La Disney adesso si scusa anche per i suoi grandi classici: “Siamo stati razzisti, perdonateci”

La Disney adesso si scusa anche per i suoi grandi classici: “Siamo stati razzisti, perdonateci”

16/10/2020 16.24.00

La Disney adesso si scusa anche per i suoi grandi classici: “Siamo stati razzisti, perdonateci”

Un avviso che stigmatizza gli stereotipi precederà la visione di film come «Dumbo», «Peter Pan», «Il Libro della Giungla» e «Gli Aristogatti»

Gli Aristogatti da una presa di distanza dal proprio passato. La decisione si è resa necessaria per evitare proteste e campagne online che la costringessero a modificare i filmati o, peggio ancora, a ritirarli dalla distribuzione.  Far ridere il pubblico con gli stereotipi di una razza, con un particolare accento del personaggio, con abiti esotici buffi o con abitudini alimentari inconsuete è stato normale per secoli, ma ora non lo si può più fare. E’ meglio dunque prendere anche le distanze da quello che si è fatto in passato, arrivando a negare la validità di produzioni che fino a poco tempo fa erano considerate capolavori del cinema di animazione.  

Hakimi verso il Chelsea, scelta la contropartita tecnica VIDEO. Lukaku commosso durante l'omaggio a Eriksen - Sky Sport E' morto Giampiero Boniperti, una vita per la Juventus - Sport

La trasmissione di alcuni dei più famosi cartoni animati storici realizzati quando Walt Disney era ancora in vita sarà dunque preceduta su Disney + e su altri servizi streaming da un comunicato, nel quale si prendono le distanze dal loro contenuto. «Questo programma – dice il testo - include rappresentazioni negative e/o maltrattamenti di persone o culture. Questi stereotipi erano sbagliati allora e sono sbagliati adesso. Piuttosto che rimuovere questo contenuto, vogliamo riconoscere il suo impatto dannoso, imparare da esso e stimolare la conversazione per creare un futuro più inclusivo insieme. Disney si impegna a creare storie con temi ispiratori e ambiziosi che riflettano la ricca diversità dell'esperienza umana in tutto il mondo».  

Una premessa che Disney ritiene doverosa ma non sufficiente, visto che la presa di distanza si sofferma poi nei contenuti di ogni singolo film. Per gliAristogatti, ad esempio, si criticano i vecchi autori per avere rappresentato il gatto siamese Shun Gon «come una caricatura razzista dei popoli dell'Asia orientale con tratti stereotipati esagerati come occhi a mandorla e denti da coniglio. Canta in un inglese poco accentato, doppiato da un attore bianco, e suona il piano con le bacchette. Questa rappresentazione rafforza lo stereotipo dello ‘straniero perpetuo’, mentre il film presenta anche testi che deridono la lingua e la cultura cinese».   headtopics.com

«Dumbo», girato nel 1941, è sotto accusa per la scena dei corvi fumatori di sigari: il loro capo Jim Crow accenna alle leggi razziste sulla segregazione del Sud, ed è doppiato da un attore bianco.Peter Pan (1953) è condannabile per come tratta i nativi americani, facendo loro cantare la canzone «Che cosa ha fatto diventare rossi e pellerossa», e per il modo in cui i personaggi bianchi si impossessano degli abiti dei nativi.

Il Libro della Giungla (1967) non va bene a causa degli oranghi, rappresentati come una caricatura di afro-americani.  Disney si adegua al revisionismo imposto dal politically correct, che ha già convinto molte reti televisive e network di streaming a intervenire con dichiarazioni che precedono la trasmissione delle opere più discusse. Non poteva sfuggire

Via col vento  Leggi di più: La Stampa »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Il mondo è interrazziale! I bianchi non fanno figli e gli altri scopano come non ci fosse un domani. Sono i bambini di questi ultimi quelli che leggono fumetti e sottoscrivono disney+ sarebbe stato carino solo dedicargli nuovi eroi ma a quanto pare le idee sono finite, per cui.. Che puttanata madornale! Allora a questo punto censurismo le scene con la mamma nera e culona di Tom e Jerry o taglismo le parti di Mami in via col vento! Tanto già il Supermsn ed il Capitan america neri ed il lanterna verde iraniano li abbiamo fatti!

Idioti... Infatti ora fate cagare 😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂 Il 'razzismo'... Ma vaffanculo co sta cazzata del razzismo. Siete penosi Alla fine chiederemo scusa anche a quel paffuto e grassoccio animale rosa per averlo chiamato maiale. Che fine di merda 'sta società, che pena, che scempio Ma scherziamo? I classici disney ci avevano una morale e insegnavano ai bambini cosa è giusto e cosa è sbagliato. Ora i più giovani hanno i social network che stanno facendo solo danni. Vedi il bambino che ha ucciso il gatto e il bambino che si è suicidato!

Vorrà dire che la merda politicamente corretta contemporanea che propinano se la guarderanno tra loro. Noi restiamo ai meravigliosi classici razzisti. Comodo... Ridicoli come lo siete voi

La disaffezione verso la democrazia: gli italiani la vogliono più «diretta»La ricerca Ipsos fa emergere come in Italia ci sia «una marcata disaffezione verso la democrazia»: la maggioranza è «pronta a sperimentare qualcosa di diverso» 'Diretta' quanto? Democrazia? Quale? Dove? Quando? Poi chi ha paura della dittatura è un povero stolto, eh?

Saranno stati razzisti ma almeno erano belli. Adesso fan cagare. MINKIA che cojoniiii! Bastaaaaaa avete rotto le palle Ma vaffanculo voi e loro! Ma razzisti di cosa, sto politically correct ridicolo Ma piantatela, siete ridicoli. Ma basta, non se ne può più Il delirio prosegue. Siamo alla follia perché il politicamente corretto estremizzato così tanto è deleterio.

Peracottariiiiii ahahhah

La madre sgrida al figlia, il cane difende la piccola amica - La StampaUna madre sgrida la figlia di due anni. La bimba scoppia in lacrime ma non è sola in quel momento così difficile: accanto a lei c&rsq fulviocerutti Imparate a scrivere la figlia anziché al

🤡🤡🤡🤡 Idioti Non se ne puo` piu` di queste caz...e politicamente corrette. Dovrebbero scusarsi di non esserlo stati abbastanza. Ma che cacchio dicono!? Adesso fano schiffo Che pena. Bastaaaaaaaaaaa Ma solo io di ste scuse balenghe mi sono scartavetrato le balle?

Anna Tatangelo e la 'sparizione dai social': nessun mistero, solo un singolo in arrivo!Anna Tatangelo ha completamnete svuotato il su profilo Instagram. Ma c'è un motivo: sta per usicre con un nuovo singolo insieme a Gemitaiz

🤣 🤣 🤣 🤣 🤣 🤣 🤣 🤣 🤣 🤣 🤣 Non puó essere vero. Mado’ che palle I sinistrati producono solo una cosa per la pedofilia a quando le scuse? Calimero picco è n..o ve lo ricordate...adesso era anche razzista Ci stanno tappando la bocca guai a citare un colore😢😢😢 Ancora? prima pagate, forse poi il perdono.

Sfido chiunque che prima del 2020 abbia visto del razzismo nei cartoni

La Russia rilancia l’idea di un’«Opec del gas» (ma il Qatar rema contro)L’eccesso di gas rischia di protrarsi a lungo, avverte il ministro dell’Energia Alexandr Novak. La soluzione? Creare «alleanze e coalizioni» dotate di strumenti per ribilanciare il mercato: in pratica tagli di produzione

Riguarderei mille volte 'Negra e Bernie'. Andasse affanculo pure la Disney....idioti Cosa non si fa per vendere.... La disney ha rotto i coglioni. Mah... non so cosa siano stati in passato, ma di certo ADESSO sono dei buffoni. Fahrenheit 452.0 Ma basta ma che cazzo troppo tardi e troppo poco E che cazzo!!! Ora pure la Disney

ma qui ormai siamo al di la del bene e del male 🤦‍♂️ma come si fa a dire queste stupidaggini

Novara, un doppio percorso porterà a sfiorare la cima della cupola dell’AntonelliNOVARA . È un progetto davvero speciale e solo la società che l’ha proposto ha partecipato alla gara indetta dal Comune per trasformare la cupola in un monumento da vivere sino in cima. L’azienda proponente Mancano ancora le verifiche formali e l’aggiudicazione ma la «Kalatà» di Mondovì è stata l’unica a presentare la propria candidatura al partenariato pubblico e privato bandito per trasformare la creatura dell’architetto Antonelli in un’attrazione turistica di arte e cultura. A questo punto, se tutto risulta regolare, a novembre la cupola sarà affidata per l’avvio dei lavori di adeguamento e ad aprile comincerà la sua nuova vita. Il piano di valorizzazione della cupola è stato presentato nel luglio di un anno fa e approvato dalla giunta all’inizio di questa estate dopo un lungo confronto con la Sovrintendenza e anche con una parte della città che accusava l’amministrazione di una sorta di «uso improprio» del monumento simbolo di Novara. L’obiettivo del progetto è trasformare la cupola in un luogo turistico consentendo la salita fino alla cuspide che si trova a 98,5 metri d’altezza: ci si arriverà attraverso due percorsi, uno più complesso che prevede l’utilizzo di dispositivi di sicurezza individuale e collettiva (è riservato solo a over 14 anni e a chi ha buona prestanza fisica) e uno più breve fino all’affaccio interno alla basilica a quota 53 metri, adatto anche ai bambini. I gruppi sono accompagnati da una guida che spiega arte e storia e aiuta la salita, soprattutto nella «via» più complicata. Il bando prevede anche l’impegno ad allestire e gestire gli spazi di accoglienza: biglietteria e museo. La gara bandita a luglio si è chiusa con un’unica partecipante, la società «Kalatà» di Mondovì che è specializzata nelle «scalate» turistiche delle opere d’arte già realizzate nel santuario di Vicoforte, al Sacro Monte di Varallo e nella basilica di Santa Maria delle Vigne di Genova. I costi del progetto Per Novara risulta capofila di un’associazione di impresa con lo

E niente....dobbiamo estinguerci.

Sesto San Giovanni, aggredisce la convivente e un amico: arrestatoLeggi su Sky TG24 l'articolo Sesto San Giovanni, aggredisce la convivente e un amico: arrestato