Bora, Cinzia Zincone, Venezia, Mose, Elisabetta Spitz

Bora, Cinzia Zincone

Le signore del Mose che salvano Venezia dall’acqua alta: «Città all’asciutto anche con la Bora»

Provveditore e commissario sono donne: grazie al ministro De Micheli, ci ha volute lei

15/10/2020 23.54.00

Le signore del Mose che salvano Venezia dall’acqua alta: «Città all’asciutto anche con la Bora »

Provveditore e commissario sono donne: grazie al ministro De Micheli, ci ha volute lei

EmailPer la prima volta, da quando sono state attivate nel Dopoguerra, quel lugubre suono non si è diffuso nell’aria. Niente sirene per allertare la cittadinanza dell’arrivo di un’acqua alta potenzialmente dannosa, perché ora c’è il Mose a difendere Venezia. «Siamo ancora alla fase dei test», mette le mani avanti il super-commissario del Mose Elisabetta Spitz, ma dopo la «prima» del 3 ottobre — quando lo scirocco aveva gonfiato la marea fino a quota 132 centimetri — ieri l’enorme barriera gialla che separa la laguna di Venezia dal mare ha resistito anche alla bora con raffiche a 70/80 chilometri l’ora.

18/24 giugno 2021 • Numero 1414 Limoni Morto Paolo Armando, partecipò a Masterchef: lo chiamavano «tigre»

MareaAlla fine il picco in marea si è avuto alla bocca di porto di Chioggia con 144 centimetri alle 9.10, mentre in Laguna l’acqua era bassissima, da 65 centimetri è scesa sotto i 50: la città è rimasta all’asciutto, compresi i punti più bassi come piazza San Marco e la sua Basilica bizantina. Solo a Chioggia, proprio perché a dighe chiuse la laguna diventa una sorta di «catino» sensibile ai venti, la bora ha spinto l’acqua a 91 centimetri, senza però creare problemi. «Abbiamo avuto un test con entrambi i venti, sia la bora che lo scirocco — commenta soddisfatta Spitz —. Oggi (ieri per chi legge,

ndr) abbiamo avuto la prova che le dighe servono tantissimo, perché Chioggia diversamente avrebbe avuto molti danni». Ma anche San Marco, a Venezia, sarebbe finita sotto mezzo metro d’acqua. «La Piazza bagnata solo dalla pioggia e il Mose nella tempesta», ha postato su Facebook il provveditore alle opere pubbliche Cinzia Zincone, allegando le due foto. headtopics.com

AutunnoSpitz e Zincone sono le due donne che all’inizio dell’anno — poche settimane dopo la tragica «acqua granda» del 12 novembre scorso che arrivò a 187 centimetri (un metro a San Marco) e causò danni per decine di milioni di euro — decisero che il Mose sarebbe dovuto essere pronto per l’autunno, che storicamente coincide con l’arrivo delle alte maree, nonostante il cronoprogramma segnasse la consegna dell’opera per fine 2021. «Ho modificato un po’ l’approccio, dando priorità alle opere necessarie per farlo funzionare», dice Spitz, 67enne architetto romano di origini asburgiche, da vent’anni manager pubblico con una lunga militanza prima al Demanio e poi a Invimit (la società di gestione del risparmio del ministero dell’Economia), che il governo ha nominato come commissario «sblocca cantieri» del Mose. «Ora però bisogna finire anche il resto, mancano tantissime opere ed è per questo che parliamo ancora di test», aggiunge.

Leggi di più: Corriere della Sera »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Che articolo di merda A titoloni scemi, non vi batte nessuno.

Venezia, il Mose supera anche il secondo test: in città non c'è acqua altaIl sistema di paratoie era già stato attivato con successo il 3 ottobre E ora che dico ? Si è trasferita a Chioggia Dopo tutti i soldi spesi è il minimo

Arriva l’acqua alta a Venezia, malgrado i costi sollevato il MoseCompletato il sollevamento di tutte le paratoie, la crescita della marea si è fermata Cosa si intende con: 'malgrado i costi'? Cosa c'entra con il sollevamento? ma che vuoldire malgrado i costi dovete fallire!!!! se funziona è un costo ripagato...con gli interessi direi..

Da Ronaldo a Ibra: le squadre di Serie A più colpite dalla pandemiaCristiano Ronaldo è positivo al Covid. Dovrà restare fermo per almeno due settimane. Quali sono le squadre più colpite, chi sta perdendo di più? Se foste un giornale serio, avreste messo l'Inter nel titolo ma siete diventati solo il megafono di CarloBonomi_ (avessi detto!)...marketting

Contorno occhi, dalla melatonina ai peptidi, le strategie per sorridere con lo sguardo - VanityFair.itGesti delicati, prodotti specifici e massaggi defaticanti sono il segreto di un contorno occhi impeccabile. I consigli della dermatologa per prendersene cura ed avere uno sguardo luminoso e riposato

Caffè in capsule, il confronto tra le migliori: gusto, prezzo, e rispetto dell’ambienteAltroconsumo ha preso in esame 24 referenze. I parametri considerati sono molteplici. Si va dallo studio delle etichette all’analisi di laboratorio sino ad arrivare all’assaggio. Non meno importante la valutazione dell’impatto ambientale della capsula e del packaging W la Moka

La figlia di Fontana e le tre consulenze per gli ospedali - Il Fatto QuotidianoIeri i camici al cognato, oggi le consulenze alla figlia. Per il presidente Attilio Fontana i guai sembrano non finire. Sul tavolo, incarichi dati da due ospedali pubblici di Milano all’avvocato Maria Cristina Fontana, figlia del governatore lombardo la cui giunta decide le nomine dei direttori generali nelle strutture sanitarie. E così dopo l’affidamento diretto … cAmici e parenti. “Quo usque tandem abutere patientia nostra?” E della lacca che usa per i capelli non ne parla nessuno?