Lavoro, 7 attitudini olimpiche da cui farti ispirare - VanityFair.it

L'ex pattinatrice olimpica Valentina Marchei ci spiega come farci guidare e motivare nelle sfide quotidiane, ispirandoci proprio a quei valori che accompagnano la vita di ogni atleta

23/09/2021 16.01.00

L'ex pattinatrice olimpica Valentina Marchei ci spiega come farci guidare e motivare nelle sfide quotidiane, ispirandoci proprio a quei valori che accompagnano la vita di ogni atleta

L'ex pattinatrice olimpica Valentina Marchei ci spiega come farci guidare e motivare nelle sfide quotidiane, ispirandoci proprio a quei valori che accompagnano la vita di ogni atleta

Marco Montemagnoper imparare dalle migliori eccellenze italiane – spiega come farci guidare e motivare nelle sfide quotidiane, ispirandoci proprio a quei valori che accompagnano la vita di ogni atleta, in vista di una finale a cinque cerchi.Ecco 7 attitudini per farti ispirare per un rientro proattivo a cura di Valentina Marchei.

Berlusconi: 'Il Green pass è uno strumento di tutela della vita e della libertà, irresponsabile fomentare divisioni' “Ora salario universale e meno ore di lavoro” - Il Fatto Quotidiano Reddito di cittadinanza, ministro Patuanelli: 'Va potenziato. Metterlo in discussione è fuori dal tempo, inspiegabile' - Il Fatto Quotidiano

1. FaticaNon evitiamo la fatica. La fatica ha un obiettivo, quello di tendere verso la realizzazione, un istinto innato in ognuno di noi. E’ molto importante avere un buon rapporto con la fatica, accettandola anche se non lo vorremmo, affrontandola anche se apparentemente non ne vediamo un senso. Anche se non sempre vinciamo una medaglia o non vediamo subito un risultato sul lavoro. Carl Rogers, il padre della psicologia umanistica, fece un esperimento: lasciò in una cantina semi-buia un cesto pieno di patate. Dopo qualche settimana notò che quasi la metà erano germogliate tendendo verso una finestrella in alto. La fatica è una decisione che tu prendi: tendere verso la finestrella oppure rimanere nel cesto di patate?

2. CarattereMetti il tuo carattere, il tuo personale modo di essere al servizio dei tuoi obiettivi. Il carattere è la capacità di influenzare e influire nel momento in cui dobbiamo prendere delle decisioni. Non è una dote, ma una competenza e si può allenare a seconda del contesto. Sei un libero professionista? Fai parte di un team o sei tu il capo? “Nella mia esperienza sul ghiaccio sono passata dal dover prendere decisioni solo per me stessa – quando ero pattinatrice di singolo – a una forma di leadership più democratica – quando sono passata al pattinaggio di coppia e le decisioni vanno discusse insieme. Oggi metto la mia esperienza al servizio di un’azienda, passando ad una forma di leadership carismatica. Trasferisco la mia eredità, lasciando gli altri decidere autonomamente. headtopics.com

3. ComunicazioneNel pattinaggio, come in molti sport, sei continuamente giudicato da qualcuno, spesso non ti senti all’altezza. L’unico modo per portare i giudici dalla tua parte è portare te stessa sul ghiaccio. Un insegnamento che vale anche nel lavoro, dove il “giudice” è un capo, un collega, un cliente. Nella mia carriera nel singolo femminile non sono mai stata la pattinatrice tecnicamente più forte, di certo la mia qualità è stata quella di saper vendere anche le cose che non sapevo fare. Utilizzare la mia personalità per valorizzare i miei elementi sul ghiaccio.

4. RischiareA 16 anni, esaltata dall’adrenalina della competizione, ho eseguito durante una gara il mio primo triplo tolup – un salto che in allenamento non ero mai riuscita a fare. E questo cosa mi ha insegnato? Che si impara rischiando, non si impara evitando. Nello sport si può perdere per un centesimo e quindi siamo abituati ad andare a guadagnarci ogni singolo punto. Anche nel lavoro, oggi, e nella mia vita quotidiana, questa mentalità mi ha insegnato a non lasciare nulla di intentato, ad avere il coraggio di lottare per qualcosa in cui credo.

5. Gestire lo stressNel pattinaggio, come al lavoro, stare in equilibrio sotto stress è difficilissimo. Nella carriera di un atleta olimpico ci sono in gioco anni di sacrifici in una sola gara. Allenare l’autocontrollo è fondamentale. La chiave è affrontare un elemento alla volta. Organizzare le priorità. A una prima partecipazione europea con il mio partner, Ondrej, eravamo solo alla nostra seconda gara insieme e già tra i migliori quattro in Europa. La tensione era talmente tanta, che ho pensato di tirarmi indietro. Riorganizzare tutte le mie emozioni mi ha aiutata di fronte a un’avventura che all’apparenza sembrava paurosissima, ma che in realtà eravamo in grado di affrontare. Dovevamo portare sul ghiaccio solo quello che sapevamo fare. Nulla di più, nulla di meno.

6. PerseveranzaSpesso, nello sport, come nel lavoro, non vince chi ha più talento, ma chi insiste di più. Tra gli atleti, c’è chi nasce con una dote naturale e chi invece ha dovuto costruirsi e lottare. Io mi riconosco molto nella seconda categoria. Questa, in realtà, è stata la fortuna della mia carriera, perché in silenzio ho lavorato e mordevo i polpacci a quelle che mi stavano davanti. Sapevo che più mi avvicinavo, più anch’io ero in cima al mondo. La perseveranza fa davvero la differenza di fronte agli imprevisti quotidiani. Ci aiuta a rialzarci più forti di prima, così come avviene per gli infortuni che possono colpire qualsiasi sportivo – e in questo caso il talento innato non basta. headtopics.com

Green Pass, scaricati oltre 100 milioni di certificati: accelerazione negli ultimi 3 giorni I Green pass scaricati hanno superato quota 100 milioni Johnny Depp «intrappolato» dai fan in hotel, arriva in ritardo alla Festa del Cinema

7. ResponsabilitàQuante volte in una riunione, di fronte a un problema, tutti danno la colpa a qualcun altro senza prendersela? In gara non c’è tempo per puntare il dito sugli errori dei compagni. Le risorse vanno incanalate velocemente verso la ricerca di una soluzione. Quando ho iniziato a pattinare in coppia, la fiducia che si era creata col mio partner faceva sì che, davanti a una caduta o una difficoltà, sapessimo assumerci le responsabilità l’uno dell’altra, proteggendoci. Concentrarsi sulla colpa rischia solo di acutizzare il problema. Un vero problem solver si assume le proprie responsabilità. Non solo, gestisce anche all’interno del gruppo le responsabilità degli altri, coordinandoli e trovando la via più efficace e veloce per arrivare all’obiettivo iniziale.

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Cinema, Daniel Craig riceve la stella sulla Hollywood Walk Of Fame - Spettacolo

E' la 2704/a celebrita' a essere onorata sulla via delle star (ANSA)

Texas: i duri respingimenti dei migranti da parte delle guardie a cavallo - VanityFair.it«Le immagini che arrivano dal Texas sono orribili. È un episodio inaccettabile». La portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, condanna quanto sta avvenendo sul Rio Grande: La maggior parte degli oltre 10mila profughi viene da Haiti. Alla frontiera ci sono agenti a cavallo con redini spesso usate per colpirli

Angelina Jolie e Brad Pitt, nuova battaglia (per la tenuta francese da 140 milioni) - VanityFair.itContinua la guerra legale tra le due star di Hollywood: dopo il contenzioso per la custodia dei figli, ora si mormora che stiano lottando per Chateau Miraval, il meraviglioso castello in Provenza con annessi vigneti. E dove la coppia si è sposata nel 2014...

«Le Iene»: da Ornella Vanoni a Madame, le nuove conduttrici - VanityFair.itDa Elodie a Ornella Vanoni, da Paola Egonu a Michela Giraud: ecco tutte le conduttrici che si alterneranno alla conduzione de «Le Iene», al via il 5 ottobre in prima serata su Italia 1

Le mosse segrete per far innamorare i nati in Bilancia - VanityFair.itRubare il cuore di un uomo o di una donna Bilancia sarà più facile se sposerete la strategia dell'armonia e della gentilezza. Parola alle esperte Oroscopo

Cous Cous: dove mangiarlo a San Vito, Trapani e dintorni - VanityFair.itTorna la festa di San Vito Lo Capo dedicata a uno dei più antichi e simbolici cibi del Mediterraneo. Da assaggiare (tutto l'anno) nei ristoranti dell'intera provincia, per scoprire le varianti più diverse e golose

Megan Fox e Kourtney Kardashian unite nell'intimo - VanityFair.itC'è una nuova coppia di BFF in città: Kourtney Kardashian e Megan Fox sono la risposta goth'n'sex al duo sovrano degli anni 00 Paris Hilton e Nicole Ritchie. Le amiche 4.0, insieme nella campagna del brand di lingerie SKIMS, hanno infiammato i social