomo non risultavano"spenti". Esaminati e passati al setaccio tutti gli elementi riconducibili ai profili social (utilizzati anche per comunicare), le autorità sono riuscite a risalire all'indirizzo ip in Francia.

Danish Hasnain, lo zio di Saman Abbas arrestato a Parigi, è ritenuto dagli investigatori di Reggio Emilia l'esecutore materiale dell'omicidio della giovane parente pachistana, scomparsa la sera del 30 aprile.Contro di lui c'è la testimonianza del fratello minorenne della ragazza:"Secondo me l'ha uccisa strangolandola, anche perché quando è venuto a casa non aveva nulla in mano", ha messo a verbale. headtopics.com

Green Pass, scaricati oltre 100 milioni di certificati: accelerazione negli ultimi 3 giorni Democrazia-omertà:il “mondo di dopo” - Il Fatto Quotidiano Scuola, il caso degli impianti d'aerazione: pochi fondi e nessun intervento. 'Ventilazione affidata ancora al protocollo 'finestre aperte'' - Il Fatto Quotidiano

In una chat a una persona a lui vicina, Hasnain, 33 anni, aveva scritto:"Abbiamo fatto un lavoro fatto bene". Parole che gli investigatori riferiscono al delitto, commesso, sempre secondo l'accusa, insieme a due cugini di Saman, Ikram Ijaz e Nomanhulaq Nomanhulaq.

Il primo è attualmente in carcere, anche lui arrestato a fine maggio in Francia. Il secondo è ricercato e latitanti sono anche i genitori di Saman, partiti per il Pakistan il primo maggio, Shabbar Abbas e Nazia Shaheen, anch'essi indagati.

Nell'appartamento della periferia di Parigi dove questa mattina è stato arrestato dalla polizia francese, Danish Hasnain, zio di Saman,"c'erano anche altre persone verosimilmente dei connazionali, quindi aveva anche una capacità di copertura importante in quella città". Un elemento che"ha reso difficile il suo rintraccio": lo ha spiegato il colonnello Andrea Milani, comandante provinciale dei carabinieri di Reggio Emilia.

A carico di Hasnain c'è anche il video che lo ritrae il 29 aprile, con i due cugini, nei pressi del casolare di Novellara dove la famiglia viveva e lavorava, con pala e piede di porco: secondo gli investigatori stavano andando a scavare la buca per seppellire la diciottenne. Hasnain era partito verso la Francia insieme ai due cugini e al fratello di Saman, che però era stato fermato, il 10 maggio, e collocato in comunità in quanto minorenne. headtopics.com

"Dagli accertamenti che abbiamo fatto ritengo che fosse sicuramente la mente di questo progetto criminoso pazzesco": il procuratore capo reggente di Reggio Emilia, Isabella Chiesi, esprime soddisfazione per la cattura in un appartamento della periferia di Parigi di Danish Hasnain. L'arresto di Hasnain, ritenuto l'autore materiale dell'omicidio della ragazza"è fondamentale perché ci consente di poter avere una versione dei fatti e delle eventuali indicazioni in merito a dove si trova il corpo di Saman. E avendo già un altro indagato in carcere", uno dei due cugini indagati della 18enne"potremmo anche mettere a confronto le versioni dei fatti che volessero rendere", ha concluso la pm.

L'arresto di Danish Hasnain, per la procuratrice di Reggio Emilia Isabella Chiesi, è"fondamentale perché ci consentirà di avere una versione dei fatti, sempre che la voglia rendere, delle indicazioni anche su dove si trova il corpo di Saman". Dal momento che il cugino Ikram Ijaz è già in carcere, la procuratrice ha parlato della possibilità di"mettere nel caso a confronto le versioni dei fatti" dei due indagati. In base agli accertamenti fatti su Hasnain,"riteniamo che fosse la mente di questo progetto criminoso pazzesco".

Zerocalcare: 'L'Italia è una Repubblica fondata sulla memoria a compartimenti stagni: ognuno si ricorda quello che vuole' Incidenti sul lavoro. Altre due vittime a Pisa e Chieti - Il Fatto Quotidiano Johnny Depp «intrappolato» dai fan in hotel, arriva in ritardo alla Festa del Cinema Leggi di più: Rainews »

Green pass, a Roma 12 arresti: anche vertici di Forza Nuova

Leggi su Sky TG24 l'articolo Green pass, a Roma 12 arresti: anche vertici di Forza Nuova

Finalmente ergastolo sicuro

Alessandria, il neo vicesindaco: “Lo dico da cattolico, nessuno va giudicato per il suo passato”Franco Trussi, l’ultimo arrivato nella giunta di Palazzo Rosso: “I consiglieri che mi hanno voluto fortemente governeranno con me” Allora ha innovato tutto il Credo cattolico non sono abbonata è stato condannato lui in passato, o si è circondato di condannati ora? Ovvero si al diritto all'oblio

Lo 20 donne del cibo 2021, Cook mercoledì 22 settembre in edicola gratisLo speciale su Wif - Women in food, la due giorni di show, dibattiti, talk e approfondimenti con ospiti da tutto il mondo

Lo zio paterno: 'Eitan torni in Italia dove si deciderà su adozione''Israele lo tolga a rapitori, poi la parola a un Tribunale italiano', dice Or Nirko, zio paterno di Eitan e marito di Aya Biran, tutrice legale del bimbo di 6 anni. Intanto i familiari della madre, in Israele, hanno iscritto il bambino a una scuola israeliana La cosa che mi lascia stupefatta... ma se ci sono fortissimi e fondatissimi sospetti che questo nonno abbia rapito Eitan, come è possibile che le autorità israeliane, in attesa di prendere una decisione lascino la vittima nelle mani del presunto rapitore?! Ma perché un bambino israeliano per il suo bene deve necessariamente stare in Italia, in una scuola cattolica gestita dalle suore, quando ha buona parte della famiglia in Israele? Non ci sarebbe nulla di scandaloso se lo adottasse la zia israeliana, sorella della madre.

Gusto 17 celebra Giorgio Armani e crea lo «stecco Greige» - VanityFair.itPer la Milano Fashion Week dal 21 al 27 Settembre 2021 i laboratori artigianali di Gusto 17 hanno realizzato un'iconica Limited Edition per celebrare Giorgio Armani e i primi 40 anni di Emporio. Tre nuances «greige», gustosissime e tutte naturali. Ecco dove provarle

“Metta la mascherina anti-Covid”, e lui gli spara in testa e lo uccide: follia al distributore di benzina in GermaniaLa vittima aveva 20 anni, l’assassino di 49 è stato arrestato poco dopo e ha ammesso I matti ci sono dappertutto Assolto. Allora i matti non sono tutti in Italia, anzi forse noi siamo fra i meglio!

“Il mio terreno? Mica lo sapevo a chi vendevo...” - Il Fatto QuotidianoSe gli affari immobiliari di Christian Solinas fossero una serie tv, l’ultima puntata s’intitolerebbe: “Non so chi compra i miei terreni”. E racconterebbe di come il 4 novembre 2020 il governatore sardo si sia recato nello studio del suo notaio per firmare un preliminare di vendita di alcuni rustici di sua proprietà per 550mila euro, … ASparaciari grande Boiata stai dicendo ASparaciari Si fa tutto all'insaputa degli uni verso gli altri ASparaciari Anche i sardi devono ancora imparare a votare