L’avvertimento dell’Avvocatura dello Stato: “Revocare la concessione di Autostrade costerebbe 23 miliardi”

La lettera inoltrata al premier Conte dalla ministra De Micheli il 13 marzo

14/07/2020 17.04.00

La lettera inoltrata al premier Conte dalla ministra De Micheli il 13 marzo.

La lettera inoltrata al premier Conte dalla ministra De Micheli il 13 marzo

14:07ROMA. Ventitré miliardi. Ecco quanto costerebbe togliere le autostrade ai Benetton. Cifra ben lontana dai 7 miliardi indicati dal governo nel decreto Milleproroghe, abbassando unilateralmente il tetto del risarcimento ad Autostrade. È tutto scritto in una lettera dell’Avvocatura dello Stato esaminata nottetempo dal Consiglio dei ministri convocato per studiare la strategia nel «pasticciaccio autostrade». Come riportato dall’«Huffington Post», il contenuto della missiva è citato in uno scritto della ministra alle Infrastrutture Paola De Micheli il 13 marzo: «Il predetto Organo legale (l’Avvocatura ndr)» evidenzia «come non si possa escludere che, in sede giudiziaria (nazionale o sovranazionale) possa essere riconosciuto il diritto di Aspi all’integrale risarcimento». L’eventuale risarcimento sarebbe legato a «un’eventuale deliberazione negativa della conformità dell’art.35 del decreto legge c.d. “milleproroghe” rispetto ai parametri normativi. Ogni eventuale intervento di codesta amministrazione dovrà, pertanto, tenere nella dovuta considerazione anche tale rischio».

Il Fatto di Domani del 15 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Bari, è gravissimo il quadro clinico del 54enne in Rianimazione: ischemia dopo il vaccino J&J - Il Fatto Quotidiano Alberto Sordi, nuovo omaggio a 'Il marchese del Grillo': il murale nel quartiere di Roma Garbatella

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io.

MarioI perché dei nostri lettori“Perché mio papà la leggeva tutti i giorni. Perché a quattro anni mia mamma mi ha scoperto mentre leggevo a voce alta le parole sulla Stampa.Perché è un giornale internazionale.Perché ci trovo le notizie e i racconti della mia città. headtopics.com

Paola, (TO)I perché dei nostri lettori“Leggo La Stampa da quasi 50 anni, e ne sono abbonato da 20.Pago le notizie perché non siano pagate da altri per meche cerco di capire il mondo attraverso opinioni autorevoli e informazioni complete e il più possibile obiettive. La carta stampata è un patrimonio democratico che va difeso e preservato.

AnonimoI perché dei nostri lettori“Ho comprato per tutta la vita ogni giorno il giornale. Da due anni sono passato al digitale. Abito in un paesino nell'entroterra ligure: cosa di meglio, al mattino presto, di.... un caffè e La Stampa? La Stampa tutta, non solo i titoli....E,

visto che qualcuno lavora per fornirmi questo servizio, trovo giusto pagare un abbonamento. Leggi di più: La Stampa »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Una norma idiota che basta non rispettare... lo stato e' famoso x far morire i propri fornitori pagandoli a 12, 18 o 24 mesi e qui, di fronte ai Benetton, non può uscire con un vaffa? I governi precedenti hanno firmato un contratto vergognosamente ed esclusivamente a favore della famiglia benetton...la magistratura si è già espressa dicendo che non può essere considerato un contratto...gli stessi governi che oggi hanno la “ricetta” per far funzionare l’Italia.

Gli italiani se lo chiedono se sono una cloaca e, conseguentemente, meritarsi il governo che si stanno meritando ?

Autostrade, Conte: “Lo Stato non può essere socio di chi prende in giro le famiglie delle vittime”. L'intervista esclusiva - Il Fatto QuotidianoPresidente Giuseppe Conte, è soddisfatto delle proposte di transazione di Atlantia, cioè della famiglia Benetton, per il nuovo assetto di Aspi, cioè di Autostrade per l’Italia? Per nulla e le spiego perché partendo dall’inizio. Due anni fa, dopo il crollo del ponte Morandi, abbiamo avviato la procedura di contestazione, mettendo in discussione la concessione ad … GiuseppeConteIT Giusto. Per andare fino in fondo li estrometterei dalle autostrade in tutti i sensi, a partire dagli Autogrill, dove i Benetton speculano sui Camogli e sulle Rustichelle, arrivate a 5,90€, o sull‘acqua Panna da 50 cl che tocca i 2,20€! GiuseppeConteIT Presidente, però diamoci un taglio, doveva essere ieri la decisione finale, e invece ancora oggi non si sa cosa ne sarà di questa concessione. Così aiutiamo Salvini e tutto il CDX a prendersi il paese. GiuseppeConteIT Due macchiette, una del giornalismo e l'altra della politica.

Stato di emergenza, ipotesi di proroga fino al 31 ottobreNessuna decisione è stata ancora presa, sottolineano diverse fonti, ma è possibile che si decida di procedere in modo graduale. peggio di Orban che ha chiesto il voto del parlaamento,Conte mai votato da nessuno i pieni poteri se li è presi e vuole continuare a prenderseli,il voto degli elettori a che serve?il parlamento si ricordano che c'è solo x spartirsi le poltrone?il presidente al colle è presente? Forse non avete capito che vogliamo votare a settembre,! A furbi!! Ah be prendiamo tempo altri 3 mesi...non sia mai che capita qualche altro disastro..

Blog | Inquinamento, scopri le mappe per monitorare lo stato dell'aria (e cosa monitorano) - Info DataL'aria che tira è diventata un problema. Da qui l'idea di mappare chi di mestiere mappa le condizioni dell'aria.

Lil Marlo, morto il rapper di Atalanta: è stato ucciso in una sparatoriaStella nascente dell’hip-hop, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nella sua auto. Secondo la polizia non è stato colpito casualmente Di Atalanta nel senso tifoso bergamasco? Siete proprio dei cialtroni Lo spirito di patata della redazione online

La guerra fredda di mafia e Stato - Il Fatto QuotidianoViviamo in uno dei Paesi più violenti d’Europa, in cui quello che Giovanni Falcone definiva il “gioco grande” – il gioco del potere – è stato condotto per anni con stragi, con omicidi politici che si sono susseguiti ininterrottamente. La strage dell’Olimpico del 23 gennaio 1994 doveva suggellare la fine della storia della Prima Repubblica, … Questo è sicuro

Editoriale | Lo stato di emergenza e la sindrome da trinceaL'editoriale di Antonio Polito sul Corriere del 14 luglio 2020 distressline RECA