La microalga scende in pista: ecco gli sci tutti in bioplastica

La microalga scende in pista: ecco gli sci tutti in bioplastica

03/02/2021 18.42.00

La microalga scende in pista: ecco gli sci tutti in bioplastica

La Solaris di Porto Mantovano produce una bioplastica nata dalle alghe, l’americana Checkerspot brevetta un paio di sci ecologici

Matteo Brognoli, presidente di Biotech Biotech SolutionsIl prezzo di questi eco-sci - rinnovabili dal legno alla cera - è allineato al mercato.L'impiego dei bioreattori progettati da Solaris ha permesso a Checkerspot di mettere a punto il processo produttivo per cui le microalghe marine – precedentemente ingegnerizzate – vengono trasformate per via fermentativa in olii trigliceridi, che sono alla base dei biopolimeri.

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Primarie a Roma e Bologna, Letta e il Pd: «Grande affluenza, una festa della democrazia» Giustizia, l'attacco di Marta Cartabia: “Crisi di credibilità e fiducia, ci vorrebbero tanti Livatino”

L'olio algale è utilizzato per la sintesi dell'Algal Core e dell'AlgalWall, i due biomateriali che costituiscono gli sci Vital 100.Bioreattori che hanno, ovviamente, un costo ma partendo da un presupposto: sono scalabili: «Quindi – precisa Brognoli -, a seconda delle esigenze del cliente possono variare da un minimo di 15mila euro fino a qualche milione per gli impianti di tipo industriale».

I volumi dei bioreattori di Solaris Biotech Solutions vanno da 5 fino a 30.000 litri e oltre.L'Italia in tutto questa logica di economia circolare è molto avanti. Gli studi non mancano. Come quello svelato recentemente - e denominato Bobcat, finanziato da Fondazione Cariplo - sul cardo, pianta quasi insignificante, che si trova selvaggia nei prati italiani. headtopics.com

E così Cnr/Ibba, Università degli Studi di Napoli “Federico II” e Consorzio Italbiotec hanno scoperto che dalle colture cellulari di cardo senza passare dalla coltivazione su campo si può ottimizzare la produzione di sostanze di valore (in particolare olii e polifenoli) per farne anche bioplastiche.

«Un'area di crescente attenzione – aggiunge Brognoli - è sicuramente lo sviluppo delle bioplastiche attraverso lo studio delle biotrasformazioni microbiche. Ovvero, l'uso di microbi estremofili ottenuti da nicchie insolite. Solaris Biotech nello specifico lavora sulle bioplastiche ricavate da Pha - ovvero poliidrossialcanoati che sono polimeri poliesteri termoplastici sintetizzati da vari generi di batteri (Bacillus, Rhodococcus, Pseudomonas, etc...) attraverso la fermentazione di zuccheri o lipidi - e da Phb poli-β-idrossibutirrato, ovvero un poliidrossialcanoato appartenente alla classe dei poliesteri e che è un prodotto della assimilazione del carbonio da fonti quali glucosio o amido e impiegato dai microrganismi quale molecola di riserva da metabolizzare quando altre fonti di energia non sono disponibili».

In questo settore di ricerca Solaris sta lavorando con la Harvard University. Mentre sulle alghe ci sono in corso collaborazioni con alcuni gruppi petroliferi. Leggi di più: IlSole24ORE »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

La battaglia per la Union Jack, la bandiera britannica ostaggio dei nazionalistiBbc sotto attacco per avere ironizzato sull'ostentazione da parte dei ministri del governo Johnson, che ha imposto sia sfoggiata in tutti gli uffici pubbli…

La Biellese si allena verso la ripresa: “L’obiettivo è sempre onorare la maglia”Finalmente per La Biellese primo allenamento con il pallone. La squadra ha iniziato agli ordini di mister Rizzo il cammino verso l’11 aprile, domenica della ripartenza volontaria in Eccellenza. «Proviamo due emozioni differenti - spiega Luca Rossetto, presidente del sodalizio bianconero -. Il primo ci fa dire, finalmente. Il secondo ...

Serena Mollicone, la sorella: «Era la strada giusta, attendo la verità»Consuelo, che in questi vent’anni è rimasta al fianco di suo padre Guglielmo nella battaglia giudiziaria: «Non ci siamo mai arresi, avevamo ragione» Il brigantaggio nn è mai stato sconfitto in quelle aree, tanto che si è diffuso in tutte le organizzazioni anche statali e private. Serena è simbolo dei giovani italiani schiacciati dagli interessi dei grandi che hanno venduto il futuro e si sono comprati lo Stato.

La svolta legale per la morte di Sarah Everard, la misoginia diventa un'aggravanteIl sacrificio di Sarah Everard ha portati negli Uk allo sblocco di una questione aperta da tempo: la misoginia ora è un hate crime e costituisce un'aggravante. 18marzo

Abolita definitivamente la censura cinematografica, Franceschini firma il decreto e nasce la commissione per la classificazione«Abolita la censura cinematografica, definitivamente superato quel sistema di controlli e interventi che consentiva ancora allo Stato di intervenire sulla libertà degli artisti», così il Ministro della cultura, Dario Franceschini che ha firmato il decreto che istituisce la Commissione per la classificazione delle opere cinematografiche presso la Direzione Generale Cinema ... Anche in quella commissione metteranno incapaci siamo in Italia. Quindi nei film si potrà dire 'frocio'? E si potrà vedere una femmina che cucina e un uomo che le dice 'stai zitta'? Scommetto di no. Quindi porno libero?

Schwazer, Sandro Donati: «La Wada nega la realtà, la macchinazione contro Alex è evidente»L’allenatore: «L’antidoping mondiale avrebbe dovuto annullare quel controllo, come mai si sono mossi per non consegnare l’urina al giudice?» Ci vuole un bel coraggio a non arrendersi all' evidenza della sentenza di un tribunale. Ma purtroppo non è la prima volta che la Wada ha comportamenti poco comprensibili che insospettiscono se non scorretti. E i media, zitti?