Le ong impegnate nel soccorso dei migranti nel Mediterraneo scrivono a Draghi

Migranti, le ong impegnate nel Mediterraneo scrivono a Draghi: “Serve un incontro urgente. Salvare vite umane torni a essere una priorità”

26/04/2021 16.40.00

Migranti, le ong impegnate nel Mediterraneo scrivono a Draghi: “Serve un incontro urgente. Salvare vite umane torni a essere una priorità”

Dopo l'ennesimo tragico naufragio nel Mediterraneo, le ong impegnate nel soccorso dei migranti scrivono a Draghi: 'Salvare vite umane torni a essere una priorità'

Alarm Phone, Emergency, Medici Senza Frontiere, Mediterranea, Open Arms, ResQ-People saving People, Sea Watch e Sos Mediterranee. “Ogni volta che si ripete un naufragio speriamo che sia l’ultimo. Anche la tragedia di questi giorni poteva molto probabilmente essere evitata”. Secondo le organizzazioni, è urgente l’intervento dell’esecutivo italiano per arrivare a una soluzione che da troppo tempo viene rimandata. “Signor Presidente”, si legge, “le chiediamo un incontro in cui discutere

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Berrettini vince il torneo del Queen's Giustizia, l'attacco di Marta Cartabia: “Crisi di credibilità e fiducia, ci vorrebbero tanti Livatino”

quali iniziative concrete possano essere assunte dal suo governo, coinvolgendo l’Europa, per garantire interventi coordinati e tempestivi di soccorso, affinchésalvare vite umane torni ad essere una prioritàe inaccettabili tragedie come i naufragi di questi giorni non si ripetano mai più”.

Leggi AncheLe ong ritornano, nel corso della lettera, sulla tragedia della scorsa settimana. “Nelle oltre 24 ore trascorse tra la prima segnalazione diAlarm Phonee il consumarsi della tragedia, laOcean Vikingha atteso un intervento delle autorità marittime che coordinasse le operazioni, ma nonostante le autorità italiane, libiche e maltesi fossero tenute costantemente informate, questo coordinamento non c’è stato, o almeno non ha coinvolto l’unica nave di soccorso presente in quel momento. Che questa mancanza sia stata fatale è sotto gli occhi di tutti: headtopics.com

oltre cento persone hanno perso la vita“.Una tragedia che è solo l’ennesima di una lunga serie. “Questa, Presidente, è la realtà del Mediterraneo”, scrivono ancora le ong. “Dal 2014, più di 20.000 uomini, donne e bambini sono morti o scomparsi nel Mediterraneo centrale

, che conferma il suo triste primato di rotta migratoria più letale al mondo. Nessuno degli accordi e provvedimenti adottati dagli Stati, dopo la fine dell’operazioneMare Nostrum, è mai riuscito a far diminuire il tasso di mortalità. Da allora le ONG hanno cercato di colmare il vuoto lasciato dagli Stati, ma in assenza di un coordinamento centralizzato, tempestivo e coerente di ricerca e soccorso, tragedie come quelle di giovedì scorso sono le conseguenze da portare collettivamente sulla coscienza”.

Nel corso degli ultimi anni, proprio le posizioni dei governi sono cambiate e in primis quella dell’Italia. “Per alcuni anni, l’intervento delle navi di soccorso civile è stato accolto con riconoscenza dalle autorità italiane ed europee, con le quali abbiamo collaborato in modo continuativo ed efficace per ridurre la mortalità nel Mediterraneo.

Poi le cose sono cambiate: i governi hanno ritirato le loro navi ecessato di coordinare i soccorsi. Le persone, invece che essere soccorse e condotte in un porto sicuro, come vorrebbe la normativa marittima internazionale, hanno iniziato ad essere riportate dalle autorità libiche in Libia, dove sono vittime di detenzioni arbitrarie, violenze e abusi di ogni genere ampiamente documentati. Contestualmente, headtopics.com

Primarie Pd a Roma e Bologna: la vittoria di Lepore e Gualtieri In Edicola sul Fatto Quotidiano del 21 Giugno: Fico: “Ora il salario minimo e nuovo alt ai licenziamenti” - Il Fatto Quotidiano Primarie a Roma e Bologna, Letta e il Pd: «Grande affluenza, una festa della democrazia»

le ONG sono diventate oggetto di una feroce campagna di delegittimizzazione e criminalizzazione”.Ma, concludono, “come ribadito dalla stessa Commissaria europea Von Der Leyen, “il soccorso in mare non è un optional”, bensì un preciso obbligo degli Stati, un obbligo giuridico, quindi, oltre che morale. Come ONG siamo in mare a colmare un vuoto, ma saremmo pronte a farci da parte se l’Europa istituisse un

efficace meccanismo istituzionalee coordinato di ricerca e soccorso che abbia come scopo primario quello di soccorrere persone in mare”.Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!Sostenereilfattoquotidiano.it Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

La priorità è fermare i flussi migratori, creati ad hoc per generare guadagno alle spalle di questi poveracci! Ma la priorità del popolo Italiano chi ci pensa!!! Ong, si fanno belli a “salvare vite” gironzolando su navi pagate da altri, con viveri e coperte pagate da altri, poi li scaricano per farli mantenere da altri. Troppo facile così. Causando problemi di convivenza perché continueranno a vivere a modo loro e vorranno anche comandare

In Italia stanno morendo 3-400 persone al giorno e moltissime aziende sono alla canna del gas. Questa colpevolizzazione è inaccettabile. Il fenomeno migratorio va gestito a livello Europeo, sia in termini di integrazione che di controllo. Impedire tali partenze illegali su mezzi di fortuna è priorità.

. Transfer these people to Merkel in Germany, Macron and to Brussels! I'm a blogger. Distruggete le ONG,navi pirate che fissano incontri con i barchini,nei falsi salvataggi in mare,per trasportare migranti irregolari in Italia con grandi affari in dollari degli scafisti. Uno schifo,non basta un naufragio voluto per un consenso

PARE CHE quando gli sciacalli del mare sono in difficoltà, avvenga sempre un incidente che li riporta sulla cresta dell'onda 🤔 Nel mediterraneo esiste solo l'Italia? Colpa delle ONG che con la loro presenza in mare incentivano le partenze di questa povera gente, infatti da diversi giorni davanti le coste Libiche c'è la nave scafista della ong Ocean Viking, se mancano all'appuntamento con l'ONG in mezzo al mare per loro è morte certa !!

Ah! E perché non scrivono ai loro premier? Hanno perso l’indirizzo?

Recovery plan, le conclusioni di Draghi e il voto del Senato Diretta videoRecovery plan, L’intervento di Salvini in Senato Diretta video

se volete posso far quello che ritira le lettere per Draghi, posso assicurarvi che a lui non arriverà nessuna lettera da parte di nessuna ONG che opera in mare. Spero che non le legga neanche e li rimandi al mittente. Scusatemi, mi è consentito pensare male delle ong? Perché non capisco come si possano mettere in viaggio questi poveri sfortunati in giornate che neanche i pesci usano per uscire. Chiaramente telefonano a qualche ong che trovando difficoltà giunge quando è troppo tardi.

🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣 All'Italia, scrivono. Pezzenti, e poi dicono che è disinteressata opera umanitaria. Non sono più sufficienti le esternazioni di sentimenti come la vergogna e l'indignazione, soprattutto perché non servono a salvare vite. È doveroso agire. Mediterraneo Draghi Ma perché non scrivono ai loro paesi

MAVAFFANCULO CRIMINALI

Draghi: “Prenotate le vacanze qui, a metà maggio pass verde italiano”Il premier: «In attesa del certificato europeo chi è guarito, vaccinato o negativo al tampone si potrà muovere liberamente» Per quest'anno ancora preferisco casa. Giacinto_Bruno Dite a Draghi che se si dovesse dar retta a molti rappresentati del suo governo, i meno intelligenti, la stagione turistica non potrebbe proprio partire, perché fosse per quegli idioti, dovremmo tenere tutto chiuso a tempo indeterminato, con il coprifuoco alle 18! Non si può dime Questo Draghi qua mi ricorda troppo il pataccaro di Rignano Renzi quando si mise a spacciare per buone le azioni MPS MontePaschiSiena. E sappiamo tutti come andò a finire: molto male.

Draghi: 'Nel Recovery Plan c'è il destino dell'Italia''Primo obiettivo riparare i danni della pandemia' dice il premier, 'con il Pnrr in gioco la credibilità in Ue e nel mondo. E' questione non solo di reddito e benessere, ma di valori civili'. Domani il voto sulle risoluzioni. Poi toccherà al Senato. Il testo dovrà essere inviato entro il 30 aprile a Bruxelles per l’approvazione Lacrime e sangue...e però buttano i soldi in Alitalia, Ponte sullo stretto, e condoni del caxxo. Solita solfa...niente di nuovo sotto il sole. E così mentre c'è chi si rifà la facciata col 110 % ci sarà chi si vedrà aumentare affitto e riscaldamento. Riparare i danni che i Draghi hanno fatto nel mondo usando la foglia di fico della pandemia. Ormai è palese che il virus è stato creato in laboratorio e rilasciato volontariamente per cambiare per sempre l'assetto socioeconomico e politico mondiale. I ricchi non vogliono perdere Riparare i danni della pandemia? Costruendo lo stadio a Renzi? Cialtroni!

Ft: con Draghi l'Italia è diventata 'un modello europeo'Secondo l'autorevole quotidiano finanziario britannico 'Roma ascoltata a Parigi e Berlino, fissa sempre di più l'agenda' Draghi Bisogna redimerla un po', l'immagine di 'sto pupazzo dei poteri forti, bravi servi, bravi, scrivete, scrivete... In realtà a noi interessa tornare a vivere con regole chiare che permettano a tutti di guadagnare il proprio stipendio senza falsi aiuti 😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂

Draghi: 'Tempi stretti per il Recovery ma profondo rispetto per il Parlamento'La replica del premier a Montecitorio: acceleriamo per ottenere prima i fondi, le Camere avranno un ruolo cruciale più avanti e con gli enti locali saranno i veri attuatori del Pnnr. 'Al Sud 82 miliardi, 15 miliardi per l'alta velocità' e la transizione ecologica sarà motore di sviluppo e occupazione. Rinnovato l'impegno per i giovani: 'Garantire casa e occupazione sicura'. Dopo la votazione, parola al Senato nel pomeriggio Grazie super Mario ❤️ Grazie!