La protesta delle stazioni sciistiche: alla Piana di Vigezzo impianti aperti

Lo stop allo sci in extremis ha fatto infuriare i gestori degli impianti: ecco cosa sta accadendo in montagna

15/02/2021 16.52.00

Lo stop allo sci in extremis ha fatto infuriare i gestori degli impianti: ecco cosa sta accadendo in montagna

Lo stop allo sci in extremis ha fatto infuriare i gestori degli impianti: ecco cosa sta accandendo in montagna

giorni di vacanza, convinti di poter sciare. ALivigno, ad esempio, gli impianti di risalita chiusi non hanno fermato gli appassionati che usano pullman, taxi e auto per risalire a monte e poter scendere poi dalle piste innevate. Le norme, infatti, non vietano lo sci ma solamente l’utilizzo degli

Fotorassegna stampa, le prime pagine dei quotidiani di domenica 20 giugno 2021 Il Santissimo Draghi “si immola” e “offre il suo corpo per noi” - Il Fatto Quotidiano 'In Tunisia io e mia moglie siamo diventati imprenditori. L'Italia, che amo, incastrata in una burocrazia senza visione'

impianti. Resta la rabbia dei gestori: “Abbiamo lavorato per settimane per poter riaprire. Non ci sono parole per spiegare quello che proviamo se non tanta tristezza”, hanno detto aSondrio Today.Vedi Anche‘SciamoSicuro’ è lo slogan che questo pomeriggio a

Bardonecchia, in alta Valsusa, accompagnerà ilflash mobcontro la proroga della chiusura degli impianti di sci. L’invito dell’amministrazione comunale, rivolto aresidentima non solo, è di ritrovarsi questo pomeriggioalle 16nellapiazzadella chiesa parrocchiale con sci e snowboard mentre alle 16,15 tutto il paese si fermerà per tre minuti con la serrata dei negozi, headtopics.com

suono di campanee tutti in stand-by ovunque ci si trovi. Oltre a Piemonte e Lombardia, che dovevano riaprire oggi, le proteste riguardano però tutta Italia: “La comunicazione all’ultimo minuto di non poter riaprire gli impianti sciistici è stata l’ennesima

mancanza di rispettoverso il nostro mondo e il nostro lavoro”, ha detto all’ Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Meno male che qualcuno si ribella a questi scimuniti!!👍👏👏 speranzadimettiti SperanzaVattene SperanzaVAFFANCULO RicciardiVattene Settimane fa un pub di Roma ha battuto il Governo in una causa contro la chiusura da lockdown. Quando tutto sarà finito, spero in migliaia e migliaia di ricorsi. Li dovranno costringere a vendersi casa a suon di risarcimenti per la gente che hanno ridotto sul lastrico

Parliamoci chiaro:questa è la cazzata governativa del secolo. Se non vi capite neanche fra di voi Speranza,è la fine,lo capisci o no? Ora ridate la riapertura,non vi resta altro da fare,e se volete proprio chiudere fatelo avvertendo almeno con 4 giorni di anticipo tutti. Hanno fatto più che bene

La stagione in un gol: cosa faceva la Juve mentre De Paul batteva la punizione?Il gol subito dopo 10’ contro l’Udinese è il simbolo della stagione bianconera, rosario lunghissimo di reti subite per disattenzioni o errori individuali. Ma così tanti svarioni concentrati intorno ad un’unica segnatura sono da record… E cosa faceva Paratici? Era in campo?

La scuola e la dad, così l’emergenza Covid ha spento la luce a una generazioneSempre dopo, un passo indietro. Com’è stonata una società in cui la politica non rappresenta il Paese reale. Ma lo rincorre. Arrivando in coda ai genitori nelle piazze e ai figli dimenticati nella dad. Dopo, sempre dopo. Al momento del cerotto. Quando le parole degli insegnanti restituiscono un disagio che ... Generazione di alienati

Milano, in Darsena la folla anticipa la zona gialla: si scatena la festaLunedì mattina la Lombardia entrerà ufficialmente in zona gialla con un indice Rt di 0,72 la regione più colpita dal covid uscirà dall’attuale fascia arancione. A Milano, nonostante le restrizioni ancora in vigore, tantissimi giovani dalle 18 sono scesi nelle vie della movida per bere qualcosa all’aperto. In particolare la zona dei Navigli e della Darsena in poche ore si è riempita di persone che, tra musica e balli, si sono radunate per bere il drink con gli amici creando un consistente assembramento. Il comune di Milano aveva disposto la vigilanza della polizia municipale in quella zona che già in passato era stata teatro di feste e assembramenti. Polizia che nel piazzale della Darsena è mancata in serata dove non ci sono stati controlli. Di Daniele Alberti Ovviamente si ricomincia .. e quanto deve durare così... Nel mondo al contrario: sono infiltrati che vogliono subito la zona rossa e lockdown come l'anno scorso Il fallimento del sistema culturale e scolastico in Italia. Punto.

Schwazer, Sandro Donati: «La Wada nega la realtà, la macchinazione contro Alex è evidente»L’allenatore: «L’antidoping mondiale avrebbe dovuto annullare quel controllo, come mai si sono mossi per non consegnare l’urina al giudice?» Ci vuole un bel coraggio a non arrendersi all' evidenza della sentenza di un tribunale. Ma purtroppo non è la prima volta che la Wada ha comportamenti poco comprensibili che insospettiscono se non scorretti. E i media, zitti?

Elegante per la messa, anche da casa: la storia di La Verne Ford Wimberly - VanityFair.itColori sgargianti, cappelli da diva, outfit sempre coordinati, un velo di rossetto e via: La Verne Ford Wimberly è la fedele più chic dell'Oklahoma, che da sempre si agghinda a festa per la messa domenicale. Anche se la segue dal salotto di casa sua