La Juve ritrova il “ribelle” Rabiot, ma torna alla carica per Arthur

La Juve ritrova il “ribelle” Rabiot, ma torna alla carica per Arthur

22/05/2020 09.06.00

La Juve ritrova il “ribelle” Rabiot, ma torna alla carica per Arthur

Primo allenamento di squadra alla Continassa, ci sono anche il francese e Higuain. Il ds Paratici continua a trattare con il Barcellona per il centrocampista brasiliano: cresce la fiducia e Pjanic lancia messaggi sul futuro

7:05TORINO. Si torna a giocare a pallone, tutti insieme come non accadeva da oltre due mesi, ma nella Juventus sembrano piacere maggiormente le partite a scacchi. Una mossa dopo l'altra, tra attese e strategie, visto quel che sta succedendo dentro e fuori la squadra bianconera. Oggi Maurizio Sarri ritroverà il gruppo al gran completo per il primo allenamento collettivo, ma per la prima volta rivedrà anche Adrien Rabiot e Gonzalo Higuain. Non solo gli ultimi due calciatori ad essere rientrati a Torino, e quasi subito a disposizione grazie all'utilizzo del doppio tampone, ma attualmente i casi più spinosi da risolvere. Il centrocampista francese vuole andare via dopo neanche un anno perché si sente poco utilizzato e la questione del taglio degli stipendi non l'ha digerita facilmente, mentre il Pipita vuole tornare in Argentina (o almeno avvicinarsi) per la famiglia e ha il contratto in scadenza tra un anno.

Gli auguri dal carcere di Zaki per la partita Italia - Svizzera Anche il ministro Speranza si è vaccinato: «Una grande gioia» Milano, rubano estintori e li svuotano in un bus: denunciati 8 minori

Il mercato inevitabilmente si intreccia con il campo, in attesa di capire come e quando ripartirà la Serie A. Sono giorni intensi anche per il ds Paratici, alle prese con la rivoluzione del centrocampo per la prossima stagione: non deve far quadrare solo le idee di Sarri, ma anche i conti della Juve. Per questo da tempo ha allacciato una trattativa con il Barcellona per uno scambio di giocatori che produca ricche plusvalenze: Pjanic è destinato ai blaugrana in cambio di Arthur, mentre anche De Sciglio può finire al Barça con Todibo a Torino. L'affare più grosso è il primo: il regista bianconero ha già detto sì alla proposta e anche ieri ha lanciato segnali virtuali (“Il futuro dipende da ciò che fai oggi”), mentre segnali positivi arrivano anche da Arthur.

Il centrocampista brasiliano ex Gremio si sta convincendo della possibilità di giocare in Italia, anche perché la Juve offre uno stipendio più alto e Sarri ha già dimostrato il suo gradimento. Il pressing di Paratici è costante, visto che Arthur è l'obiettivo giusto per età (ha 23 anni), qualità e duttilità. Agisce da mezzala in un centrocampo a tre, soprattutto a sinistra dove ora c'è Rabiot (può andare all'Everton o al Newcastle) oscurato da Matuidi, ma può fare anche il regista. Il destino di Pjanic in ogni caso è segnato e in quel ruolo Sarri comunque ha già chiesto ai suoi dirigenti di provare a prendere Jorginho: l'ha lanciato lui nel Napoli e l'aveva fortemente voluto con sé al Chelsea, ma l'idea di un terzo atto lo stuzzica ancora di più. headtopics.com

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Perché ritengo il giornale valido con articoli interessanti, redatti da validi giornalisti ed opinionisti. Non ultimo, nonostante sia lontano, sono rimasto attaccato alla mia città, Torino. La possibilità di leggere il giornale online, puntualmente, è per me un vantaggio.

RobertoI perché dei nostri lettori“La Stampa è autorevole, lineare, ed essenziale. Senza fronzoli. E’ locale e globale. Copre spesso temi e aree geografiche lontane dalle luci della ribalta.Matteo, MantovaI perché dei nostri lettori“Sento il bisogno di avere

notizie affidabilie controllate sia a livello nazionale che locali. I commenti degli editorialisti sonopreziosi, aiutano a leggere tra le righe i fatti.Angelo, (TO)I perché dei nostri lettori“Nel 1956 avevo 5 anni e guardavo le foto (le figure) della Stampa che mio padre acquistava ogni giorno. Ho mantenuto l’abitudine paterna, ed in questo periodo, mi è arrivato, da mia figlia,

un abbonamento digitale: la ringraziai dicendole che quel cibo per la mia mente, valeva molto di più di una torta di compleanno.Ezio, Pocapaglia (CN)I perché dei nostri lettori“Perchè è comodissimo: a disposizione ovunque si sia, disponibile già di notte e a minor costo; ora anche email d'aggiornamento lungo la giornata: cosa si può chiedere di più? headtopics.com

Milan, arriva il lieto fine: riscattato Tomori per 28 milioni! Eriksen, video di auguri da tutte le nazionali Stagionali, Landini: le imprese si uniscano a battaglia. 'Il Reddito? È per i poveri, chi ce l'ha vuole lavorare'. Catalfo: 'Dai video realtà disarmante. Serve il salario minimo' - Il Fatto Quotidiano Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Lucia Bosè la ribelle: la vita tra amori, film, angeli e toreri - iO DonnaLa guerra, Miss Italia, gli amori, il cinema. Una vita tutta da raccontare quella della scomparsa Lucia Bosè: gli anni con Dominguín, l’amicizia con Picasso, i figli... Una donna dallo spirito ribelle celebrata in un libro che ne racconta le tante esperienze

Juve: dopo Cristiano Ronaldo, De Ligt e Szczesny alla ContinassaIeri si allenato di nuovo Cristiano, oggi tocca al portiere e al difensore. Domani la volta di Khedira-Matuidi, venerdì dei brasiliani. Ma per Higuain e Rabiot serve pazienza... mdeligt_04 13Szczesny13 Quindi la serie A ora può riprendere...

Juve, il rammarico di AmauriAmauri a CasaSkySport: 'Amerò sempre Palermo. Mi riusciva tutto' A Palermo era onnipotente Peccato che anni dp saresti potuto venire per salvarci è ti sei rifiutato per 2 spiccioli facciuolo

Gli undici mestieri che consentono di trovare lavoro (anche con la crisi): la classificaNon solo produttori di mascherine. Dall’esperto della cyber security all’insegnante, sono diversi i lavori che offrono opportunità. Nel pubblico e nel privato

Antonia San Juan: «La vita che verrà (dopo la pandemia) non va sprecata» - VanityFair.itL'attrice spagnola, tra i protagonisti di «Istmo» di Carlo Fenizi, racconta il lockdown dalla città in cui lo sta vivendo: Madrid. E qui riflette su come saremo dopo. Aspettando un appuntamento molto romantico a metà strada, quando l'amore non sarà più solo una videochiamata

La Svezia è la prima in Europa per tasso di mortalità da Covid-19Registrata una media di 6,25 decessi al giorno per milione di persone a causa del virus nell’ultima settimana. A dirlo, le statistiche di «Our World In Data». Karma Ma non era il modello da seguire ? Si certo..piuttosto diteci che fine hanno fatto i 50 mila morti l'anno per infezioni ospedaliere? Tutti spariti