La Pina ed Emiliano: «L'amore è dirsi buongiorno ogni mattina (anche in quarantena)» - VanityFair.it

La conduttrice radiofonica e il musicista raccontano in esclusiva gli ultimi mesi di «matrimonio e cattività» 💏 @lapinadeejay

21/05/2020 11.00.00

La conduttrice radiofonica e il musicista raccontano in esclusiva gli ultimi mesi di «matrimonio e cattività» 💏 lapinadeejay

La conduttrice radiofonica e il musicista, tra i protagonisti del «Festival dell'amore 2020», raccontano gli ultimi mesi di «matrimonio e cattività». Tra paure, biglietti strappati e «ti amo» ripetuti spesso: «Abbiamo capito quali sono i rispettivi spazi e fino a che punto possiamo spingerci»

non hanno alcuna fretta di rituffarsi nella «vita di prima». La conduttrice radiofonica, storica voce di Radio Deejay, dosa con cura le parole: «Mi sento piena di incertezze». Il cantante e musicista si lascia andare un po’ di più: «In linea di massima tentiamo di non uscire mai più di casa», scherza. «Praticamente non varco la porta di casa da metà febbraio», continua lei, «Non siamo mai stati molto mondani e temo che questo isolamento mi abbia definitivamente terrificato, fatico molto all’idea di uscire.

Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Speranza: 'Se i numeri sono calati è grazie ai vaccini'

Abbiamo la fortuna di avere una casa grande, ci siamo divisi gli spazi. Io ho continuato a fare radio da casa, lui a suonare il pianoforte e a comporre. Davvero, siamo molto fortunati»., hanno affrontato (e superato) la quarantena in coppia a gonfie vele, tanto da averla fatta diventare l’argomento del loro intervento al

Festival dell’amore 2020.Si tratta della terza edizione (la prima in digitale), al via dalle 20.30 di giovedì 21 maggio. «Matrimonio e cattività», la loro «materia».Di cosa avete avuto più paura in questi mesi?La Pina: headtopics.com

«Io ho avuto paura di quelli che non avevano paura. E poi paura per gli altri, per gli infermieri, per i dottori, per tutti quelli che hanno affrontato l’emergenza».Com’è stato ritrovarsi insieme 24 ore su 24?Emiliano:«Per me è stato fantastico. È questa la grandezza che c’è tra di noi».

La Pina: «Abbiamo la giusta dose di interessi comuni che ci permettono di avere i nostri momenti di condivisione. Per esempio, siamo due grandi amanti del Giappone e in questi mesi ci siamo messi a studiare con grande impegno il giapponese, ma io sono convinta che non siano le cose che condividi a tenerti insieme. Bensì il contrario. Quando la tua felicità, non dipende da quella dell’altro; quando la mia noia non dipende dalla sua. Non sono mai stata una fan del “fammi felice, occupati di me”. Per carità».

C’è qualcosa che avete scoperto dell’altro in questi mesi di isolamento?La Pina:«Ho visto quello che immaginavo. Io di solito esco ogni mattina per andare in radio, lui lavora da casa. In questi mesi ho potuto osservare la sua routine in studio. La sua musica. Devo dire che è molto costante e coerente, una capa tosta».

Emiliano:«Oserei dire che in questi mesi siamo persino migliorati. Abbiamo capito quali sono i rispettivi spazi e fino a che punto possiamo spingerci».La Pina:«Abbiamo trovato il nostro ritmo. Io credo molto nei piccoli riti. Il mangiare insieme, salutarci ogni volta che ci incontriamo in casa. Io temo come la morte la banalità, il dare le cose per scontato. Bisogna, invece, dirsi ogni mattina “buongiorno”, e ogni sera “buonanotte”». headtopics.com

Denise Pipitone, Piera Maggio diffida Quarto Grado: 'Frasi offensive nei miei confronti affermate con veemenza inopportuna, senza contegno' - Il Fatto Quotidiano Stop alle mascherine all’aperto, attesa oggi la decisione del Cts Primarie Pd a Roma e Bologna: la vittoria di Lepore e Gualtieri

Ha sempre dichiarato che anche «ti amo» va ripetuto spesso.La Pina: «Sempre, ti amo si dice sempre. Bisogna trovare sempre un nuovo modo per dirlo».Emiliano:«Ovviamente funziona se è quello che provi. Non c’è una ricetta. La convivenza è una grandissima risorsa quando non ci si odia».

In Cina a fine lockdown è stato registrato un boom di divorzi.La Pina:«Certo, ovviamente c’è chi si è chiuso in casa con compagni o compagne con cui già la storia andava male. Ho pensato spesso a tutte quelle donne, vittime di violenza, che in questi mesi hanno fatto ancora più fatica a chiedere aiuto».

Da quando è iniziata la fase 2, che Milano vedete dalla finestra?Emiliano: «Io prima ci speravo molto, speravo che qualcosa potesse cambiare. Adesso un po’ meno. Ci si è ributtati fuori, verso l’esterno, nella maggior parte dei casi senza cura, senza scelta. E poi c’è sempre il problema dell’inquinamento, delle risorse che consumiamo. In questo periodo abbiamo capito che la tecnologia ci aiuta, che lo smart working in molti casi si può fare. Perché non imparare qualcosa?

La Pina: «Anche dal punto di vista relazionale. Ho capito che le persone che ti mancano davvero non sono così tante. Con i nostri amici abbiamo organizzato cene su zoom, spettacoli da guardare insieme attraverso uno schermo».Che cosa vi è mancato di più? headtopics.com

La Pina: «A me viaggiare. Ho strappato un biglietto aereo e probabilmente dovrò rinunciare anche a un altro. Per me viaggiare significa sapere quando partirò la prossima volta, quest’incertezza mi turba».Emiliano:«A me non è mancato nemmeno quello. Tenendo ben presente che purtroppo ci sono state persone che sono mancate, parenti che non hanno potuto nemmeno salutarle, persone che non hanno lavorato, persone che non sanno se torneranno a lavorare, devo riconoscere che personalmente sono stato bene. È stato un periodo in cui ho capito che ci si può sentire uniti anche in un altro modo».

La Pina:«Noi siamo fatti così, tendiamo sempre al lato positivo. Perché quello negativo è ben chiaro a tutti. Anche in radio ho percepito che migliaia di persone stavano cercando rifugio nell’ironia. C’è chi si è ritrovato circondato da figli che a un certo punto non sopportava più, abbiamo messo su chili, ci siamo riempiti di peli, abbiamo scoperto micro-gioie collettive come sentire suonare il campanello, o guardare la ricrescita di mia madre in video-chat. Abbiamo imparato a far lievitare cose, abbiamo capito che nonostante tutto possiamo farcela».

Università: Bocconi sesta al mondo tra i migliori corsi di finanza La sai l’ultima? - Il Fatto Quotidiano Morte di Adil, il camionista al gip: «Sono fuggito per paura di essere linciato». E ottiene i domiciliari

Dopo aver animato per due edizioni Milano con talk, party e live experience,il Festival dell’Amore 2020si trasforma in una diretta streaming di tre ore in cui influencer, artisti ed opinion maker si metteranno a disposizione degli utenti per raccontare storie di vita sentimentale vissuta in quarantena, e soprattutto per indagare quali modalità ed aspettative regoleranno l’amore che verrà.

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

'Cardinal': disponibile su LaF la quarta stagione della la serie tvCon la quarta stagione, si chiude la parabola di Cardinal (in attesa di conoscere eventuali sviluppi), serie crime canadese in onda su LaF (canale 135 di Sky)

Alena Seredova mamma per la terza volta: è nata la figlia con Alessandro NasiL'annuncio con una foto su Instagram dell'ex modella: «A volte i sogni si avverano» ha scritto dal letto dell'ospedale di Torino. Nello scatto le mani di mamma e figlia Congratulations Ora possiamo dormire perché eravamo tutti ipertesi aspettando la notizia .... ah pure a mia cugina Carmela e’ nata una bambina . E non se la fila nessuno . Interessantissimo...

La Svezia è la prima in Europa per tasso di mortalità da Covid-19Registrata una media di 6,25 decessi al giorno per milione di persone a causa del virus nell’ultima settimana. A dirlo, le statistiche di «Our World In Data». Karma Ma non era il modello da seguire ? Si certo..piuttosto diteci che fine hanno fatto i 50 mila morti l'anno per infezioni ospedaliere? Tutti spariti

Con la cassa integrazione in scadenza parte la corsa a sussidi e assegni socialiDal reddito di emergenza alle indennità per colf e badanti fino ai 600 euro per autonomi e liberi professionisti: ecco tutti i sostegni alternativi e quando sono tra loro compatibili

Jude Law sarà papà per la sesta volta (la moglie Philippa Coan è incinta) - VanityFair.itL'attore, che da tre relazioni precedenti ha già avuto cinque figli, diventerà padre per la sesta volta. La moglie Philippa Coan, psicologa comportamentale di cui si è detto «pazzamente innamorato», è incinta

Antonia San Juan: «La vita che verrà (dopo la pandemia) non va sprecata» - VanityFair.itL'attrice spagnola, tra i protagonisti di «Istmo» di Carlo Fenizi, racconta il lockdown dalla città in cui lo sta vivendo: Madrid. E qui riflette su come saremo dopo. Aspettando un appuntamento molto romantico a metà strada, quando l'amore non sarà più solo una videochiamata