Startup, Giornalisti, İnsegnanti, Riccardo Luna

Startup, Giornalisti

Le lezioni di vita che non sappiamo prendere

14/06/2021 23.17.00

Le lezioni di vita che non sappiamo prendere

14 Giugno 20211 minuti di letturaMarco Landi ha 78 anni. E’ famoso per essere stato ad un certo punto il presidente e direttore generale della Apple e per aver riportato in azienda Steve Jobs che era stato defenestrato anni prima; e ha fatto e continua a fare un sacco di altre cose nel campo della tecnologia. A proposito delle startup italiane

Liliana Segre: follia paragonare i vaccini alla Shoah Kaio Jorge, la Juve scrive al Santos e si candida per gennaio Federica Pellegrini conquista la quinta finale olimpica consecutiva ed esulta in lacrime: impresa mai riuscita a nessuna nuotatrice

dice chestiamo facendo fuori le migliori, che gli investitori si comportano come se fossero banche che devono dare dei prestiti, come squali; e che le istituzioni si limitano a fare annunci. Racconta la storia di un giovane che cercava una mano per un brevetto ma si sentì rispondere “sei troppo giovane” e adesso ha una azienda che vola negli Stati Uniti. Le parole di Marco Landi sono come pietre eppure non cambieranno nulla. Non c’è un venture capitalist che dica “è vero, lo ammetto”, ma neppure che provi a confutare le accuse: ignorare e tirare dritto è sempre la migliore strategia di comunicazione.

Non solo per le startup: un paio di settimane fa un istituto di ricercapubblica uno studioampio su sogni paure e speranze dei giovani. Ad una domanda su fiducia e credibilità, viene fuori che in fondo alla lista ci sono i giornalisti. Che fossimo in basso si sapeva ma che fossimo anche la categoria che ha perso più posizioni durante la pandemia è una sorpresa. Ma come, con tutti i colleghi che hanno lavorato rischiando il contagio? Con le dirette fatte con il telefonino, con le stanze di casa trasformate in studio radio o tv pur di continuare a fare informazione? Con tutto ciò, i peggiori. Anche qui: reazioni? commenti? autoanalisi? rivendicazione di meriti? Nulla. Ignorare e tirare dritto. headtopics.com

Sono solo due esempi di un fenomeno che riguarda tutti. Non accettiamo le critiche, non siamo capaci di gestire un feedback negativo, ci sentiamo intoccabili, perfetti o, anche se imperfetti, in credito con il mondo e quindi al riparo da tutto.Guardate gli insegnanti

: al termine di un anno così difficile c’è qualcuno che abbia ammesso “scusate, potevamo fare di più. impareremo a insegnare meglio”? Nessuno.  Perché noi siamo quelli che dicono sempre “non prendiamo lezioni da nessuno” quando invece tutti dovremmo saper prendere lezioni, se non da qualcuno, almeno dalla vita. 

 I perché dei nostri lettori“Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io.

Leggi di più: La Stampa »

Euro 2020, Mattarella a Wembley esulta per vittoria dell'Italia. FOTO

Leggi su Sky TG24 l'articolo Euro 2020, Mattarella a Wembley esulta per la vittoria dell'Italia. LE FOTO

Eh lo so, siete messi male voi.

Zara lancia le scarpe perfette per le fan di Sex and the CityRiprendendo i contorni delle Hangisi di Manolo Blahnik, queste slingback sono giù pronte a conquistare tutte le amanti di Sex and the City Beautiful 😊💕 Come detesto la parola citazione …. Ultimamente c’è uno scopiazzamento da paura … a tutti i livelli

Il mistero di Saman, riprese le ricerche vicino all'azienda agricola: oggi verranno setacciate le serreDella 18enne di origini pakistane non si hanno più notizie dalla fine di aprile: la procura indaga per omicidio

Le migliori aziende secondo le donne - VanityFair.itGreat Place to Work, la nota società di consulenza in ambito HR, ha stilato, per il 5° anno consecutivo, la classifica dei «Best Workplace for Women»

Pfizer e Moderna, dosi contate: la Regione rischia di finire le scorteAZ e Johnson solo per gli over 60, Asl in affanno: priorità ai richiami, a rischio il calendario della campagna Noooooooo😱😱😱😱😱😱😱😱😱😱😱😱😱😱😱😱Nooooooooooo😱😱😱😱😱😱😱😱😱😱😱

Le Mammeskin, un fanclub di mamme over 30 spiega perché i Maneskin piacciono proprio a tuttiQuattro ragazzi romani appena 20enni che hanno già raggiunto un grande successo con le vittorie di Sanremo e degli Eurovision. I Maneskin con la loro musica e il loro stile hanno saputo conquistare tutti, o quasi. Dalle giovanissime che impazziscono per Damiano, agli appassionati e cultori del rock, a delle mamme over 30 che hanno fondato addirittura un loro fanclub, le Mammeskin appunto. Li seguono nei concerti, finora non ne hanno mancato uno, hanno magliette e gadget con il loro logo, persino tatuaggi lavabili. All'inizio si sono iscritte al Fanclub ufficiale, ma spesso il target era molto giovane e si ritrovavano coinvolte in conversazioni che non facevano parte del loro mondo. E' per questo che alla fine del 2017 hanno deciso di fondare questo gruppo tutto nuovo, con una sola regola: essere over 30. Nonostante i pregiudizi iniziali e magari anche un po' di vergogna per l'essere delle fan ormai 'di una certa età', le Mammeskin hanno deciso di 'fregarsene delle etichette', e di destinare ai quattro cantanti tutto l'affetto materno che sono in grado di dare.di Camilla Romana Bruno Perché ormai il viola vi entrato nella testa ...e detta dalle donne che creano esseri ... Il pianeta ormai è incapace di intendere e volere .. In questo pianeta non è, il nero o il giallo che avanza ,...e il viola ,che ormai vi rende demente favorendo gli altri due colori ...

Maria Falcone: le parole giuste dopo la scarcerazione di Giovanni Brusca - iO DonnaLa sorella del magistrato ucciso ha dato a tutti una lezione di dignità e coerenza. E ha spento la polemica sterile che stava montando