La Toscana intercetta la ripresa: start up in costante crescita

La Toscana intercetta la ripresa: start up in costante crescita

16/07/2021 06.55.00

La Toscana intercetta la ripresa: start up in costante crescita

Nell’agricoltura come nelle tecnologie passando per le energie rinnovabili. La radiografia della rinascita della regione nel corso dell’evento itinerante organizzato dal Sole 24 Ore

5' di letturaInnovation Days ToscanaLa ripresa c’è. E in Toscana i dati, a cominciare da quelli sulle startup (in costante aumento) certificano una tendenza che vede, anche grazie alle misure messe in campo sul piano istituzionale, un recupero significativo rispetto al periodo della pandemia. I questo scenario che spazia dal settore tecnologico all’agricoltura passando per l’energia sostenibile, a giocare un ruolo importante è anche quello dell’innovazione. Sono gli elementi emersi nel corso della tappa Toscana dell’Innovation Days promosso dal Sole 24 ore, con partner dell’intero roadshow sono Banca Ifis, Enel, TIM e WPP Italia; Event Partner della tappa dedicata alla Toscana sono Audi e Vianova. Location Partner della tappa toscana è Zucchetti Centro Sistemi. «Colgo l'occasione per sottolineare un aspetto – ha detto in apertura Fabio Tamburini, direttore del Sole 24 Ore – a ogni tappa di questa nostra iniziativa abbiamo segnali chiari che la ripresa è cominciata e sta prendendo forza. Anche in quelle regioni più colpite dalla pandemia». Ripresa che riguarda anche la Toscana dove «si deve recuperare un certo ritardo nell’innovazione e nella tecnologia avanzata» ma dove «l’anno scorso è raddoppiato il numero delle startup».

Strasburgo, David Sassoli ricoverato per polmonite da 5 giorni Covid: vitamina D potrebbe potenziare l’effetto del vaccino Stati Uniti. Migranti frustati dalle guardie di frontiera al confine col Messico

Leggi ancheBoom di start-up, la Lombardia riparte. Ecco gli Innovation daysInnovazione e formazioneE benché l'innovazione sia stata determinante per il rilancio delle attività nel periodo post Covid ma anche durante l’emergenza, ancora parecchia strada resta da fare come ha sottolineato Maurizio Biscazzi, presidente di Confindustria Toscana: «Innovazione e formazione sono due punti su cui in Toscana dobbiamo ancora lavorare – ha rimarcato –. Non mancano i servizi di base ma mancano gli investimenti di strategie di penetrazione sul mercato globale e siamo in ritardo sulle opportunità di Industria 4.0». A sottolineare come la digitalizzazione significhi più eccellenza è stato Fabrizio Bernini, presidente di Zucchetti Centro Sistemi (350 addetti e un centinaio di milioni di fatturato) e, contestualmente, anche Presidente Digital Innovation Hub Toscana e di Confindustria Toscana Sud. «Digitalizzazione significa più eccellenza, economia circolare, contaminazione di conoscenze e sviluppo – ha detto –. E poi si deve puntare su sviluppo e progettualità». Come avviene nella sua azienda dove c’è un laboratorio dedicato alla progettazione dove lavorano 40 ingegneri».

Loading...L’UniversitàPoi la richiesta alle università: «Preparate gli studenti a un modello di business che cambia costantemente. Scuole e università devono adeguarsi un po’. In qualche anno è cambiato il mondo». Non solo formazione, ma anche investimenti. Oltre il 40 per cento delle aziende, ha sottolineato Cataldo Conte, Responsabile Corporate & Investment Banking Banca Ifis, «ha investito» e il 58 per cento ha usato la tecnologia 4.0. headtopics.com

Leggi anche“Innovation days – La fabbrica del futuro”, riparte il Digital Roadshow di Sole 24 Ore e ConfindustriaCybersecurity«Tendenzialmente si parla di Cybersecurity, cloud, agricoltura con campi interconnessi e in cui c’è una comunicazione in tempo reale delle fasi di produzione – ha aggiunto –. È necessario che gli imprenditori convoglino il vantaggio finanziario verso investimenti di innovazione per crescere e guadagnare un poi vantaggio competitivo». Obiettivo crescita, mettendo assieme qualità di investimenti e scenari internazionali. Come ha sottolineato Arcangelo D’Onofrio Founder & CEO Temera, azienda che con i chip dà voce agli oggetti. «Abbiamo 650 milioni di chip piazzati nel mondo – ha argomentato il manager –. Le aziende e i consumatori chiedono trasparenza estrema sulla filiera e le aziende chiedono di monitorare la filiera per avere giusto prodotto nel giusto tempo per non sprecare la produzione».

Nuove professioniForte la ricerca di nuove figure professionali: laureati in matematica e in fisica per i quali è previsto uno stipendio di partenza di 35.000 euro l’anno. Tecnologia e industria 4.0 sono anche le soluzioni adottare da Lucart, come ha raccontato Giovanni Illibato, Supply Chain Director Lucart Group (mezzo miliardo di fatturato e 1.600 addetti) per l’esperienza portata avanti dal gruppo . «Digitalizzazione, efficienza e zero errori – ha detto –. Tutta l’operazione ha avuto un risvolto importante nel termine di qualità del dato e gestione servizio al cliente».

0La sostenibilitàNel quadro della ripresa e dell’innovazione che interessa le aziende c’è poi il tassello che riguarda la sostenibilità. A giocare un ruolo importante la sostenibilità, settore in cui, come rimarcato da Tommaso Lapi, amministratore di Gi-Elle-Emme, la sua azienda «è impegnata da temp», seguendo una filosofia che mette assieme «investimenti, cambiamenti e innovazione. Con i sistemi di Industria 4.0 abbiamo automatizzato e posto sotto controllo l’80 per cento del nostro processo – ha aggiunto – Questo fatto ci ha permesso di comprendere l’importanza di crescere e innovare e farlo in un ambiente di rispetto e circolarità». E quindi la prospettiva del 2035 con le auto elettriche e l’impegno portato avanti da Enel.

Leggi ancheInfrastrutture, formazione e digitale per ripartireL’Impegno di Enel«Chiaramente nel nostro settore sostenibilità vuol dire transizione energetica – ha detto Luca Lucchesi responsabile Macro area Centro Enel – Il nostro obiettivo è quello di intensificare l’elettrificazione e portare avanti la decarbonizzazione. Oggi il 55% della produzione di Enel è fatta da fonti rinnovabili. L’obiettivo per il 2023 è quello del 65%». Nel cammino anche progetti per rendere mezzi dotati di maggiore autonomia oltre che ampliare la rete di colonnine. Enrico Viglierchio General manager di Banfi, 43 milioni di euro di fatturato, ha illustrato l'importanza dell'innovazione digitalizzazione dell'agricoltura che porta al cosiddetto “trattore connesso”. headtopics.com

Germania alle urne, inizia il lungo addio di Angela Merkel Altro ultimatum all'Uefa per la Superlega: 'Annulli le sanzioni' Covid, morti in Usa superano quelli per la spagnola: oltre 675mila

Pmi locomotive d’ItaliaAntonello ’Elia, Consulting Manager Unit Business Intelligence & Insight GroupM, ha illustrato le difficoltà che si incontrano soprattutto nelle Piccole e medie imprese che, ha rimarcato, «sono la locomotiva d’Italia e bisogna capire quale maggior vantaggio possono trarre dalla transizione digitale». Dalla presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza la disponibilitià per «dare un appoggio alla leadership industriale del paese”. Poi la transizione verso il nuovo sistema che prevede anche un nuovo approccio. Gabriele Montelisciani Co-Founder & CEO Zerynth ha rimarcato l’importanza delle competenze da unire alle tecnologie.

Innovation Days Puglia – 24 giugno 2021Le competenze corretteE il tema delle «competenze corrette» è stato al centro dell'intervento di Umberto Basso, Managing Director AKQA. «Per essere digitali non basta avere un sito». A parlare di sfida e scenari internazionali Gabriele Brotini Amministratore Delegato Pakerson, gruppo che nel proprio sito ha inserito il cirillico e non a caso «Il mercato russo è fondamentale, ci siamo dal 91 e ci possiamo considerare pionieri di quella parte del mondo – ha detto –. L’innovazione nasce dalle piccole cose». Come quella di trasformare il sito e «dedicare una sezione alla lingua russa».

I modelli di businessTrasformazione e mutamenti dei modelli di business. Su questo aspetto ha posto l’attenzione Nicola Di Giusto Sales & Marketing Manager Vianova. «I modelli di business sono in repentina trasformazione – ha detto – e le imprese sono costantemente alla ricerca di soluzioni per competere sul mercato e rendere più efficienti i processi. In questo contesto, le telecomunicazioni sono un asset aziendale strategico e le imprese hanno un importante alleato in Vianova. Grazie alla convergenza fisso-mobile, al centralino virtuale e al Cloud siamo in grado di fare dialogare tra loro i singoli servizi in un modello integrato che permette all’utente finale di sfruttare tutte le tipologie di reti – fisse, mobili e WiFi – e di servizi, per rendere il lavoro sempre più “agile” e connesso, favorendo così la trasformazione digitale delle imprese».

Leggi di più: IlSole24ORE »

Dante, i suoi luoghi nelle foto Alinari e di Massimo Sestini - ViaggiArt

La lotta di Boris Johnson contro l’obesità: in arrivo la «snack tax», la tassa sulle merendineLa «snack tax» prevederebbe 3 sterline al chilo sullo zucchero e 6 sterline al chilo sul sale. Ricavi per 4 miliardi di euro all’anno. Nel Regno Unito 3 milioni di obesi

La presentazione del calendario della Serie A 2021/2022 La direttaLa presentazione del calendario della Serie A 2021/2022

Due startup in un anno: la sua bambina e la birra fatta con il paneEmanuela Barbano ha fondato Biova, azienda che recupera il cibo invenduto. Un'idea di impresa che nasce dal concetto di sostenibilità

My Drama, Uh La La è il nuovo singolo in uscita domaniLeggi su Sky TG24 l'articolo My Drama, Uh La La è il nuovo singolo in uscita domani

​Tour de France, la maglia gialla Pogacar vince anche la tappa del TourmaletLa maglia gialla domina lo sprint e si conferma sempre più leader della corsa Pogacar TourDeFrance2021 Tourmalet E tutto senza medicina?

La variante Delta fa paura: le isole ripristinano i controlli per salvare la stagione estivaLE DECISIONI La Sicilia ha imposto i tamponi obbligatori anche per chi arriva da Malta. La Sardegna ha pronta l'ordinanza: si pensa ai test anche per gli arrivi dall'Italia [Leggi] gjscco e ci pensano ora che il danno è fatto? l importante è che continuino a sbarcare le orde africane, giusto? Nessuno Controlla una minkia da mesi. Buffoni senza gloria.