Lavoro, Coronavirus

Lavoro, Coronavirus

Lavoro, Istat: crollo occupazione da inizio pandemia, persi 945mila posti

#Lavoro, Istat: crollo occupazione da inizio pandemia #coronavirus, persi 945mila posti

06/04/2021 11.15.00

Lavoro , Istat: crollo occupazione da inizio pandemia coronavirus, persi 945mila posti

A febbraio gli occupati erano 22.197.000, ovvero 945.000 in meno rispetto a febbraio 2020. Tasso di disoccupazione al 10,2%

Corsa a Def e Recovery, a lavoro per procedure semplici e tempi certi1' di letturaA febbraio gli occupati erano 22.197.000, ovvero 945.000 in meno rispetto a febbraio 2020. «Le ripetute flessioni congiunturali dell'occupazione - registrate dall'inizio dell'emergenza sanitaria fino a gennaio 2021 - hanno determinato un crollo dell'occupazione rispetto a febbraio 2020 (-4,1% pari a -945mila unità)».

Bari, 54enne in rianimazione: “Ischemia dopo vaccino”. Era in cura per “trombosi venosa periferica”. Il 26 maggio immunizzato con J&J - Il Fatto Quotidiano Pubblica amministrazione, il primo concorso con la 'formula Brunetta' è un flop: allo scritto si presenta poco più della metà degli ammessi. Ministero costretto a riaprire le selezioni - Il Fatto Quotidiano Covid Uk, Johnson: 'Riapertura totale rinviata al 19 luglio'

Lo segnala l'Istat secondo cui «la diminuzione coinvolge uomini e donne, dipendenti (590mila) e autonomi (355mila) e tutte le classi d'età. Il tasso di occupazione scende, in un anno, di 2,2 punti percentuali». Nell'arco dei dodici mesi, aggiunge l'Istat, si segnalano in crescita le persone in cerca di lavoro (+0,9%, pari a +21mila unità), ma soprattutto gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+5,4%, pari a +717mila).

Loading...Tasso di disoccupazione febbraio al 10,2%Il tasso di disoccupazione a febbraio diminuisce di 0,1 punti rispetto a gennaio e aumenta di 0,5 punti su febbraio 2020. L’Istat spiega che nel mese è al 10,2%.Il tasso di inattività tra i 15 e i 64 anni è al 37%, stabile su gennaio e in crescita di 2,1 punti rispetto a febbraio, prima dell'inizio delle restrizioni legate alla pandemia. I disoccupati a febbraio sono 2.518.000 in aumento di 21.000 unità rispetto a febbraio 2020 (-9.000 su gennaio 2021) mentre gli inattivi tra i 15 e i 64 anni sono 14.084.000 in aumento di 717.000 su un anno prima. headtopics.com

Leggi di più: IlSole24ORE »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Di questo dobbiamo ringraziare i vari speranza e la restante marmaglia catto-comunista neoliberista tra i quali i vari bonaccini e de luca, e poi piagnucolano solidarietà perché ricevono pacchi di escrementi a casa... Pensate a questa gente, ipocriti!! no no ma cpntinuiamona tener chiuso... tanto burionini soldi ce l ha... chissene incula del resto degl. italiani

Istat, persi 945mila posti di lavoro in un annoCrolla l’occupazione dall’inizio della pandemia: a pagare il prezzo più alto delle crisi sono gli over 35. In preoccupante aumento gli inattivi: solo oltre 700mila in più dall’inizio della crisi Non stavate seguendo il filone contro il Salvinismo? MassimGiannini Ecco un altro primato che nessuno può rubarci 🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬 Grazie al nostro governo di incapaci 👏👏👏👏👍

Covid: Istat, quasi metà imprese strutturalmente a rischio - EconomiaUna 'mappa della solidità' delle imprese realizzata dall'Istat indica che 'circa il 45% è strutturalmente a rischio. Risulta solido solo l'11%'. ANSA

Istat: nel 2020 fatturato industria a picco dell'11,1%Il settore più colpito è stato l'abbigliamento che ha registrato un crollo dei ricavi di circa il 25%. La filiera dei servizi ha, invece, subito una riduzione netta del fatturato (meno 42%). La crisi ha danneggiato prevalentemente le imprese di piccole dimensioni, costrette ad affrontare con pochi mezzi il crollo della liquidità e della domanda interna Tranquilliii sono arrivati gli esperti E non siete contenti ? Ne rimane un 88.9 % pieno pieno ! Oramai non siete credibili neanche quando dite cazzate... figuratevi quando tentate di fare gli statistici !

Istat: Covid seconda causa di morte dopo i tumori tra marzo e aprile 2020 - Tgcom24Analizzando tutti i decessi registrati in Italia tra l'1 marzo e il 30 aprile 2020, è emerso che il Covid-19 è la seconda causa di morte dopo i tumori. Lo rileva l'Istat, sottolineando che nell'arco della prima ond...

Istat, l'export extra Ue a marzo +2,5% al mese - Economia