La cucina del futuro? Gli insetti nel piatto

La cucina del futuro? Gli insetti nel piatto

05/12/2021 02.14.00

La cucina del futuro? Gli insetti nel piatto

Sarebbero alimenti economici e sostenibili ma dalle allergie ai gusti i dubbi restano. La chef stellata Cristina Bowerman: «Non fanno parte della nostra cultura, meglio i legumi, ma sono favorevole: il fenomeno apre la mente»

chapulines, le cavallette condite con peperoncino e lime, sono un popolare snack ma anche gli escamoles, le larve e le pupe delle formiche del genereMayr Liometopum apiculatumsono una prelibatezza, tanto da essersi guadagnate l’appellativo di «caviale messicano». Stessa sorte per la hormiga culona colombiana, la formica «culona» (ha l’addome particolarmente prominente): fritta o tostata è considerata una vera delizia, merito dell’acido formico di cui è ricca e che le regala un sapore piccante e intenso.

Roba dell’altro mondo? Mica tanto, i novel food, gli alimenti «nuovi» (rispetto ai tradizionali), insetti compresi, compaiono già nei menu degli chef più coraggiosi, in Gran Bretagna, Olanda o Belgio, e ilFinancial Timesha dedicato loro un editoriale, ieri, auspicando che conquistino più spazio nell’alimentazione degli animali e degli esseri umani: piatti a base di formiche, cavallette, scorpioni e altre pietanze del genere, buoni per la salute — dicono gli esperti — perché ricchissimi di proteine e privi di grassi. In Italia, il loro uso a fini alimentari era vietato, nel giro di qualche anno potrebbero essere serviti nei ristoranti sotto casa: l’Unione europea, dopo la valutazione dell’Efsa, l’Autorità per la sicurezza alimentare, a novembre ha dato il via libera alla commercializzazione della locusta per l’alimentazione umana. Il secondo insetto, dopo la tarma della farina, un vermetto che può essere consumato essiccato o macinato sotto forma di farina da addizionare ai prodotti da forno o da usare nei mangimi, a finire sulle tavole degli europei. E se, l’idea, può disgustare i più il prestigioso quotidiano britannico suggerisce anche di utilizzare la stessa tecnica usata dai genitori per i bambini schizzinosi a tavola: mascherare il cibo «schifoso».

«Io li cucinerei ma non credo che gli italiani siano pronti —avverte la chef stellata Cristina Bowerman—. Non fa parte della nostra cultura e poi non ne abbiamo bisogno perché siamo ricchi di alimenti proteici alternativi, come i legumi. Però aprire la mente sul fenomeno può aiutare a creare prodotti altamente proteici per i Paesi poveri e costituire una valida soluzione per l’ambiente». headtopics.com

Omicron, le case farmaceutiche pronte a far partire i test del vaccino ricalibrato

L’industria di produttori di insetti, secondo Rabobank, banca specializzata nell’investimento agricolo, stima già di passare dalle 10 mila tonnellate consumate ogni anno nel mondo alle 500 mila nel 2030 (con 11 domande di altri insetti già all’esame dell’Efsa come «Novel Food»). Di certo, a promuoverne il consumo sono gli ambientalisti. Il piano d’azione Ue 2020-30 per i sistemi alimentari sostenibili identifica gli insetti come una fonte di proteine animali a basso impatto ambientale. Un esempio? Un chilo di grilli ha bisogno di 15 mila litri di acqua in meno per ogni chilo di carne prodotta e il loro allevamento genera 100 volte meno gas a effetto serra. Inoltre, il mondo è pieno di insetti: 1,4 miliardi per ognuno dei 7 miliardi di abitanti della terra, secondo la Royal Entomological Society britannica. «Il riscaldamento globale non potrà arrestarsi senza modificare il sistema alimentare, da cui dipende un terzo delle emissioni di gas serra, responsabili dell’aumento delle temperature — conferma il professor Massimo Tavoni del Politecnico di Milano, direttore dell’Istituto europeo per l’economia e l’ambiente (Eiee) —. La Fao stima che le quantità di gas serra che derivano dal bestiame sono pari alle emissioni di tutti i camion, le auto, i velivoli e le navi del mondo messi insieme e l’allevamento di mucche, pecore e capre è il responsabile principale delle emissioni di metano, gas prodotto durante la digestione dei ruminanti, con un effetto serra superiore all’anidride carbonica prodotta dai trasporti e dalle industrie. Inoltre, si devastano immense aree di foreste per lasciare spazio agli allevamenti intensivi e ai terreni agricoli destinati alla produzione di soia come mangime per animali. Di certo, sostituire le proteine dei grandi animali con quelle degli insetti ha un impatto ambientale positivo».

Una food revolution da approcciare, a tavola, con cautela. Una nota sul sito della Commissione europea avverte che il consumo degli insetti può potenzialmente portare a reazioni allergiche. «Tutti i novel food vanno introdotti con cautela — conferma la giornalista e scrittrice Eliana Liotta che, nel suo ultimo libro Il cibo che ci salverà edito da La nave di Teseo, affronta il tema della necessità di una svolta ecologica a tavola per aiutare la terra e la salute —. Sono cibi che non abbiamo mai mangiato e la cautela è d’obbligo ».

[an error occurred while processing this directive]4 dicembre 2021 (modifica il 4 dicembre 2021 | 22:24)

Leggi di più: Corriere della Sera »

Colle, Salvini: basta no da Letta. Pericoloso togliere Draghi da Chigi

Leggi su Sky TG24 l'articolo Quirinale, Salvini: 'Basta veti da Letta. Pericoloso togliere Draghi da Chigi' Leggi di più >>

Buon appetito. A voi e alla UE Amante della Storia... lascio a voi il futuro... Forse la cucina per i giornalai de corriere. le blatte magnatevele voi ma magnateveli voi Anche no li riserveremo ai giornalai. quando fu possibile avere più canali televisivi si diceva ben venga la pluralità di idee.ora siamo invece arrivati a vedere programmi tutti simili.lo stesso per il cibo abbiamo chiuso le ns trattorie toscane per mangiare le assurdità cinesi,giapponesi,turche.ravvediamoci!!!

Cairo ne và ghiotto, li mangia tutti i giorni a colazione,pranzo e cena Ormai è roba vecchia Andate a fare in culo !

Eli Lilly annuncia: la Food and Drug Administration autorizza l'uso dei monoclonali per gli under 12Si tratta del primo trattamento anticorpale autorizzato per bambini e neonati, riferisce l'azienda farmaceutica coronavirus qn_lanazione qn_lanazione EnricaAgostini Antonio_Tajani berlusconi SenatoStampa Montecitorio

'Magnatevela voi sta merda'. Il Marchese del Grillo. Cit. 🤮🤮🤮🤮🤮🤮🤮 🤌🏻🤌🏻🤌🏻🤌🏻 Notiziona! C'è da mo sta robba. Buona. Forse. che schifo, repellenti quanto voi NON VIVRÒ NEL BUCO NON MANGERÒ IL BRUCO Quindi lo zozzone che faceva i panini davanti all’Olimpico 20 anni fa era già proiettato nel futuro!

Lenny Kravitz papà innamorato, gli auguri più teneri per la figlia ZoëUna foto che li ritrae insieme in riva al mare e una dichiarazione di «amore infinito»: per il suo 33esimo compleanno, il cantante regala alla figlia un post su Instagram. Che scioglie il cuore

La dea Demetra e la sacralità della natura: perché per gli antichi l’ambiente era la loro casaErisíttone aveva abbattuto senza alcun rispetto gli alberi di un bosco sacro a Demetra: la reazione della dea e il senso degli antichi per la natura Anche per loro, senza tetto, la natura è diventata una casa.... Presto anche in UE...

La caduta del Pil, l’erosione dei risparmi degli italiani e la bassa propensione al rischioL’indagine del Censis mette in luce l’effetto della contrazione delle risorse sulle quali può impattarsi ancora più negativamente l’impennata inflattiva Già. Per milioni di noi l'unico modo sicuro per risparmiare sarà vincere il ReferendumCannabis. Preferiscono rischiare la morte per non farsi un cazzo di vaccino! Pensa quanto sono pirla gli italiani! 🙈🙈🙈🙈🙈🙈🙈🙈🙈🇮🇹 Ricchezza virtuale che genera altra ricchezza,a quanto pare l'industria finanziaria italiana naviga in buone acque avendo al timone il banchiere di Francoforte Un paese mediocre

Super green pass, dal lunedì la stretta a mobilità e tempo libero: la guida completaUno speciale di 4 pagine con tutte le regole per gli abbonati di 24+, da scaricare e conservare come guida completa Era ora, anzi troppo tardi lo hanno messo. Con il liberi tutti dei vaccinati a gennaio saremo in lockdown Così dopo il green pass che non ha funzionato per limitare i contagi, passiamo al super green che funzionerà uguale al green... MERAVIGLIOSI

Cuori infranti: come superare la fine di un amore con la mindfulnessLa fine di una relazione comporta emozioni non sempre facili da gestire ed accettare. La mindfulness può però essere d’aiuto. Ecco allora i consigli dell’esperta per superare rabbia e senso di colpa, partendo da una consapevolezza: l’amore può finire ...