Tav%2Cesproprio%20Terreni

La Tav riparte con le procedure di esproprio - La Stampa

La Tav riparte con le procedure di esproprio

06/02/2020 10.50.00
Tav%2Cesproprio%20Terreni

La Tav riparte con le procedure di esproprio

Primo atto a Salbertrand: i tecnici di Telt scortati dalla polizia hanno effettuato gli accessi nelle aree interessate dal cantiere

n’alba frizzante, accompagnata dal vento che sferzava le vette della Val di Susa, ha accolto i poliziotti - più di una cinquantina - che ieri mattina hanno raggiunto Salbertrand di primo mattino per scortare i tecnici di Telt, impegnati nelle «operazioni di accesso formale alle aree dove sarà realizzata la fabbrica dei conci che trasformerà lo smarino estratto negli scavi italiani della Torino-Lione in elementi per il rivestimento della galleria».

Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure

Ecco i primi passi dell’opera italofrancese. Dopo un fase di interruzione, la Tav riparte, malgrado proteste e ricorsi. E riparte da qui, da Salbetrand con un atto formale più che sostanziale. Che prelude agli interventi finalizzati ad analizzare le caratteristiche del sottosuolo e precede la procedura di esproprio per pubblica utilità dei terreni. «Sapevamo che i tecnici di telt, prima o poi, sarebbero arrivati. Ma nessuno mi ha avvisato dell’avvio delle operazioni. Alle 6 del mattino mi sono ritrovato il paese invaso dalla polizia» dice amareggiato il sindaco di Salbertrand, Roberto Pourpour, vicino al movimento No Tav. E aggiunge: «Ho proposto più volte al presidente della Regione Alberto Cirio, di venire qui, a trovarci, per cercare di istituire un tavolo di confronto e costruire un reale rapporto di collaborazione, per ridurre i disagi alla popolazione. Non è stato fatto. E questo spiegamento di forze non è certo un buon segnale di collaborazione».

Salbaltrand è un punto strategico del progetto, che rientra nel primo lotto costruttivo autorizzato dal Cipe nel 2017. Qui, in un’area di 110 mila metri quadrati tra autostrada A32 e Dora, sorgerà il complesso industriale che trasformerà parte del materiale di scavo in «spicchi di cemento» necessari a rivestire l’interno del tunnel. Oltre gli impianti, alle spalle dell’area di servizio dell’A32, dovrà essere costruito uno svincolo apposito per il transito dei mezzi pensanti. Tutte le aree interessate dalle opere coinvolgono 124 proprietari, compreso il Comune di Salbertrand. E proprio sui terreni comunali, dati in passato in concessione alla società di infrastrutture stradali Itinera, oggi gruppo Gavio, sorge il cumulo di terra e amianto, messo sotto sequestro dalla finanza a seguito di un esposto. Un’eredità scomoda che va rimossa prima dell’avvio dei lavori del complesso. headtopics.com

L’accesso alle aree effettuato ieri, informa Telt, servirà a «indagare la natura dei cumuli di materiale già presente da anni a Salbertrand ed elaborare un piano per la loro rimozione. Al termine l’area verrà rinaturalizzata e restituita ai proprietari». E come si legge negli atti si tratta di «una campagna di indagini funzionale alla redazione di elaborati tecnici». Per farlo, gli incaricati di Telt hanno dovuto formalizzare gli accessi ai terreni. Ieri ne erano previsti 50. Non tutti i proprietari si sono presentati all’appuntamento, come ha fatto il sindaco. Nel pomeriggio, ai margini del paese, si è riunito un gruppo di manifestanti No Tav. Solo slogan, nessuna tensione. La polizia, terminate le operazioni, ha rimosso il presidio. Adesso, in valle, si attenendo i prossimi passi di Telt. Come l’allargamento del cantiere di Chiomonte. E forse la reazione dei No Tav, in quel caso, non sarà altrettanto pacata.

Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Doping, confermata la sospensione per Iannone - La StampaEra stato trovato positivo a un controllo del 3 novembre 2019

Sanremo 2020, la conferenza stampa dopo la prima serataIl Festival di Amadeus debutta con il 52,2% di share e oltre 10 milioni di spettatori

Quando la politica è all’ultima spiaggia occorre ballare sul cubo della filosofia - La StampaLa politica mette in scena il conflitto che attraversa la società, fornisce ad esso un volto simbolico, lo raccoglie entro le sue istituzioni evitando così che esploda in modo dirompen ... Le recensioni 📖 di Tuttolibri .

Sanremo 2020, ecco la scaletta della seconda serata: l’ordine di uscita dei big - La StampaOspiti della seconda puntata Zucchero, Massimo Ranieri, Ricchi e Poveri (di nuovo un quattro), Sabrina Salerno W i giovani Aria fresca a Sanremo

È morto il primo capitan Findus - La StampaGiovanni Cattaneo aveva 84 anni. Negli anni ‘70 fu il protagonista della celebre campagna pubblicitaria Che Ricordi ..💞ne ho mangiati a Quintalate.. Cattaneo CapitanFindus Findus UltimOra Il corpo è stato congelato

“Spedizione punitiva” mai avvenuta: maxi inchiesta sugli “odiatori” del web - La StampaUn avvocato multato dai vigili aveva scatenato la baraonda.