La condanna a un ex importante funzionario del regime di Assad, in Germania - Il Post

13/01/2022 14.25.00

La condanna a un ex importante funzionario del regime di Assad, in Germania

La condanna a un ex importante funzionario del regime di Assad, in Germania

Anwar Raslan dovrà scontare l'ergastolo, ha deciso un tribunale tedesco condannandolo per crimini contro l'umanità commessi in Siria

Giovedì un tribunale di Coblenza, nello stato tedesco di Renania-Palatinato, ha condannato all’ergastolo il colonnello dell’intelligence siriana Anwar Raslan per crimini contro l’umanità commessi nei primi mesi della guerra in Siria, iniziata nel 2011. Il processo a Raslan, che si era aperto nell’aprile del 2020, negli ultimi due anni è stato molto raccontato e commentato: Raslan è stato infatti il primo funzionario di alto grado a essere incriminato per crimini così gravi (e ora il primo a essere condannato), e il processo contro di lui è stato il primo al mondo a occuparsi degli atti di tortura ordinati e compiuti in Siria.

Leggi di più: Il Post »

Ebola, The Outbreak - InsideOver

Da agosto 2018, nel nord est della Repubblica democratica del Congo, è in corso un’epidemia di ebola, la seconda epidemia più letale della storia e la Leggi di più >>

serenel14278447 Per la precisione....Ergastolo..!

Germania, condannato all'ergastolo Anwar Raslan, ex torturatore per AssadIl tribunale di Coblenza lo ha ritenuto responsabile di crimini contro l'umanità. Sotto la sua guida, nel carcere noto come Inferno in Terra, decine di omicidi e stupri

«Così ho portato alla sbarra il torturatore del regime di Assad»Oggi la sentenza a Coblenza. Tra i testimoni un avvocato che lo ha rincontrato per caso Prendete nota che a breve servirà anche qui da noi…

Pensioni: il piano per lasciare il lavoro dal 1º gennaio e la 'garanzia' per i giovaniIl confronto tra governo e sindacati sulla riforma proseguirà con tre tavoli tecnici. La tabella di marcia è molto serrata

Quirinale, Salvini e il timore che il centrodestra sbagli la mossaIl leader della Lega chiede a Berlusconi di sciogliere la riserva sulla sua candidatura al Colle ed evoca un governo con i leader politici ExposeFauci

Il partygate e la difficoltà di BoJo ad addomesticare il populismo nel tempoLo scandalo delle feste a Downing Street durante il lockdown sta tormentando il menzognero premier britannico Boris Johnson ben più delle balle sulla Brexit - paolapeduzzi

De Luca raddoppia il voto per il Colle: insieme al figlio grandi elettori per la CampaniaTensioni per la decisione. Il costituzionalista il costituzionalista Marco Plutino lascia il Pd: mai nella storia d’Italia era accaduto che padre e figlio sede…

Un imputato si copre il volto durante il processo in Germania sui crimini commessi durante la guerra in Siria (Thomas Lohnes/Pool Photo via AP) Giovedì un tribunale di Coblenza, nello stato tedesco di Renania-Palatinato, ha condannato all’ergastolo il colonnello dell’intelligence siriana Anwar Raslan per crimini contro l’umanità commessi nei primi mesi della guerra in Siria, iniziata nel 2011.HuffPost BERND LAUTER via Getty Images Syrian campaigner of the Caesar Families Association Yasmen Almashan holds pictures of victims of the Syrian regime as she and others wait outside the courthouse where former Syrian intelligence officer Anwar Raslan is on trial in Koblenz, western Germany on January 13, 2022 where the verdict is expected on charges for crimes against humanity.Con il tuo abbonamento puoi accedere soltanto su un dispositivo/browser per volta.Condividi La strada della riforma delle pensioni è tracciata.

Il processo a Raslan, che si era aperto nell’aprile del 2020, negli ultimi due anni è stato molto raccontato e commentato: Raslan è stato infatti il primo funzionario di alto grado a essere incriminato per crimini così gravi (e ora il primo a essere condannato), e il processo contro di lui è stato il primo al mondo a occuparsi degli atti di tortura ordinati e compiuti in Siria. Nello specifico, Raslan, che ha 58 anni, è stato condannato per aver supervisionato e diretto pratiche di tortura contro circa 4mila persone che si opponevano al regime di Assad in una prigione di Damasco, nota anche come “L’inferno in terra”. (Photo by Bernd Lauter / AFP) (Photo by BERND LAUTER/AFP via Getty Images) L’ex colonnello siriano Anwar Raslan è stato condannato all’ergastolo da un tribunale tedesco dopo essere stato riconosciuto colpevole di crimini contro l’umanità per le torture inflitte a circa 4mila persone detenute nella prigione di Al-Khatib nota come Inferno in Terra. Al tempo Raslan era a capo dell’unità investigativa dell’intelligence siriana responsabile della sicurezza della zona della capitale e delle sue prigioni, nelle quali furono compiute torture sistematiche. Raslan era stato arrestato nel 2019 in Germania, dove era fuggito qualche anno prima dopo avere disertato ed essersi unito all’opposizione. Arrestato in Germania nel 2019, Raslan, 58 anni, è stato un alto funzionario dei servizi di sicurezza sotto il presidente Bashar al-Assad. È stato possibile processarlo anche se non aveva compiuto reati in Germania o contro cittadini tedeschi perché il processo si è svolto sotto la giurisdizione universale , un principio del diritto internazionale basato sull’idea che alcune norme che vietano crimini particolarmente gravi, come genocidi, crimini di guerra e contro l’umanità, siano appunto universali, cioè valide per tutti gli stati del mondo. Partiamo il 20 gennaio con questo primo tavolo tecnico cui ne seguiranno altri due per discutere di previdenza complementare e flessibilità in uscita".

In Germania, dopo l’inizio della guerra in Siria, erano fuggite centinaia di migliaia di persone, che hanno raccontato gli abusi e le torture compiute contro chi si era opposto al regime di Bashar al Assad. I fatti contestati a Raslan risalgono agli anni tra il 2011 e il 2012, durante le sollevazioni popolari contro il governo che contribuirono a innescare la crisi politica e il conflitto civile che in Siria proseguono ancora oggi. – Leggi anche: .