La felicità di Spillo il cane anziano buttato fra i rifiuti che ha trovato la sua famiglia del cuore

Era stato gettato nella spazzatura la scorsa estate a Roma, ora ha una nuova vita ed è amato e rispettato

03/10/2020 19.45.00

La felicità di Spillo il cane anziano buttato fra i rifiuti che ha trovato la sua famiglia del cuore fulviocerutti

Era stato gettato nella spazzatura la scorsa estate a Roma, ora ha una nuova vita ed è amato e rispettato

13:10Una nuova vita, una nuova casa e tutto l'amore che si merita: è questa la felicità per il dolcissimo Spillo, il cane anzianogettato fra i rifiuti dentro un sacco della spazzatura la scorsa estate a Roma che finalmente ha trovato la sua famiglia del cuore. Una notizia bellissima, tanto attesa dopo quell' episodio orribile accaduto alla periferia della Capitale, nel quartiere di San Basilio che aveva scosso profondamente quanti considerano gli animali esseri viventi degni di rispetto, come è giusto che sia. E non degli scarti di cui disfarsi. 

Gli azzurri hanno deciso: mai più divisi, tutti inginocchiati o tutti in piedi. Giovedì la scelta Billionaire, le carte dell'inchiesta sul focolaio Covid: mascherine vietate, sintomi e contagi ignorati. Mentre Briatore (non indagato) attaccava i virologi e il sindaco 'grillino' - Il Fatto Quotidiano Gabriele Paolini in carcere: la condanna definitiva a 8 anni da scontare nella casa circondariale di Rieti

L'appelloPer fortuna per questo tenero quattrozampe buttato via in questo modo ignobile la vita era stata più forte di quel gesto inqualificabile: era riuscito a bucare la busta e si era messo a urlare per gridare aiuto. E così è stato salvato dai passanti che hanno chiamato le Forze dell'ordine. E poi sono stati i volontari degli Animalisti Italiani a seguire quel nonnetto di dieci anni di neanche 5 chili. Lanciando per lui un appello sulla loro pagina Facebook: «Chiediamo a tutti di condividere le sue foto. Vi terremo aggiornati e a breve cercheremo anche una famiglia per il dolce Spillo». E questa famiglia è arrivata. 

La nuova famigliaAd accoglierlo è stata una coppia di Fiumicino con due figlie, altri due cani e un gatto a fargli compagnia. Come racconta la Lega nazionale per la difesa del cane, sezione di Ostia, sulla sua pagina Facebook: «Il brutto passato di Spillo è solo un ricordo». Segue un video in cui si vede il cagnolino che da quella bustona gialla arriva nella sua nuova vita fra le persone che lo ameranno e lo rispetteranno per tutta la vita.  headtopics.com

Dai rifiuti al divano«Passato dai “rifiuti” al divano! - si legge nel messaggio -. E anche il nostro Spillo ha trovato la sua famiglia, il piccolo cagnolino che era stato gettato in una busta con della spazzatura vicino ad un cassonetto della spazzatura in zona San Basilio a Roma. Domenico e Giulia e le loro due figlie Alessandra e Clara hanno deciso di adottarlo. Volevano regalare una vita felice ad un nonnetto e tra tanti, hanno scelto lui».

«Da oggi Spillo vivrà amato e rispettato in compagnia di altre due bellissime cagnoline che si chiamano Pinin e Bella e con il gatto Mirto - continua il post -. Grazie ai volontari della Lndc sez. Ostia per tutto il loro aiuto che mettono in atto per chi non ha voce con amore e dedizione.

Ci teniamo a ringraziare anche Simone Rossi, educatore del canile della Muratella, che ha aiutato Spillo ad inserirsi nella sua famiglia». Leggi di più: La Stampa »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

fulviocerutti ❤️♥️❤️♥️❤️♥️🤗❤️🤗♥️❤️🤗♥️❤️ fulviocerutti 🤗👏👏👏💐❤️

Nuovi autovelox a Roma: la mappa completaLeggi su Sky TG24 l'articolo Nuovi autovelox a Roma: la mappa completa Perche' riempire le buche quando puoi mettere dei velox?

A Milano e Roma piace l’ufficio «a tempo»: cresce la domanda di flex officeIl covid e le nuove esigenze di home working hanno solo accelerato un fenomeno in crescita da tempo: a Milano del 100% in 5 anni e a Roma del 50 per cento. Operatori ottimisti ma cauti: sino al 30% dell’asset locato in questa modalità è un affare. Ma le più dinamiche sono Londra e Amsterdam

L’Italia delle regioni muta la politica: quando cambia colori, poi lo fa RomaDal 1995, con la legge Tatarella che avvicinò queste elezioni a quelle dirette dei sindaci, la scelta “periferica” ha sempre anticipato il futuro assetto di potere nazionale. La tendenza più marcata è: testa (Nord) a destra e cuore (Centro) a sinistra

Mps, la causa della Fondazione blocca le nozze e trattiene la banca a SienaAggregazione impossibile dopo la maxi richiesta danni da 3,8 miliardi della Fondazione, che costringe “babbo Monte” a mantenere la sede a Siena Please 😩😫😫😫😩😩😩😫

Venezia: Mose per la prima volta contro l’acqua alta, in Laguna la marea non cresceLe paratoie dell’opera si sono sollevate e stanno difendendo la città dall’alta marea. Piazza San Marco è ancora all’asciutto Mentre si lavora la cocaina per estrarre il crack, c'è pericolo di esplosione. Avvengono esplosioni e incendi nei palazzi dei centri abitati. Forze dell'ordine e vigili del fuoco hanno sempre nascosto la verità sulle cause dell'esplosione e conseguente incendio, perché è mafia

Dal Cdr de “La Stampa” la solidarietà ai colleghi delle testate locali del gruppo GediIl Cdr de La Stampa esprime massima solidarietà e vicinanza ai colleghi dei quotidiani del gruppo Gnn che hanno proclamato uno sciopero a fronte dell’ipotesi di cessione da parte del gruppo Gedi delle testate Gazzetta di Reggio, Gazzetta di Modena, Nuova Ferrara e Tirreno smembrando così un gruppo che da decenni svolge un fondamentale ruolo nel campo dell’informazione. Sottolinea l’obbligo morale dell’editore a verificare la validità della proposta dell’eventuale controparte ed al tempo stesso esprime forte preoccupazione circa i destini del network Gnn e per questo sollecita un rapido chiarimento da parte dei vertici aziendali sulle strategie future del gruppo che, pur in una fase molto difficile del nostro settore, non si possono risolvere con un indebolimento dell’offerta informativa e l’abbandono di territori importanti del Paese ma devono semmai puntare al rafforzamento delle testate ed al loro sviluppo. Felice, zerbini al servizio del padrone albertoinfelise FreeAssange