L’oasi di Nomadelfia

Il libro di Enrico Genovesi racconta la vita quotidiana a Nomadelfia, una comunità in Toscana che vive secondo gli ideali ispirati dal Vangelo.

Fotografia, Italia

03/12/2021 18.16.00

Il libro di Enrico Genovesi racconta la vita quotidiana a Nomadelfia, una comunità in Toscana che vive secondo gli ideali ispirati dal Vangelo.

Il libro di Enrico Genovesi racconta la vita quotidiana a Nomadelfia, una comunità in Toscana che vive secondo gli ideali ispirati dal Vangelo. Leggi

03 dicembre 2021 16:14Nomadelfia è una comunità fondata negli anni trenta da don Zeno Saltini, un sacerdote originario di Carpi, cresciuto nella cultura cattolica e socialista. L’idea nasce per accogliere orfani e bambini poveri ma nel giro di poco tempo si crea una vera e propria famiglia allargata, formata da persone che vogliono vivere seguendo gli ideali di comunione e fratellanza ispirati dal Vangelo. Il suo nome deriva dall’unione di due parole greche:

nomosadelphia, che significano “dove la fraternità è legge”.Il primo insediamento di Nomadelfia risale al 1947, nell’ex campo di concentramento di Fossoli, una frazione di Carpi. Arriva il riconoscimento del Vaticano ma la comunità si trova ad affrontare problemi economici e l’ostilità da parte delle istituzioni cattoliche; don Zeno viene soprannominato il “prete rosso” e accusato di apologia del comunismo.

La comunità si sposta quindi in un’area rurale vicino a Grosseto, nei terreni che le sono stati donati dalla contessa Giovanna Albertoni Pirelli. Nel 1962 papa Giovanni XXIII sancisce il riavvicinamento di Nomadelfia con le gerarchie ecclesiastiche. headtopics.com

Coronavirus, la curva dei casi in calo (167.206) ma altri 426 morti. In discesa anche ricoverati con sintomi e assistiti in terapia intensiva - Il Fatto Quotidiano

Nomadelfia è una parrocchia comunitaria al cui interno non esistono né soldi né proprietà privata; i beni sono condivisi e il lavoro non è retribuito perché ognuno offre il suo aiuto per consentire a tutti gli abitanti di convivere in armonia. Nel 2017 il fotografo

Enrico Genovesisi accosta a questa realtà grazie a un progetto collettivo nazionale che chiedeva di sviluppare un reportage sulla famiglia. Pur non conoscendo a fondo la comunità, Genovesi sceglie come soggetto proprio Nomadelfia, considerata “una famiglia di famiglie”.

Il fotografo si avvicina così a Nomadelfia ma da laico e temendo di ritrovarsi in un ambiente chiuso, ostile con chi proviene da fuori. Al contrario, conosce un gruppo di persone accoglienti, aperte e che interagiscono continuamente con il mondo esterno, pur difendendo la loro utopia evangelica. L’idea iniziale di fare una breve documentazione si è poi espansa in un progetto a lungo termine, durato quattro anni e da cui è nato il libro

Napoli, azienda chiede una 'foto in costume' alle candidate per un lavoro da receptionist

Nomadelfia. Un’oasi di fraternità(Crowdbooks), accompagnato dai testi della photo editor Giovanna Calvenzi, il poeta Franco Arminio e il sociologo Sergio Manghi.ItaliaSostieni Internazionale

Leggi di più: Internazionale »

Sacchi: ''Playoff? Ci siamo complicati la vita ma siamo i campioni d'Europa'' - Rai Sport

L'ex ct azzurro: ''Non dimentichiamo quanto di buono abbiamo fatto, dobbiamo pensare positivo'' Leggi di più >>

Ieri sera leggevo “Io c’ero” di Enzo Biagi e in un passo relativi agli anni 50 ne parlava. Ritrovo oggi questo articolo e rimango sconvolto da questa coincidenza.

Milan, il commento di Pioli dopo il 3-0 al GenoaPioli dopo Genoa-Milan: 'Possiamo toglierci soddisfazioni. Messias può crescere ancora' SkySport

Milano, domani il sindacato Ugl sciopera contro il green pass: a rischio corse dell’Atm e treniLa protesta Ugl contro il green pass obbligatorio. Bus, tram e metrò Atm a rischio dalle 18 alle 22 (ma nel 2021 l’adesione non ha mai superato il 40% del persone in servizio). Agitazione sulle linee Trenord dalle 9 alle 17 Effetto domino 👇😂😂😂😂

Il magico Paese di Natale nelle Terre Unesco: il weekend delle feste che tutti vogliamoTra Govone, Asti e i borghi vicini, fino al 19 dicembre ci sono Babbo Natale, gli elfi, i mercatini, e tanta atmosfera per un fine settimana perfetto

Il Tesoro della Lega: giornali, soldi esteri e fatture da “ricchi” - Il Fatto QuotidianoL’attenzione finora si è sempre concentrata su Matteo Salvini, ma per capire che fine hanno fatto i famosi 49 milioni di euro bisogna analizzare soprattutto le scelte prese dal suo predecessore. Roberto Maroni – oggi presidente della Consulta contro il caporalato, organismo che fa capo al ministero dell’Interno – è stato infatti il segretario della … marcotravaglio StefanoVergine “Dietro ogni grande uomo c'è sempre una grande donna' azz… ma chi è l’uomo tra i due ? StefanoVergine SLEGA StefanoVergine Tanto per confermare il Roma ladrona....

Scelto l’inviato per il clima (anzi quasi) - Il Fatto QuotidianoOggi Luigi Di Maio e Roberto Cingolani dovrebbero officiare insieme la presentazione del World Energy Outlook 2021 dell’Eni (e d’altra parte se il grillino oggi s’è convertito a Macron, perché non al già nemico Descalzi?). Un’altra cosa che i due ministri di Mario Draghi hanno fatto insieme nei giorni scorsi è trovare un accordo sull’annosa … Chi l'ha detto che i centri per l'impiego non stanno funzionando?

Sesso, solo il 49% dei giovani usa il preservativoI dati allarmanti dell'Osservatorio giovani e sessualità di Durex. Lo psicoterapeuta Falconeri: «Ragazzi e famiglie senza percorsi educativi»