La lontananza aumenta il desiderio del partner: quando ci si rivede il cervello 'si illumina'

12/05/2020 23.57.00

La lontananza aumenta il desiderio del partner: quando ci si rivede il cervello 'si illumina' [aggiornamento delle 20:19]

La lontananza aumenta il desiderio del partner: quando ci si rivede il cervello 'si illumina' [aggiornamento delle 20:19]

Gli esperti dell'Università del Colorado Boulder hanno analizzato l'importanza del desiderio verso un partner tramite tecniche di imaging

Scienze Sei più ansioso di altri? Potresti avere una predisposizione biologica di ANNA LISA BONFRANCESCHI"Affinchè le relazioni possano durare nel tempo, ci deve essere qualche meccanismo che ci consenta di percepire il legame con quella persona nonostante la distanza. Il nostro è il primo studio a individuare le possibili basi neurali per la motivazione a ricongiungersi", spiega Zoe Donaldson dell'Università di Colorado Boulder. Il suo team ha osservato il comportamento e l'attività neurale delle arvicole per cercare di capire meglio quali siano le ragioni del cervello che guidano l'istinto di formare legami duraturi.

Leggi di più:
Repubblica »

Stanno già preparando il trappolone per la Meloni

Cosa c'è dietro lo schiaffo di Draghi al centrodestra? E perché nel suo discorso alla direzione del Partito democratico Letta già parla di caduta del nuovo governo? L'analisi del direttore Augusto Minzolini Leggi di più >>

Mi manca la figa Gente, ter que concordar com o governador do Rio, está me deixando depressiva....

Gli italiani e gli animali domestici: quanti sono e quanto spendiamo ogni anno per loroSono 60,3 milioni e producono un giro d’affari di 2 miliardi e 300 milioni. La maggior parte delle spese per nutrire i 7,3 milioni di gatti e per i 7 milioni di cani. E 70 milioni se ne vanno solo per le lettiere Sono soldi spesi bene!!! Abbiamo speso 4 milioni di euro per Silvia Romano, direi che è trascurabile la spesa per gatti e cani..sicuramente esseri viventi migliori degli umani almeno di alcuni

Silvia, gli abbracci e la conversione: “Ora sono islamica, mi chiamo Aisha”La cooperante milanese sbarca a Roma tra le lacrime dei genitori. «Ho letto il Corano e adesso ci credo». Le parole davanti al pm: «Nessun matrimonio né relazione. Mi hanno trattata con rispetto. Ma i carcerieri avevano sempre il volto coperto» pure io ho letto il signore degli anelli e adesso ho paura di sauron SUUUUUUUUCA TU E MAOMETTO Quindi SE LEGGEVA HARRY POTTER oggi sarebbe andata a cercarsi ll BINARIO 9 e 3/4, chapeau😅😂

Silvia Romano, la Procura apre un'inchiesta per gli insulti sui socialLeggi su Sky TG24 l'articolo Silvia Romano, la Procura apre un'inchiesta per gli insulti sui social Sono tutti leoni da tastiera appena arriva la polizia a casa iniziano a piangere come bambini Speriamo vadano fino in fondo ! Le priorità della procura

Trucco occhi con la mascherina: la video lezione del make up artist Paolo Antonini - iO DonnaImparare a valorizzare lo sguardo sarà il diktat del trucco nei prossimi mesi. Il segreto? Puntare sui colori giusti che fanno brillare l'iride e su piccoli trucchetti effetto massima definizione. Le dritte (per tutti gli occhi) del National make up artist Lancôme Italia. Tutte le nostre video lezioni beauty

Coronavirus in Campania, tutti gli aggiornamenti di oggi in direttaLeggi su Sky TG24 l'articolo Coronavirus Campania, 14 persone positive su 4.223 tamponi effettuati. DIRETTA Numeri mostruosi, che giustificano il lockdown. coronavirus, chiamato comunemente influenza logico che con l'arrivo della bella stagione sta andando via. Ma pensate in autunno il coronavirus tornerà tra noi. Che facciamo richiudiamo tutto? ma basta cazzate e che cazzo!!!!!

Anche la Serie B si tiene pronta per la ripartenzaIl presidente Mauro Balata, ha comunicato ai club che la sanificazione delle strutture e i dispositivi di protezione (le mascherine) sono la condizione

Senza ricorrere alla celebre canzone di Domenico Modugno, "La lontananza", sappiamo che l'assenza a volte può davvero fare in modo che il legame diventi più duraturo.Stampa Email Gli animali domestici sono una presenza sempre costante nelle famiglie italiane.10:05 ROMA.) Gli insulti sui social Già da domenica, al suo arrivo in Italia, è sorta una campagna di odio contro Silvia, per questo la Prefettura di Milano, città in cui lei vive con la famiglia e dove ieri è rientrata, sta valutando misure di protezione e il palazzo del quartiere Casoretto dove abita è sorvegliato dalle forze dell'ordine.

E questo accade perché quando finalmente ci si ricongiunge con il partner una particolare regione del nostro cervello, il "nucleus accumbens", si illumina in maniera più o meno intensa a seconda della stabilità della relazione. Questo è quanto sostengono in un articolo pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences gli esperti dell'Università del Colorado Boulder, che hanno analizzato l'importanza del desiderio verso un partner tramite tecniche di imaging cerebrale applicate sulle arvicole, dei roditori monogami. Sia da un punto di vista sociale, perché la presenza di animali domestici arricchisce le nostre vite e non è forse un caso che siano presenti in maggioranza in famiglie in cui sono presenti anche bambini; sia dal punto di vista economico, per il volume d’affari che sono in grado di generare: poco più di 2 miliardi e 300 milioni di euro, la maggior parte nel campo dell’alimentazione. Scienze Sei più ansioso di altri? Potresti avere una predisposizione biologica di ANNA LISA BONFRANCESCHI "Affinchè le relazioni possano durare nel tempo, ci deve essere qualche meccanismo che ci consenta di percepire il legame con quella persona nonostante la distanza. Il suo nuovo nome è Aisha, come la moglie favorita di Maometto. Il nostro è il primo studio a individuare le possibili basi neurali per la motivazione a ricongiungersi", spiega Zoe Donaldson dell'Università di Colorado Boulder.078 euro con una crescita del 2,8% rispetto all’anno precedente. Il suo team ha osservato il comportamento e l'attività neurale delle arvicole per cercare di capire meglio quali siano le ragioni del cervello che guidano l'istinto di formare legami duraturi. TAG:.

Scienze "Ecco dove nel cervello nasce la coscienza, il crocevia dei sensi" "Il nostro studio potrebbe essere utilizzato come base per lo sviluppo di terapie per condizioni come autismo, depressione e altri disturbi che rendono difficili tali connessioni emotive. I numeri emergono dal rapporto Assalco Zoomark 2020 che come ogni anno fotografa il mercato del pet care nel nostro Paese . Davanti al pm Sergio Colaiocco, responsabile dell’antiterrorismo della procura di Roma guidata da Michele Prestipino e gli ufficiali dei carabinieri del Ros, racconta per tre ore come ha vissuto l’ultimo anno e mezzo della sua giovane vita. Ma in questo momento ci fornisce anche spunti sul perchè il distanziamento sociale può essere così difficile", aggiunge il ricercatore, precisando che le relazioni umane sono solitamente fonte di conforto che deriva dal contatto fisico. Il team ha utilizzato una tecnica di imaging all'avanguardia per osservare il cervello durante le tre fasi delle relazioni tra due arvicole: l'incontro, l'accoppiamento e la convivenza, per poi analizzare anche il comportamento delle arvicole con altri esemplari. Ma c’è l’altra metà di pet, rappresentata da uccelli (12,9 milioni), rettili (1,4 milioni), piccoli mammiferi di varie specie (1,8 milioni) e, ovviamente, gli animali d’affezione per antonomasia, ovvero cani e gatti. Scienze Così lo stress altera il cervello di ANNA LISA BONFRANCESCHI "Alcuni studi precedenti hanno evidenziato che tenere la mano di un compagno genera un'alterata attività cerebrale nella regione chiamata nucleus accumbens, la stessa regione che si illumina durante l'uso di eroina o cocaina. Non mi hanno mai incatenato o tenuta legata. Scienze Nanotecnologie per ascoltare il dialogo tra cellule del cervello Credevamo che per le arvicole fosse simile, ma in realtà abbiamo scoperto che indipendentemente dal fatto che si avvicinano al compagno o meno, le arvicole sembravano manifestare un comportamento cerebrale omogeneo", spiega ancora Donaldson. Ma in quali case? La ricerca mette in evidenza che il 58% degli animali domestici vive all’interno di appartamenti ma anche che il 55% appartiene a famiglie dove sono presenti anche bambini e ragazzi.

"Quando però gli animali restavano separati, al momento del ricongiungimento si illuminava una porzione tanto più grande quanto più a lungo erano state insieme precedentemente. Questo ci ha permesso di identificare la regione cerebrale responsabile dei legami a lungo termine, ma sospettiamo che il processo sia legato anche alla produzione di sostanze chimiche come ossitocina, dopamina e vasopressina, come confermato da studi precedenti", osserva il ricercatore. E la propensione ad allargare ai pet il proprio cerchio domestico è maggiore nelle famiglie più numerose (quelle che hanno più di tre membri). «Non sono incinta, nessuno ha mai approfittato di me. "Sono in corso ulteriori ricerche, ma il nostro studio conferma che i mammiferi sono naturalmente predisposti alle relazioni, e questo spiega in parte il motivo del nostro disagio durante la quarantena: è un pò come quando non mangiamo nonostante la fame, il bisogno di relazione può essere paragonato a una necessità a livello fisiologico", conclude Donaldson. . Sono a tutti gli effetti parte integrante delle famiglie e contribuiscono al loro benessere.