La maledizione degli Oscar finirà nel 2020?

La maledizione degli Oscar 🏆: sapete che cos'è? (e speriamo che il 2020 ne decreti la fine!)

04/02/2020 11.30.00

La maledizione degli Oscar 🏆: sapete che cos'è? (e speriamo che il 2020 ne decreti la fine!)

Chiamano così il declino a cui gli attori spesso vanno incontro dopo aver vinto l’ambita statuetta. Ma quest'anno - con Renée Zellwegher e Charlize Theron tra i candidati - tutto potrebbe cambiare

Academy Awards. L’attrice 46enne, che interpretò la celebre Mami diVia col ventola prima afroamericana a vincere un Oscar. Nel suo discorso d’accettazione del premio per la Migliore attrice non protagonista, disse: «Lo terrò sempre come un faro per tutto ciò che potrei fare in futuro

La seconda vita della verdura imperfetta Austria: come gioca l'avversaria dell'Italia agli ottavi La classifica marcatori 'per club' agli Europei

». Ma questo evento, che avrebbe dovuto inaugurare un nuovo capitolo della sua carriera – ruoli più importanti, paghe più alte e maggiore libertà artistica –, al contrario la limitò.Hattie McDaniel in Via col vento© Getty Images

Nei mesi che seguirono, McDaniel fece un tour dal vivo nei palazzi del cinema proponendo il personaggio che recitava sullo schermo a sale mezze vuote.Continuò a essere ingaggiata per ruoli da cameriera, interpretando la domestica 74 volte e non ricevendo altri riconoscimenti importanti, finché alla fine fu mollata dalla sua casa cinematografica. Nel 1944, parlando della sua vittoria disse: « headtopics.com

È come se avessi fatto qualcosa di male».L’emarginazione a HollywoodMcDaniel non fu l’unica vittima della maledizione degli Oscar – il declino personale e professionale a cui gli attori spesso vanno incontro dopo aver vinto l’ambita statuetta – ma incarnava perfettamente

la vittima tipo: erauna donna, era di colore e aveva più di 40 anniin un ambiente che premia la giovinezza. Anche molte sue coetanee si lamentavano di essere state messe da parte, tra cuiLuise Rainer, l’attrice di origine tedesca largamente considerata la prima vittima della maledizione dopo aver vinto per due volte consecutive il premio come Migliore attrice, per

Il paradiso delle fanciulleLa buona terra(1937).Un balzo al secolo successivo, e poco è cambiato. Mentre tanti uomini che hanno vinto l’Oscar sono diventati delle autentiche star del cinema –Marlon Brando, Jack Nicholson, Robert De Niro- le donne premiate insieme a loro sono state in gran parte dimenticate:

Eileen Heckart, Louise Fletcher, Lee Grant.In questo periodo,la maledizione degli Oscarè stata attribuita a diversi fattori: maggior controllo, aspettative più alte, il pericolo di identificare l’attore con un determinato ruolo e l’idea che una star abbia raggiunto l’apice della carriera. Ma per le donne e i gruppi emarginati, c’è anche headtopics.com

Cose che voi umani 'Ci aspettiamo innanzitutto una assunzione di responsabilità e poi che risarciscano' La Uefa ha detto no allo stadio arcobaleno durante Germania-Ungheria

l’impressione che l’industria voglia tenerli a freno, scoraggiandoli dal pretendere ruoli migliori e guadagni più alti.«Dopo la vittoria di Hattie, la sensazione era del tipo ‘Non vogliamo pensiate che adesso sarete pagate quanto le vostre controparti’

», dice Mo’nique, che ha ottenuto il premio per la Migliore attrice non protagonista conPreciousnel 2009, esattamente 70 anni dopo McDaniel. «Per quanto mi riguarda, dopo aver vinto mi hanno offerto addirittura meno. Prima degli Oscar del 2010 la gente diceva: ‘Non vincerà perché non si adegua al sistema’. Volevano che fossi entusiasta. Dovevo andare alle cene, alle feste, sorridere e sperare di piacergli».

Mo'Nique in Precious, 2009© Lee Daniels/Kobal/ShutterstockDopo aver rifiutato di partecipare alla campagna di promozione del film e aver vinto comunque, l’attrice dice di essere stata “messa al bando” dall’industria cinematografica. «Non solo sono donna, ma sono pure nera e grassa. La sensazione era ‘Proprio tu, come osi protestare? Dovresti già essere contenta che ti hanno invitata alla festa».

Discriminazioni in base all’etàDa allora, poche altre attrici di colore sono state chiamate sul palco. In 90 anni, solo nove donne nere hanno vinto un Oscar come migliore attrice non protagonista o migliore attrice (Halle Berry è l’unica ad aver vinto quest’ultimo per headtopics.com

Monster’s Balldel 2001). Berry ha poi interpretatoLa morte può attendere(2002), ma la sua carriera si è arenata dopo il Razzie (oscar per i peggiori film o interpretazioni) con Leggi di più: Vogue Italia »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

La stagione degli Oscar e la diversitàDa OscarsSoWhite nel 2015 a BaftasSoWhite 2020. Verso una nuova era di storyline più inclusive. Ecco perché la diversity al cinema e in TV è così importante

Sanremo 2020, la prima conferenza stampa del Festival con AmadeusIl conduttore e direttore artistico incontra la stampa al teatro Ariston

Sanremo 2020, Amadeus: 'Sarà un intreccio di emozioni capace di unire la storia''Avverto la responsabilità non solo del Festival ma anche che sia l'edizione numero 70. Dev'essere intreccio di emozioni che appartengono alla storia dei 69 anni trascorsi e ovviamente al presente e possibilmente al futuro', ha detto Amadeus, direttore artistico e conduttore del festival di Sanremo, in un passaggio della conferenza stampa dell'organizzazione. Amadeus ha parlato di 'imprevedibilità' che renderanno l'appuntamento importante. 'Se questo Festival ha un risalto per il nostro Paese pari al SuperBowl negli Usa, è fondamentale il ruolo della stampa', ha detto Amadeus. Meno male ancora per poco e poi sarà finita questa finzione televisiva.

Sanremo 2020: la scaletta di tutte e cinque le serate - VanityFair.itOspiti, esibizioni, reunion e meccanismi di voto: ecco tutto quello che succederà nelle cinque serate della settantesima edizione del Festival di Sanremo

Mara Venier condurrà con Amadeus la serata finale di Sanremo 2020 | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Mara Venier condurrà con Amadeus la serata finale di Sanremo 2020 | Sky TG24 Le notizie che tutti aspettavamo con ansia BOICOTTATE SANREMO boicottasanremo

Sanremo 2020, Junior Cally si toglie la maschera: «Mai chiesto scusa» - VanityFair.itÈ lui «il caso» di questo 70esimo Festival. Lo accusano di inneggiare al femminicidio nei testi delle sue canzoni. Ma lui non ci sta. E in riviera risponde indicendo una partita di calcetto. Dove a bordo campo racconta «il male psicologico di passare da sconosciuto a nemico pubblico numero uno». E si difende da Matteo Salvini, che è «un pesce grosso». E tira un rigore «contro il pregiudizio che, sempre, ti imprigiona in qualcosa che non sei»