Diritti

L'ex ciclista Tara Gins denuncia: addio al contratto per le foto su «Playboy» - VanityFair.it

«Mi sarebbe piaciuto essere giudicata per le mie capacità come direttrice, non per le mie scelte personali». Il motivo del licenziamento sarebbe sessista #Diritti

28/01/2021 01.00.00
Diritti

«Mi sarebbe piaciuto essere giudicata per le mie capacità come direttrice, non per le mie scelte personali». Il motivo del licenziamento sarebbe sessista Diritti

La ciclista ha denunciato il benservito ricevuto da una squadra di cui doveva essere allenatrice. Il motivo è sessista secondo lei: gli scatti per la rivista e un calendario

Il calendario è uscito a gennaio», rivela Tara Gins, «più o meno nello stesso periodo del servizio fotografico. Ed è in quei giorni che ho iniziato a sospettare che sarebbe successo qualcosa, nonostante in entrambi i lavori non ci fosse alcun riferimento al ciclismo».

Sindacalista investito, Conte: 'Serve un nuovo statuto dei lavoratori' Scontro Orban-Ue: il premier ungherese vuole depotenziare la plenaria di Strasburgo Covid, la variante Delta pesa sull’Europa: Russia e Uk le più colpite

I dubbi sono diventati certezze quando Tara è stata contattata da un membro dello staff della società nella quale stava per andare a prestare la sua opera professionale, il quale le ha comunicato il brusco dietrofront. «Mi ha detto che qualcuno all’interno della dirigenza si era imbattuto casualmente in qualche mia fotografia

, portando tutto all’attenzione del comitato direttivo. A quel punto, altri dirigenti sarebbero addirittura arrivati a minacciare il presidente di rivolgersi agli sponsor per far rescindere i contratti».Sorpresa, amareggiata e anche un po’ innervosita dal fatto che la sua headtopics.com

professionalitàvalesse meno di qualche foto, la Gins ha deciso di chiedere spiegazioni direttamente al patron della società che, incredibilmente, le ha confermato le cause che lo hanno spinto a tagliare i rapporti con lei. «Gli ho mandato un messaggio immaginando che mi avrebbe rassicurato spiegandomi che non c’era nulla di vero, invece ha ammesso tutto!».

Tara Gins, però, non ci sta. «Mi sarebbe piaciuto essere giudicata per le mie capacità come direttrice sportiva, non per le mie scelte personali.Invece devo prendere atto che la situazione è proprio come mi era stata sussurrata. Oltretutto il presidente mi ha risposto che in linea generale sarebbe anche d’accordo con me, ma non può rischiare di perdere delle sponsorizzazioni vitali per la sua società a causa di alcune mie foto “inappropriate”».

A questo punto Tara decide di aprirsi, di raccontare cosa le è accaduto durante i suoi anni da professionista. «Una volta un meccanico fece irruzione nello spogliatoio mentre facevo la doccia e tentò di raggiungermi. Un’altra, un membro dello staff mi baciò contro la mia volontà. Ho spesso dovuto allontanare delle persone da me per non subire

violenza. Ma non ho mai denunciato questi abusi, ho sempre pensato fosse meglio risolvere le cose da sola. Anche per questo, adesso, mi sembra assurdo ciò che sta accadendo. È davvero frustrante». Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Incubo per Sofia Goggia, mondiale addio: distorsione e frattura al ginocchio destro - VanityFair.itLa peggiore notizia possibile per lo sci azzurro: Sofia Goggia non sarà ai mondiali di Cortina dopo la caduta sulla pista di Garmish. Per l'azzurra almeno 45 giorni di stop

Giancarlo Magalli e Mario Draghi compagni di classe, le foto su Facebook - VanityFair.itIl conduttore Rai ha condiviso online il proprio ricordo del premier incaricato, suo amico ai tempi della scuola. «Era intelligente, simpatico e una persona molto corretta. Non era uno di quelli che faceva la spia al professore»

Tendenza capelli: per la primavera 2021 le acconciature guardano al passato - VanityFair.itDalle acconciature con le punte all'insù tremendamente anni '60, alla curtain bang, la frangia a tendina anni '70: gli hairtrend della prossima bella stagione guardano indietro, per un «back to the future» più à la page che mai

Kate Middleton, le «rigorose regole» per lavorare al suo fianco - VanityFair.itAdesso come non mai, a causa della pandemia, il principe William e la futura regina consorte si stanno affidando al loro team affinché tutto il lavoro fili liscio: ecco chi sono le figure chiave («discrete» e «riservate»)