L'attacco di Ihattaren alla Sampdoria: 'Ero abbandonato a me stesso'

13/01/2022 13.30.00

L’attacco frontale di Ihattaren alla Sampdoria: “Non ce la facevo più, ero abbandonato a me stesso” 👇

Serie A, Sampdoria

L’attacco frontale di Ihattaren alla Sampdoria : “Non ce la facevo più, ero abbandonato a me stesso” 👇

Mohamed Ihattaren ha parlato della sua esperienza alla Sampdoria : “Era come se non esistessi, l’allenatore non sapeva che ero mancino”

De Telegraaf’ ha spiegato cosa non ha funzionato per lui in Italia.“Di me si è detto di tutto, ma nessuno mi ha mai parlato. Non ho mai avuto notizie dalla Samp da quando sono partito. Sono andato via a causa delle circostanze che si sono venute a creare lì. A diciannove anni me ne stavo lì in una stanza d’albergo. Da solo, completamente abbandonato a me stesso. Non ce la facevo più. Gli accordi non sono stati rispettati. E’ stato come se non esistessi”.

Ihattaren non ha lesinato critiche alla Sampdoria.“Non è stato organizzato nulla, nessun conto in banca e nessuna assicurazione. Ho scelto per me stesso, me ne sono andato per proteggermi. La fiducia era ormai venuta meno. E se mi fossi rotto una gamba? Non ho ricevuto lo stipendio, mi hanno detto ‘paghiamo ogni due mesi’, ma non è successo nulla ed il tutto si è fatto irritante. Non ho giocato un solo minuto, sembrava che vi fossero zero prospettive e inoltre mancava tutto il necessario per sentirmi a casa. Ho chiamato Mino Raiola per chiedergli se fosse stato organizzato qualcosa vista la situazione, ma mi ha detto di restare calmo”.

Leggi di più: GOAL Italia »

frapetracca27 praticamente trattato come djokovic in Australia Ci potete dire se la notizia di Dybala è vera o è una bufala? tatanka_h

Ihattaren in partenza: l'Utrecht sulle tracce dell'esterno juventinoDopo le difficoltà alla Sampdoria e l'ipotesi di ritiro dal calcio, l'opportunità di rilancio per Ihattaren potrebbe arrivare dall'Olanda.

Ihattaren, la prima intervista è un attacco: 'Niente stipendio e accordi non rispettati alla Samp' - TUTTOmercatoWEB.comLunga intervista al Telegraaf per Mohamed Ihattaren, centrocampista della Juventus in prestito alla Sampdoria che è tornato però in Olanda. poverino.....

Juve, svolta nel caso Ihattaren: è vicino all'UtrechtUna situazione delicata, nella quale la componente calcistica c&39;entra fino ad un certo punto: l&39;avventura italiana di Mohamed Ihattaren non è praticamente

Brindisi, cadavere di un bracciante di 27 anni trovato in un casolare abbandonatoBrindisi, cadavere di un bracciante di 27 anni trovato in un casolare abbandonato. L’associazione: “Perché non l’hanno aiutato?” Chissà perché Quando fa più notizia un bracciante siliconato. Mai. Di cosa dobbiamo stupirci ? La condizione e la situazione è quella di una mafia conclamata , come l’America di fine 1700 ?! Peggio perché ora ci sono anche i media 😎😎😎

Air Italy, i dipendenti chiedono di accedere allo stesso trattamento AlitaliaI lavoratori auspicano di essere ricompresi con un emendamento nel decreto che il Governo sta elaborando a sostegno del comparto turistico e dei trasporti, a iniziare da quelli aerei Cioè 1000 anni di sostegni regali e soldi a pioggia? Il dittatore illuminato ha sciolto nell’acido degli affari globalisti l’ennesimo pezzo di stato . E gli italioti sono orgogliosi di lui del suo operato e si genuflettono 🤮🤮🤮

Mike Pompeo perde oltre 40 kg e guarda al 2024, ma è polemica sulla sua dieta “fai da te”L’ex segretario di Stato Usa pesava quasi 136 kg, poi il cambio di alimentazione e l’attività fisica: «Non avevo alcun trainer, nessun dietologo, ero solo io» Deve perderne almeno altri 20 se vuole star bene. Pompeo . Bravo, Mr Pompeo❗❗ I invite you to visit my blog❗❗❗ COVID19 Covid_19 Covid China Beijing BoycottBeijingOlympics Che differenza con questa foto, fatta quando ha consegnato l'Afghanistan ai talebani.

Il talento classe 2002, che la Juve ha prelevato in estate dal PSV, in una lunga intervista rilasciata a ‘ De Telegraaf ’ ha spiegato cosa non ha funzionato per lui in Italia.Ihattaren è stato poi girato in prestito alla Sampdoria per accumulare minutaggio e ricoprire il ruolo di protagonista.per Mohamed Ihattaren , centrocampista della Juventus in prestito alla Sampdoria che è tornato però in Olanda all'inizio di questa stagione e dove si sta allenando in solitaria insieme alla leggenda del calcio orange , Gerald Vanenburg.22:32 3 Una situazione delicata, nella quale la componente calcistica c'entra fino ad un certo punto: l'avventura italiana di Mohamed Ihattaren non è praticamente mai iniziata dopo il suo sbarco alla Juventus la scorsa estate e il successivo prestito alla Sampdoria .

“Di me si è detto di tutto, ma nessuno mi ha mai parlato. Non ho mai avuto notizie dalla Samp da quando sono partito. Ora, però, l'occasione del riscatto per l'esterno arriva dal suo Paese natale. Sono andato via a causa delle circostanze che si sono venute a creare lì. Nel corso della chiacchierata, Ihattaren smentisce d'essere stato irreperibile. A diciannove anni me ne stavo lì in una stanza d’albergo. Un'occasione che il classe 2002 potrebbe cogliere al volo, con il club olandese che gli darebbe la possibilità di tornare in patria e una nuova chance per far decollare la carriera sul rettangolo verde di gioco. Da solo, completamente abbandonato a me stesso.

Non ce la facevo più. Sull'addio alla Sampdoria "Sono partito a causa delle circostanze che si sono create lì. Gli accordi non sono stati rispettati. E’ stato come se non esistessi”. Ihattaren non ha lesinato critiche alla Sampdoria. Come se non esistessi". “Non è stato organizzato nulla, nessun conto in banca e nessuna assicurazione.

Ho scelto per me stesso, me ne sono andato per proteggermi. La fiducia era ormai venuta meno."Non è stato organizzato nulla, conto in banca o assicurazione. E se mi fossi rotto una gamba? Non ho ricevuto lo stipendio, mi hanno detto ‘paghiamo ogni due mesi’, ma non è successo nulla ed il tutto si è fatto irritante. Non ho giocato un solo minuto, sembrava che vi fossero zero prospettive e inoltre mancava tutto il necessario per sentirmi a casa. Ho chiamato Mino Raiola per chiedergli se fosse stato organizzato qualcosa vista la situazione, ma mi ha detto di restare calmo”..

Anche l’impatto con la Samp non è stato quello che immaginava. L'articolo prosegue qui sotto “Sono arrivato e non c’era nessuno tranne il team manager. Ho fatto le foto con la maglia e poi mi sono allenato il giorno dopo. E se mi fossi rotto una gamba alla Sampdoria? Non ho ricevuto uno stipendio, ho chiamato il team manager e mi ha detto 'paghiamo ogni due mesi'. Ho visto delle persone in giacca e cravatta ed ho pensato che fossero loro i pezzi grossi. Li ho salutati, ma potevano anche essere dei tassisti.

Non ne avevo idea e loro non sapevano chi ero. E mi ha detto di stare calmo". L’allenatore nemmeno sapeva che ero mancino. Ho fatto una risonanza magnetica per tre volte e non so perché. Ogni volta non c’erano problemi. Poi ho visto delle persone in giacca e cravatta e ho detto 'questi sono i dirigenti, pezzi grossi'. Ho detto loro che stavo bene e che volevo allenarmi, ma mi veniva permesso solo di andare in bicicletta e nuotare.

Sembrava che non volessero capirmi. Sembra di essere in vacanza”. Però ho pensato 'sono da solo e tirerò fuori qualcosa di bello. Anche con i compagni non è andato tutto nel verso giusto. “Ho litigato con Antonio Candreva, anche se provo moto rispetto per la sua carriera”. . Non so perché.