La Fiorentina in dieci riprende il Cagliari tra rigori sbagliati e polemiche

Sottil pareggia la rete di Joao Pedro che fallisce anche un penalty

23/01/2022 20.13.00

La Fiorentina in dieci riprende il Cagliari tra rigori sbagliati e polemiche

Sottil pareggia la rete di Joao Pedro che fallisce anche un penalty

Modificato il: 23 Gennaio 20222 minuti di letturaIl rigore sbagliato di Joao Pedro (lapresse)CAGLIARI. Due rigori sbagliati, uno per parte. E un gol a testa. Con il fischiatissimo ex Sottil che, con la Fiorentina in dieci per il rosso a Odriozola, replica al gol a inizio ripresa di Joao Pedro. Risultato, uno a uno. Con il Cagliari che si morde le mani per avere fallito il match point con il penalty sbagliato da Joao Pedro, in odore di prima chiamata in nazionale. E poco prima con un errore di Dalbert, altro ex. Vero che la partita avrebbe potuto prendere un'altra direzione a inizio gara: lì era stato invece Biraghi a farsi parare il tiro dagli undici metri da Radunovic. Ma il Cagliari ha anche dalla sua due legni, uno di Joao Pedro e l'altro, nella propria porta, di Milenkovic. Mazzarri si deve accontentare di aver recuperato un punto sul Venezia. E di avere finalmente una squadra grintosa, pronta a giocarsela fino in fondo. Nonostante l'ondata Covid con tre giocatori recuperati in extremis e tanti altri fuori. Assenze pesanti anche per la Fiorentina: senza Vlahovic non è certo la squadra del 6 a 0 al Genoa. La chiave tattica? Mazzarri ci ha messo del suo per non far giocare la squadra di Italiano. La mossa dalla panchina è quella di piazzare Dalbert dietro le punte a disturbare il più possibile l'avvio dal basso della manovra viola. Torreira in effetti ha sempre il brasiliano addosso. E in effetti dalle parti dei tre davanti arrivano pochi palloni puliti: Vlahovic non c'è e si sente.

Leggi di più: La Stampa »

Ucraina, Zelensky: 'Senza scambio difensori di Azovstal nessun negoziato' - Mondo

LA CRONACA DELLA GIORNATA - Il presidente ucraino: 'La guerra finirà solo con la diplomazia'. Interrotta la fornitura di gas da Mosca alla Finlandia. '13 civili uccisi in 24 ore dalle bombe nel Lugansk, duramente colpita Severodonetsk'. Londra: armi alla Moldavia, deve proteggersi'. Dalla Russia divieto di ingresso a 1.000 cittadini Usa, anche Biden. La nuova Europa che nasce sugli errori di Putin / L'analisi (ANSA) Leggi di più >>

Caso Vlahovic: il no alla Premier tra la Juve e la paura della FiorentinaPer 90 minuti il discorso si chiuderà. Nessuno cercherà lo sguardo di Dusan Vlahovic, nessuno studierà ogni sua smorfia, ogni suo movimento, non ce pensate, magnate tranquilli

Serie A, la moviola LIVE: Bellanova atterra Odriozola, giusto il rigore per la FiorentinaLa 23a giornata di Serie A continua con altre sei partite in programma oggi. Qui di seguito gli episodi dubbi da moviola, partita per partita. CAGLIARI-FIORENTINA

Vlahovic tra voci di mercato e Covid, la Fiorentina non convoca lui e Saponara per CagliariRiscontrate nella squadra viola due nuove positività, mentre Quarta è negativo A New light of hope has awakened on the horizon, as the world emerges from the pandemic. Will Shelby and Simon overcome this final obstacle? What will our world look like? We will have to wait and see.-A Third Wave-The Survival. COVID Omicron booktwt

Serie A: Cagliari-Fiorentina 1-1, la Viola in 10 riprende i sardiJoao Pedro la sblocca ma poi sbaglia il rigore del 2-0. L'ex Sottil trova il pari. Nel primo tempo errore dal dischetto anche per Biraghi

L’arrivo a Roma e poi la vita a Siena: l’Italia accoglie la famiglia sirianaMunzir, la moglie, il piccolo Mustafa e i due fratelli nel pomeriggio sono atterrati nella Capitale, in tarda serata l’arrivo a Siena dove faranno la quarantena prevista per legge Il piccolo Mustafa e la sua famiglia sono in Italia. Benvenuti. Ben arrivati🤞😘😘 ❤️

Vaccino, risarcimento per 'menomazioni permanenti': CdM, la svolta che può cambiare la storia del sieroVia libera dal Cdm agli indennizzi in caso di conseguenze gravi e permanenti legate al vaccino: soldi a chi subisce menomazioni o infermità permanente A chi muore? Meglio poveri e in salute che risarciti con danni permanenti. Fanculo voi e ste notizie di merda. Soldi a chi, per vaccino..... ⚰️. Chi lo fa resuscitare. O il risarcimento, serve per il funerale ?

23 Gennaio 2022 Modificato il: 23 Gennaio 2022 2 minuti di lettura Il rigore sbagliato di Joao Pedro  (lapresse) CAGLIARI. Due rigori sbagliati, uno per parte. E un gol a testa. Con il fischiatissimo ex Sottil che, con la Fiorentina in dieci per il rosso a Odriozola, replica al gol a inizio ripresa di Joao Pedro. Risultato, uno a uno. Con il Cagliari che si morde le mani per avere fallito il match point con il penalty sbagliato da Joao Pedro, in odore di prima chiamata in nazionale. E poco prima con un errore di Dalbert, altro ex. Vero che la partita avrebbe potuto prendere un'altra direzione a inizio gara: lì era stato invece Biraghi a farsi parare il tiro dagli undici metri da Radunovic. Ma il Cagliari ha anche dalla sua due legni, uno di Joao Pedro e l'altro, nella propria porta, di Milenkovic. Mazzarri si deve accontentare di aver recuperato un punto sul Venezia. E di avere finalmente una squadra grintosa, pronta a giocarsela fino in fondo. Nonostante l'ondata Covid con tre giocatori recuperati in extremis e tanti altri fuori. Assenze pesanti anche per la Fiorentina: senza Vlahovic non è certo la squadra del 6 a 0 al Genoa. La chiave tattica? Mazzarri ci ha messo del suo per non far giocare la squadra di Italiano. La mossa dalla panchina è quella di piazzare Dalbert dietro le punte a disturbare il più possibile l'avvio dal basso della manovra viola. Torreira in effetti ha sempre il brasiliano addosso. E in effetti dalle parti dei tre davanti arrivano pochi palloni puliti: Vlahovic non c'è e si sente. Nessuna rete nel primo tempo, ma succede un po' di tutto: due legni per il Cagliari e un rigore sbagliato per la Fiorentina. Dopo 15 secondi palla buona per Buonaventura, quasi sorpreso lui stesso per l'occasione così presto. Al 5' pasticcia Biraghi e per fortuna dei viola anche Joao Pedro sotto porta. Al 7' c'è il rigore per gli ospiti con Bellanova che travolge Odriozola. Radunovic però para il rigore calciato da Biraghi. Il pericolo scampato scuote il Cagliari. Al 13' il momento più bello della partita: giocatori e tifosi fermi a ricordare e applaudire Astori, giocatore viola e rossoblu. Sempre con noi, è il messaggio del tabellone dello stadio. La seconda parte della ripresa è di"legno" per il Cagliari: palo di Joao Pedro al 25' e traversa su deviazione all'indietro di Milenkovic su punizione battuta forte da Marin in area piccola. Nella ripresa però il Cagliari aggiusta la mira quel tanto che basta: angolo di Pereiro e Joao Pedro segna il decimo gol in campionato. Contestatissimo episodio al 20': per un fallo di mano di Odiorzola su colpo di testa di testa di Joao Pedro l'arbitro assegna il rigore. E non torna indietro. Espulso Odriozola. Dal dischetto però Joao Pedro si inceppa: Terracciano para. Ed è un match point fallito. Perché nel frattempo Italiano azzecca la mossa mettendo dentro Sottil: l'ex ruba palla a Marin a centrocampo e in volata batte la difesa rossoblù e Radunovic con un diagonale sul palo lontano. Esultanza polemica verso il pubblico locale, dopo aver giocato parte della passata stagione in rossoblù, l'arbitro ammonisce l'attaccante e Italiano dopo poco lo toglie per evitare guai. Nel finale Cagliari cotto e Fiorentina che si accontenta: il risultato non cambia.  Leggi i commenti