Italia, Svizzera

Le Pen: «Controlli alla frontiera con l’Italia» La Svizzera e i 67.000 lavoratori lombardi

Adesso l’Italia mette in guardia l’Europa. Le Pen: «Sì a controlli alla frontiera»

23/02/2020 19.30.00
Italia, Svizzera, Governo, Germania

Adesso l’ Italia mette in guardia l’Europa. Le Pen: «Sì a controlli alla frontiera»

La Svizzera alle prese con l’arrivo quotidiano di 67.000 lavoratori dalla Lombardia, la germania resta alla finestra , mentre La Ue e l’0Oms offrono aiuto e l’invio di team specializzati . E israele introduce i primi controlli

Marine le Pen: «Occhio alle frontiere»Prima voce ad alzarsi è stata quella di Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National, la formazione sovranista della politica francese: «Oggi o domani potrebbero essere necessari controlli alle frontiere» ha detto a Le Figaro «Il governo deve essere in grado di prevederlo e preferisco che faccia di più o troppo piuttosto che non abbastanza. Per ora, non sta facendo abbastanza, soprattutto consentendo i voli dalla Cina», ha aggiunto Le Pen, che alla domanda se intenda chiedere al governo di ripristinare i controlli alla frontiera ha risposto: «Sì, sarà necessario se l’epidemia è fuori controllo in Italia».

'Certi amori non finiscono', Zeman torna a Foggia - Calcio Roma, autobus in fiamme sulla Portuense, nessun ferito Sindacalista investito, Conte: 'Serve un nuovo statuto dei lavoratori'

La Germania alla finestraIn Germania il governo non sovraccarica i toni, non chiede misure contro l’Italia ma lascia trasparire preoccupazione: «Monitoriamo la situazione in Italia con attenzione. Siamo in contatto costante con i nostri partner europei e adeguiamo la valutazione del rischio della situazione che è in continuo cambiamento» ha detto un portavoce del ministero della Salute tedesco. «Finora in Germania siamo riusciti a isolare e trattare alcuni casi di persone infette per evitare una diffusione del virus. Questo resta il nostro obiettivo», ha aggiunto. I casi certificati in Germania restano finora 16, di cui uno mortale.

La Svizzera e i 67.000 frontalieri lombardiLe frontiere restano aperte tra l’Italia e Svizzera, nonostante i due partiti della destra sovranista (Udc e Lega dei Ticinesi) avessero chiesto lo stop all’ingresso (o quanto meno severi controlli) nei confronti dei lavoratori frontalieri italiani provenienti dalla Lombardia. Che sono ogni giorno oltre 67.000. Il governo di Berna ha però lasciato cadere la richiesta, limitandosi a far sapere che segue l’evolversi della questione ed è pronta ad adottare misure a tutela della salute dei suoi concittadini. headtopics.com

Ue e Oms offrono aiutoL’atteggiamento di prudenza accomuna anche le autorità comunitarie. «Stiamo seguendo con molta attenzione la situazione in Italia e lodiamo le autorità italiane per la loro azione rapida ed efficiente» scrive su Twitter la commissaria Ue per la Salute Stella Kyriakides. «La Commissione Ue è pronta a offrire supporto: solo insieme possiamo contenere la diffusione del Covid-19», aggiunge Kyriakides. Supporto all’Italia è stato offerto anche dall’Oms. pronto a inviare un suo team in loco.

I controlli di IsraeleChi ha già adottato misure contro l’arrivo di italiani, seppur di semplice buon senso, è Israele. All’arrivo in Israele, chiunque sia stato in Italia, Australia, Cina e altri Paesi asiatici colpiti dal coronavirus nelle ultime due settimane e ha avuto febbre sopra i 38 gradi, tosse, difficoltà respiratorie o sintomi analoghi, deve sottoporsi a controlli medico-sanitari indicati dal ministero della Sanità. Lo ha annunciato lo stesso ministero in una conferenza stampa

23 febbraio 2020 (modifica il 23 febbraio 2020 | 18:27) Leggi di più: Corriere della Sera »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Adesso vi va bene anche la Le Pen? Deficienti! ora si accorgono che è pandemia nn è cosi , il termine pandemia è venuto fuori da giornalisti e medici italiani intervistati nella prima fase del evoluzione del virus in cina ..in giappone e corea , tutti ne parlavano ma nessuno gli ha creduto . E ieri sera qualche buontempone a chiesto a Conte se non fosse il caso di sospendere Schengen... Saremo noi ad essere tagliati fuori

Lo dica al suo amico Salvini.

L'Oman riparte con la maratona dopo il lutto per la morte del sultano - La StampaQuesta mattina la gara nella capitale Mascate. Ambasciatrice dell'evento Paula Radcliffe

La Corte d’Appello conferma la sentenza 5PointzRiconosciuti sotto il VARA i diritti morali dei graffitari e street artist sulle opere realizzate sul complesso di Long Island City

Volley, la Prochimica a Cremona: “Sono le più forti del girone” - La StampaIn questa sua prima stagione in B1 la Prochimica Virtus Biella ha ottenuto solo due vittorie per 3-0: nella terza e nona giornata, rispettivamente contro Esperia Cremona e Igor Trecate. Stasera alle 20,30 le nerofucsia raggiungeranno la Lombardia, consce che sarà tutta un’altra partita rispetto a quella giocata al PalaSarselli quattro mesi fa. Ora le tigri gialloblù sono in piena corsa playoff, salde al terzo posto e con un vantaggio rassicurante sulle più immediate inseguitrici di sei punti. In casa delle virtussine invece ci se lecca ancora le ferite dopo l’opaca prestazione di sette giorni fa ad Acqui Terme. Ma tempo per recuperare le ragazze di coach Maurizio Venco ne hanno sempre di meno e questa sera sarà necessario vedere tutta un’altra prestazione per mettere in difficoltà l’Esperia. «Siamo reduci da quella che probabilmente è stata la nostra peggiore partita - dice il tecnico torinese -. In trasferta non abbiamo ancora dimostrato nulla, forse con una mezza partita buona a Vigevano e un’altra a Palau. A Parella è arrivata una vittoria solo perché le torinesi erano più timorose di noi. Dobbiamo trovare un filo logico e avere continuità perché una singola vittoria serve a poco. In un campionato così equilibrato verso l’alto non abbiamo ancora un sistema affidabile e che ci consenta di uscire dai momenti di difficoltà». E conclude. «Manca il modo di poter lavorare a buon ritmo. Non mi piace tirare in ballo le condizioni fisiche, ma ci sono ragazze che non reggono due set nelle gambe perché non si sono potute allenare per infortuni. È un anno devastante sotto questo profilo. Siamo ancora alla ricerca di un opposto, avendo perso Bazzani. In più Mariottini e Baratella hanno avuto dei problemi, ma questo non deve essere un alibi. Affrontiamo la squadra che ritengo la più forte del girone. All’andata fummo strepitose, ma ora hanno trovato equilibri notevoli». La classifica Picco Lecco e Albese 34 punti, Cremona 29, Costa Volpino e Lilliput 23, Alsenese 22, Don Colle

Ecco perché il voto in Nevada può fare la differenza per Bernie Sanders - La StampaDALL’INVIATO A NEW YORK. Il voto di sabato in Nevada per i caucus democratici è molto importante per almeno due motivi. Primo, promette di consolidare la leadership di Bernie Sanders, dopo i risultati positivi in Iowa e New Hampshire. Secondo, dovrebbe dimostrare che il senatore del Vermont è in vantaggio ... Ma il caucus va mangiato col cucchiaino 😁 E voi credete che il comunista di Sanders ,ha alcuna possibilita' In Italia si dovrebbe creare il sistema americano , senza socialisti ne comunisti.

Anche Volpiano lascia la plastica: iniziando dai bambini - La StampaPiù di 1200 studenti oggi, venerdì 21 febbraio, hanno sfilato per dire no alla bottiglietta in pvc. A loro verrà data una borraccia. Minchia che notiziona!

Londra, la beffa del bus con la faccia di Andrea: 'Chiami l'Fbi per parlare di Epstein'Di fronte a Buckingham palace, un pullman per prendere di mira il principe