Alessandro Grasso, Carabiniere, Nocella, Sorella, Tortura, Denuncia, Stupro

Alessandro Grasso, Carabiniere

La sorella lo crede morto, invece è in carcere per stupro

La sorella lo crede morto, invece è in carcere per stupro

17/11/2019 11.28.00

La sorella lo crede morto, invece è in carcere per stupro

La denuncia di scomparsa dell’imprenditore di Cinisello Balsamo, Alessandro Grasso , presentata giovedì scorso. Ma il 52enne era finito in cella a Nizza

shadowStampaEmailAlle 15 di giovedì, davanti al maresciallo Nocella, la sorella di Alessandro Grasso, 52enne imprenditore nel settore dei mobili residente a Cinisello Balsamo, ha presentato denuncia di scomparsa ai carabinieri di Ventimiglia, dove vive. Era convinta che Alessandro fosse morto. Morto ammazzato. Lui, il fratello, era già da quattro giorni in carcere. A Nizza. Era stato arrestato domenica per stupro e tortura ai danni di una donna (che ha casa in Costa azzurra), ed era stato salvato dai poliziotti francesi dal tentativo di linciaggio degli amici della presunta vittima, gli stessi che poi hanno inondato i profili social di Grasso di minacce di morte.

L'Uomo di luglio: Romelu Lukaku in copertina La Divina Commedia torna a riveder le stelle Diletta Leotta vola in Turchia per conoscere la famiglia di Can Yaman: nozze in vista? - VanityFair.it

Ci sono tante cose che non tornano, in questa storia, a cominciare ovviamente dalla sua conclusione, con quell’accusa devastante e la scoperta della permanenza in prigione, merito delle indagini legali. Dicono gli avvocati Sophie Jonquet e Alexandro Maria Tirelli, dello studio di diritto penale internazionale «International lawyers associates», che siamo davanti a una «vicenda tutta da verificare, che nasce in un ambiente torbido e pieno di ombre. Vittima e accusato, fino a un momento prima, avevano rapporti amorevoli e che più cordiali».

Ora, nessuno può prevedere gli insondabili percorsi dell’animo umano, e in questo caso specifico escludere a prescindere un’improvvisa, sanguinaria alterazione nell’esistenza pacifica, ordinaria e ordinata dell’imprenditore. Ciò premesso, nella denuncia ai carabinieri, la sorella riferisce della visita, a Ventimiglia, da parte di una donna arrivata dalla Francia, la quale le ha raccontato di una festa a base di alcolici organizzata a Nizza, festa cui hanno partecipato sia Grasso sia l’amica, con quest’ultima che, dopo un rapporto sessuale con l’uomo, è stata ricoverata con ferite compatibili con lo stupro e lesioni nel resto del corpo. Dopo aver saputo della visita (avvenuta nella mattinata di domenica scorsa, lo stesso giorno dell’arresto), Grasso ha detto alla sorella che sarebbe andato in Francia per capire meglio la situazione e come prima tappa sarebbe andato in ospedale, dove i conoscenti della donna l’hanno visto e lo stavano per massacrare. Fino a giovedì, giorno della denuncia, la sorella ha chiamato Grasso sul cellulare e ha inviato messaggi attraverso Whatsapp, mai letti in conseguenza del sequestro del telefonino. Fonti investigative francesi riferiscono che sarebbero sotto esame tre ipotesi. La prima riguarda un gioco sessuale sadomaso con la situazione sfuggita a entrambi, che erano d’accordo, oppure con la decisione a un certo punto della donna, non accolta dall’imprenditore, di sottrarsi. Un’altra ipotesi contempla il fatto che Grasso possa esser stato intrappolato, come e perché resta da capire. L’ultima ipotesi sonda l’ambiente della presunta vittima, circondata da amici balordi, quelli che al 52enne, sui social, ricordano questo: «Stai per morire, lo sai?» paventando una vendetta in prigione. headtopics.com

Leggi di più: Corriere della Sera »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Blog | Ilva, secondo voi viene prima la salute o la politica industriale?Il dibattito politico fa credere che l’opzione “tabula rasa” non sia all’ordine del giorno per l'ex Ilva e non sia un’opzione percorribile Si possono Conciliare le due Cose Devono coesistere, senza sbilanciamento, conviene a tutti.... ma questo in un paese normale! Secondo voi viene prima l'acqua o il pane?

Non lacrime di dolore, ma di felicità: gli Illuministi usano la ragione piangendo - La StampaLa «cultura della sensibilità» / marco menin. Da Cartesio a de Sade, da Diderot a Rousseau, l’evoluzione di una “malattia” molto filosofica

Tennis Atp, i giovani emergenti crescono ma la “vecchia” guardia lotta con onore - La StampaFederer a 38 anni e tre mesi oggi si gioca la sua sedicesima semifinale alle Atp Finals, il vecchio Masters contro il ventunenne Stefanos Tsitsipas

Gioielleria, Morellato acquisce la francese Cleor: investimento 50 milioni di euro - La StampaMorellato, azienda leader in Europa nella produzione e commercializzazione di cinturini, gioielli e orologi annuncia l'acquisizione della catena retail Cleor, uno dei principali player francesi di gioielleria prêt-à-porter. Il Gruppo Cleor - 80 milioni di euro di fatturato nel 2019, con all'attivo 800 dipendenti di cui 110 localizzati nella sede operativa di Evreux, Parigi - vanta 140 punti vendita, all'interno dei più importanti centri commerciali presenti nelle principali località dello shopping francese, con un'offerta di prodotto e servizio di alto livello. Morellato è stata supportata nell'intero processo di acquisizione dall'advisor UniCredit, che ha anche finanziato l'acquisizione. L'investimento complessivo sfiora i 50 milioni di euro. Con questa acquisizione Morellato avanza nell'importante progetto di espansione a livello internazionale varato nel 2018, già concretizzatosi con l'acquisizione dell'azienda online Kronoshop, Roma e dell'azienda wholesale francese Mister Watch, Biarritz. «Con questa importante operazione, Morellato da leader italiano diventa uno dei principali player europei del settore orologeria/gioielleria. L'unico a presentare un'integrazione completa dalla creazione alla produzione alla distribuzione, fino ad arrivare direttamente al consumatore attraverso un network unico di retail online e offline. 195 punti vendita Bluespirit e Joye' in Italia, 140 CLEOR in Francia, una solida distribuzione internazionale dei propri marchi in 70 paesi, oltre 2.000 dipendenti. E soprattutto l'orgoglio di rappresentare la grande tradizione della gioielleria italiana nel mondo', dichiara Massimo Carraro, presidente di Morellato. 'Questo progetto proietta il fatturato del nostro Gruppo oltre i 270 milioni di euro, con una previsione 2020 vicina ai 300 milioni di euro, di cui oltre il 60% realizzati su mercati esteri», conclude Carraro.

Francia, la protesta degli studenti: «La precarietà finanziaria uccide» - VanityFair.itDa quando Anas K, studente 22enne di Scienze Politiche, si è dato fuoco per denunciare le sue difficoltà finanziarie, le manifestazioni sono continuate in tutto il Paese: «La precarietà finanziaria uccide»

La carica di Pastrengo nel calendario 2020 dell’Arma dei carabinieri - La StampaNell’edizione di quest’anno, la 87ª, le tavole sono state realizzate da Domenico Paladino, con testi di Margaret Mazzantini.