Lavoro, né smart né stupid: come trovarsi bene con quello che verrà - iO Donna

Lavoro, né smart né stupid: come trovarsi bene con quello che verrà

23/02/2021 11.48.00

Lavoro, né smart né stupid: come trovarsi bene con quello che verrà

A un anno dal lockdown, le competenze da sviluppare per vivere con serenità nuove dinamiche in ufficio e da remoto

La tentazione del chiringuitoIn questi mesi non sono mancati gli appelli ad approfittare di questo momento extra-ordinario per uscire dalla zona di confort ededicarsi a nuovi progetti di crescita personale e professionale. «Ma non sono state molte le persone che hanno avuto l’ardire o l’occasione di dedicarsi a nuovi programmi» commenta Giovanna Castellini, psicologa del

Lapadula, gol e assist contro l'Ecuador. E il Perù impazzisce per lui Ronaldo, un altro super record nella storia Il c.t. Rossi: 'Orgoglioso della mia Ungheria'

Centro Stress e Disadattamento Lavorativodel. «Probabilmente lo hanno fatto solo i pochi esonerati dalle fatiche quotidiane e affrancati dalla malattia e dal lutto». Semmai, aggiunge l’esperta, «questo tempo è servito ad alcuni per

contrastare l’assuefazione dello sguardo verso qualcosa o qualcuno che si dava per scontatoe che, una volta che ne si è stati privati, ha rilevato tutta la sua importanza». Il nuovo significato dato alla propria vita ha investito anche il mondo del lavoro. headtopics.com

Alcuni hanno cominciato a domandarsi se realizzazione e felicità coincidono, se adrenalina e gioia vanno sempre a braccetto e hanno iniziato a chiedersi se fosse possibiletrovare un nuovo equilibrio tra vita personale e vita professionale. «In queste persone la motivazione e l’abnegazione verso lavori totalizzanti ha scricchiolato un po’» spiega Solari. Come conferma anche Sinatra: «Durante i primi mesi della pandemia, diversi manager e collaboratori in crisi, consumati dal tentativo di dominare gli sconvolgimenti personali, familiari, professionali, sono stati tentati dall’idea di mollare tutto per aprire un chiosco sulla spiaggia, un negozio per animali, una ciclofficina». E infatti

il sito “Voglio vivere così” che offre strumenti utili a chi sogna di trasferirsi all’estero, «ha registrato un aumento del 400 per cento rispetto ai normali volumi di ricerca» racconta il fondatore Alessandro Castagna. Secondo Sinatra, però questi desideri «non erano l’espressione di una passione mai sopita, quanto un tentativo di fuga dal peso di nuove giornate infinite e faticose».

Leggi anche Leggi di più: IO donna »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Usa, il lavoro ritrova slancio: 379mila posti di lavoro creati a febbraioSuperati nettamente i 200.000 posti di lavoro previsti. Il governo Usa ha anche rivisto al rialzo il dato sulle buste paga di gennaio, triplicando il guadagno a 166.000 Creare e distruggere posti di lavoro con grande velocità è probabilmente un corollario della modernità. Distruggere senza creare posti di lavoro è tipico del società immobili governate da grandi concentrazioni di privilegi.

Scozia, Kaukab Stewart è la prima donna di colore eletta in parlamento - iO DonnaAttivista che si batte da oltre 20 anni per l'indipendenza scozzese, Kaukab Stewart è entrata nella storia e nel parlamento di Edimburgo

Premio iO Donna: 'Il valore affettivo' di Nicoletta Verna - iO DonnaUna giovane donna sempre in bilico fra schiacciante senso di colpa e ossessivo bisogno di redenzione

Profumi donna, sempre più verdi: la profumeria diventa sempre più amica dell'ambiente - iO DonnaLa profumeria si scopre sempre più attenta all'ambiente, con profumi dall'animo veramente green

iO Donna compie 25 anni: venite a scoprire il nostro bosco - iO DonnaPer festeggiare il 25esimo compleanno di iO Donna ci siamo fatti un regalo: abbiamo adottato una piccola foresta alla Biblioteca degli Alberi di Milano, dedicandola a una donna straordinaria

Fashion Issue, il nuovo numero di iO Donna con Cindy Bruna - iO DonnaIl numero speciale Fashion Issue di iO Donna dedicato alla moda primavera estate 2021 ospita tra le sue pagine la top francese