La Liguria in coda e l’incubo traffico a Genova: 50 minuti per fare 3 km in auto

La Liguria in coda e l’incubo traffico a Genova: 50 minuti per fare 3 km in auto-Videoinchiesta

19/12/2019 09.26.00

La Liguria in coda e l’incubo traffico a Genova: 50 minuti per fare 3 km in auto-Videoinchiesta

L’effetto del crollo del ponte Morandi ma anche delle chiusure delle A6 e A26, il traffico ridotto sulla A10, il blocco sulla provinciale 29 del Colle di Cadibona, i tanti cantieri aperti sulla A7. Entrare e uscire da Genova è un incubo. E la fragilità del sistema di trasporti ligure allarma il mondo produttivo. Il sindaco di Genova: «Qui stiamo gestendo la situazione egregiamente»

Email«La piaga di Palermo è il traffico» diceva Roberto Benigni nel film Johnny Stecchino. Il sequel di quel film, senza ironia, si potrebbe girare a Genova dove per percorrere poco più di tre chilometri possono servire anche 54 minuti. Per non parlare di quello che resta della rete autostradale sulla quale occorrono 80 minuti per macinare appena 4 chilometri (nel tratto che va da Crevari ad Arenzano) a causa dei lavori in corso in direzione Ventimiglia. E’ l’effetto del crollo del ponte Morandi ma anche delle chiusure delle A6 e A26, il traffico ridotto sulla A10, il blocco sulla provinciale 29 del Colle di Cadibona, i tanti cantieri aperti sulla A7 o le continue frane che si verificano lungo la rete autostradale.

Matteo Renzi è il mandante del fallimento del ddl Zan in Senato Ddl Zan, il Senato blocca la legge per 23 voti. Il centrosinistra ne perde 16 più due astenuti: accuse ai renziani. Salvini:'Ripartiamo dal nostro testo' A Verona Damiano Tommasi scende in campo contro la destra: l'ex giocatore della Roma si candida a sindaco

Entrare e uscire da Genova è davvero un incubo per molti cittadini. Anche se il primo di questi, il sindaco Marco Bucci, minimizza parlando di ordinari problemi ed equiparando il congestionamento di Genova a quello di Manhattan e, più modestamente, a quello della tangenziale di Milano. «Ma lei viene da Napoli? E allora, di che vuole parlare? Qui stiamo gestendo la situazione egregiamente con medie chilometriche davvero di alto livello» risponde a margine di una conferenza stampa per gli auguri di Natale. Se nei giorni della festa per l’Immacolata il traffico è stato alleggerito anche dall’apertura gratuita della metropolitana, in tutti gli altri giorni le difficoltà sono evidenti.

Dirigersi verso il lato di ponente significa impiegare il tempo necessario per arrivare a Milano. Il lunedì mattina da via Merano a Genova Pegli sono 3,5 chilometri. E’ una sola ininterrotta colonna di auto. Ci vogliono 54 minuti per percorrerla in direzione della stazione centrale di Genova. La mappa delle strade off limits comprende via Merano, via Giacomo Puccini (stazione ferroviaria Genova Sestri Ponete ) via Lungomare Canepa , via di Francia , corso Europa , via Brigata Bisagno. headtopics.com

La fragilità del sistema di trasporti ligure allarma il mondo produttivo, a partire da quello portuale che impiega oltre 11mila persone. Una preoccupazione di cui si è fatto portavoce anche il presidente della RegioneGiovanni Toti nell’intervista rilasciata al Corriere lunedì scorso

in cui annunciava l’inaugurazione del terminal di Vado: «E’ il più moderno del Mediterraneo ma se non ci sono le strade per raggiungerlo rischia di essere tutto inutile». Mario Doneddu è un autotrasportatore di 52 anni che fa questo lavoro da quando ne aveva venti. Ci fa salire sul suo tir parcheggiato in un’isola di sosta lungo la A10. Ha origini sarde ma accento perfettamente genovese: «Non ricordo una situazione del genere da quando ho iniziato a lavorare. Già eravamo in grande difficoltà con il crollo del ponte Morandi ora con la caduta dell’altro ponte è davvero un disastro. Per fare la Sovana-Torino prima ci mettevo due ore, ora ne servono quattro. E’ chiaro che alla fine della giornata i conti non tornano».

Attorno al suo camion ci sono i mezzi provenienti dalla Francia, si dirigono verso il centro di Genova. «Fortunatamente mi capita poche volte di passare per il centro città ma capisco le lamentele dei mie colleghi - spiega ancora Mario -. Non si riesce a consegnare le merci nei tempi stabiliti e questo, alla lunga, avrà certamente delle ricadute sul lavoro»

Leggi di più: Corriere della Sera »

Covid, giudice dà torto a mamma no vax di Parma: figli ora vaccinati

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, giudice dà torto a mamma no vax di Parma: sì al vaccino per i figli. VIDEO

korki to sól życia🙂☕️ Venite sulla a4 tratto milanese ... tutti i giorni da anni è così ..

Le orche comparse a Genova arrivano dall’Islanda, hanno percorso cinquemila chilometri - La StampaProvengono dall'Islanda e hanno percorso oltre 5.200 chilometri, le orche che almeno da inizio mese stazionano davanti al porto di Pra a Genova: si chiamano Riptide (Sn113, il maschio adulto della famiglia), la madre adulta che ha perso il cucciolo nelle acque liguri (indicata solo con la sigla S114), oltre ... fulviocerutti Cit. studio aperto fulviocerutti Sono arrivate per smentire Gretina

Le orche di Genova avvistate nelle acque del porto di Vado - La StampaUn traghetto della Corsica Ferries costretto a rallentare la velocità.

Arrestato anarchico per ordigno davanti a ufficio delle Poste a GenovaMa dire anarchico è dire anonimo! Invece il valore anarchico Credo che siano dei valori Non violenti Si danno matrici e bandiere e croci Su attentati Più o meno! Ma c e chi USA!

Cristina Trivulzio, la storia della marchesa che “inventò” la Croce Rossa - La StampaDurante l’assedio di Roma del 1849 la principessa che era anche infermiera, rese efficienti 12 ospedali. Arruolò 300 fra nobildonne, borghesi e prostitute per assistere i malati, fino a quel momento seguiti solo da facchini e portantini Io sono convinto che se mettessero insieme la moglie di Renzi,con l'amica di Giggino,la sig.a Pascale e miss Verdini risolveremmo metà dei problemi di questo paese in un giorno.Scusate se ho lasciato fuori la Giorgina,ma strilla troppo. Onore al merito

Le orche di Genova arrivano dall’Islanda: hanno nuotato cinquemila chilometriIdentificati i mammiferi che da due settimane stazionano davanti a Pra. I ricercatori: 'Una delle rotte migratorie più lunghe mai registrate' Ma chi glielo ha fatto fare a venire qui! Cosa trovano nel mediterraneo? Migranti... Cazzo, se i narcos riescono ad addestrarle possono fare dal Brasile alla Spagna, altro che usare il sottomarino per contrabbandare cocaina

Conad conquista la leadership di mercato e punta sulla crescita - La StampaConad conquista la leadership di mercato e punta sulla crescita Meglio Coop