Cronaca%2Cdossier

La mappa del contrabbando di sigarette - La Stampa

Ogni anno in Italia si consumano 3 miliardi e mezzo di sigarette illegali. I Paesi interessati al traffico sono 128

10/07/2019 18.36.00
Cronaca%2Cdossier

Ogni anno in Italia si consumano 3 miliardi e mezzo di sigarette illegali. I Paesi interessati al traffico sono 128.

Ogni anno in Italia si consumano 3 miliardi e mezzo di sigarette illegali. I Paesi interessati al traffico sono 128

La mappa del contrabbando di sigaretteOgni anno in Italia si consumano 3 miliardi e mezzo di sigarette illegali. I Paesi interessati al traffico sono 128Un sequestro di sigarette di contrabbandoPAOLO FESTUCCIA10 Luglio 2019ROMA. Qualcuno direbbe che le bionde restano bionde. E si può aggiungere, nel caso delle sigarette, anche nel malaffare. Tant'è che il loro contrabbando non sembra conoscer fine a leggere dati e statistiche. Tant'è che in base ai risultati del nuovo studio pubblicato oggi, ogni anno 132 miliardi di sigarette vengono trafficate illegalmente per essere consumate in 57 paesi situati in Europa, Nord Africa, Medio Oriente e Asia centrale. Questa cifra corrisponde al 10% del loro consumo totale. 

Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno

Leggi la ricerca La ricerca, Ittp Nexus in Europe and Beyond, è stata condotta da Transcrime - Università Cattolica del Sacro Cuore e finanziata dalla Pmi Impact Initiative. Ittp Nexusin Europe and Beyond, infatti, individua e quantifica i flussi illeciti di sigarette verso i paesi dell'Unione Europea che attraversano il Nord Africa, il Medio Oriente e l’Asia centrale e mette in relazione le connessioni esistenti tra questi flussi e la struttura politica, legislativa e socio-economica dei paesi che attraversano. Tramite questo processo, lo studio quindi mette in luce i fattori che agevolano il traffico transnazionale illecito di sigarette.

Le principali caratteristiche del contrabbandoI risultati dello studio dimostrano che le sigarette illecite consumate nell’Unione Europea provengono sostanzialmente da 128 paesi dislocati in 5 continenti e la maggior parte di queste proviene da paesi situati fuori dall’UE. Non solo, oltre il 20% delle"bionde" transita dai Paesi dell'Europa orientale (principalmente Ucraina e Bielorussia) e quasi il 40% da regioni extraeuropee, soprattutto dal Medio Oriente (Emirati Arabi Uniti) e dal Nord Africa (Algeria). Un lungo percorso illecito, o se si preferisce illegale che porta i cittadini europei a consumare ogni anno quasi 55 miliardi di sigarette. I trafficanti sfruttano ogni percorso pur di arrivare a dama attraverso una"ragnatela" fitta di interscambio illegale con circa 900 collegamenti diversi in circa 150 paesi coinvolti. headtopics.com

Flussi illegali I flussi illeciti di sigarette diretti in Europa possono essere raggruppati in tre rotte principali: la rotta Nord-Orientale (Bielorussia, Moldavia, Russia, Ucraina); la rotta dei Balcani; la rotta del Maghreb. In quest contesto i conflitti conflitti armati, la corruzione, la tolleranza verso il traffico e il consumo di sigarette illecite, gli accordi di libero scambio e la vulnerabilità delle zone di libero scambio rispetto alle attività criminali sono solo alcuni dei fattori che hanno un impatto significativo sul traffico illecito.

«I risultati di Ittp Nexus in Europe and Beyond - spiega il professor Ernesto Savona direttore di Transcrime - sottolineano l'importanza di un approccio olistico che coinvolga più paesi e contrasti contemporaneamente la domanda, l'offerta e il trasporto illecito di sigarette. Lo scopo dello studio è accrescere la consapevolezza sulle caratteristiche e le determinanti del traffico globale di sigarette per contribuire alla previsione e alla prevenzione di questo crimine. Inoltre, la metodologia adottata da questo studio potrebbe essere utilizzata per analizzare altri mercati illeciti transnazionali e attività criminali come il traffico di droga o di armi».

Gli ultimi dati dello studioNel 2017, sono entrate in Italia 5,5 miliardi di sigarette attraverso flussi illeciti provenienti da 25 diversi paesi. Lo studio mette in risalto anche una diminuzione dei traffici rispetto al periodo 2008-2012 durante il quale la media dei flussi in ingresso era pari a 9,5 miliardi di sigarette l'anno.

I Paesi di provenienzaLe sigarette entrano principalmente dalla Slovenia (1 miliardo), via mare dagli Emirati Arabi Uniti (0,9 miliardi) e dall’Austria (0,8 miliardi). Tra gli oltre 100 paesi di origine delle sigarette illecite trasportate in Italia, gli Emirati Arabi Uniti occupano il primo posto (1 miliardo), seguiti da Romania (0,4 miliardi), Ucraina (0,4 miliardi) e Corea del Sud (0,4 miliardi). headtopics.com

Cina, la battaglia per fermare la strage di cani al solstizio di Yulin Morte di Adil, il camionista al gip: «Sono fuggito per paura di essere linciato». E ottiene i domiciliari Per Germania-Ungheria l'Allianz potrebbe tingersi di arcobaleno

Nello stesso anno, oltre 4 miliardi di sigarette sono state trasportate illegalmente fuori dall’Italia verso 14 diversi paesi. La maggior parte di queste è diretta in Francia (1 miliardo), in Svizzera (0,8 miliardi) e in Austria (0,7 miliardi).Inoltre, la ricerca rivela che nel 2017 sono state consumate in Italia tra i 3 e i 3,5 miliardi di sigarette illecite. Ucraina, Emirati Arabi Uniti e Corea del Sud sono i principali paesi di origine delle sigarette consumate, mentre la provenienza di 1,9 miliardi di sigarette illecite è sconosciuta.

Leggi di più: La Stampa »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

I soliti soldi che vanno in fumo, invece che all'agenzia delle entrate!!!

Partita la caccia a 54 manager “in affitto” in tutta Italia - La StampaMichael Page ricerca interim e temporary con esperienza.

Italia-Israele, l'ultima frontiera della cooperazione è lo spazio - La StampaVoli spaziali umani e tecnologie per l'osservazione della terra al centro del workshop comune all'Agenzia spaziale italiana

Pernigotti, i turchi fanno ricorso al Tar contro la variante che blinda la fabbrica - La StampaLa giunta guidata dal sindaco Gian Paolo Cabella ha deciso di difendere l’atto approvato dal centro sinistra, prevedendo una spesa di circa 13 mila euro per l’incarico a un legale

Pallacanestro Biella, Trada è il nuovo presidente: 'Gestirò la società come un'azienda' - La StampaPallacanestro Biella, Trada è il nuovo presidente: 'Gestirò la società come un'azienda'

Trump apre la crisi con Londra: “Non trattiamo più con l'ambasciatore britannico” - La StampaDopo le indiscrezioni di stampa secondo cui Kim Darroch avrebbe definito l'amministrazione Usa 'inetta' e 'vanitosa'

Stefano Accorsi: “Grazie ai sogni di Ozpetek sfido ancora la Dea Fortuna” - La StampaL’attore a Collisioni parla dei progetti futuri, il film appena finito di girare e la nuova serie «1994»