Alberto Custodero

Alberto Custodero

'L'assicurazione deve coprire il danno da uso dell'auto anche in 'zone private'': la Cassazione recepisce la normativa europea

'L'assicurazione deve coprire il danno da uso dell'auto anche in 'zone private'': la Cassazione recepisce la normativa europea

30/07/2021 19.28.00

'L'assicurazione deve coprire il danno da uso dell'auto anche in 'zone private'': la Cassazione recepisce la normativa europea

La Suprema Corte rovescia una sentenza della Corte d'Appello di Milano che riguardava la Spa milanese Vittoria Assicurazioni. Prima di questa decisione in …

 Per la legge italiana, la responsabilità civile dei veicoli copre solo se l'incidente avviene durante la circolazione stradale su "strade pubbliche o a queste equiparate", non in zone private. Ma per la normativa europea il danno è riferito a "ogni spazio in cui il veicolo possa essere utilizzato in modo conforme alla sua funzione abituale". Per la prima volta, nel 2019, l'avvocato dei familiari del bimbo ucciso,

Milan-Venezia, le pagelle: Bennacer cresce, è da 7. Florenzi non è in forma: 5,5 Theo, quando la svolta arriva dalla panca. “La Champions? No, qui si lotta per lo scudetto” Dissequestrato Gratta e vinci rubato, anziana incasserà la vincita - Lazio

Alessandra Gracis, aveva chiesto che si facesse riferimento alla normativa europea, E aveva citato come leading case una sentenza della Corte di Giustizia dell'Ue del 2014 relativa a un incidente, in Slovenia, provocato da un trattore durante una retromarcia nel cortile di una casa colonica nel corso del quale fu ferita una persona. Ebbene, in quella sentenza europea fu ribadito il principio giuridico secondo cui rientra nella nozione di "circolazione dei veicoli" qualunque uso di un veicolo che sia conforme alla funzione abituale dello stesso.

La tipologia dell'infortunio avvenuto in Slovenia può essere equiparabile, dunque, a quello del camper che in Italia ha ucciso il piccolo Daniele?La Corte d'Appello di Milanoaveva risposto in termini negativi: i due casi nulla hanno in comune, aveva sostenuto, e dunque Vittoria Assicurazioni Spa nulla doveva risarcire. headtopics.com

La terza Sezione Civile della Suprema Corte di Cassazione presieduta dalla dottoressa Adelaide Amendola, cui aveva fatto ricorso l'avvocato Alessandra Gracis per conto dei familiari del piccolo Daniele, avevano deciso di lasciare l'ultima parola alla Sezioni Unite che ora, dopo 13 anni di cause giudiziarie, hanno deciso una volta per tutte le sorti di questo processo. E di tutti quelli con le stesse caratteristiche. In sostanza, dovranno decidere se allineare o meno la normativa italiana a quella europea in tema di risarcimento danno auto.

La storia dell'assicurazione auto diventata obbligatoria nel 1969Da quando esiste l’assicurazione obbligatoria auto, ovvero in Italia dal 24 dicembre 1969, data di promulgazione della Legge 990, poi trasfusa nell’art.122 del codice delle assicurazioni private del 2005 (nel quale si ribadiva il divieto di “porre in circolazione i veicoli a motore su strade di uso pubblico o su aree a queste equiparate”), vi era sempre stata la convinzione da parte di tutti gli operatori del diritto (giudici, avvocati, assicuratori) che la relativa copertura assicurativa, su tale norma strutturata, valesse solamente per gli incidenti avvenuti sulle strade pubbliche o sulle aree private sulle quali vi fosse però un traffico di autoveicoli equiparabile a quello esistente sulle vie pubbliche.

Leggi di più: la Repubblica »

11 settembre, Biden ricorda le vittime: “L’unità è la nostra forza”

Leggi su Sky TG24 l'articolo 11 settembre, Biden ricorda le vittime degli attentati: “L’unità è la nostra forza”. VIDEO

Storie di amori reali: la regina Vittoria e Alberto, passione e liti a corte - VanityFair.itLe pagine (bollenti) del diario scritte da lei, la passione comune per l'arte e 9 figli. Così si sono amati (davvero) la regina Vittoria, celebre per il caratteraccio, e il cugino, il principe Alberto di Sassonia Coburgo Gotha

Mattarella: «La vaccinazione è un dovere morale e civico» - VanityFair.itIl presidente della Repubblica ha parlato anche della scuola: «Il regolare andamento del prossimo anno scolastico deve essere un’assoluta priorità»

Referendum giustizia, anche la Sicilia dà l'ok: raggiunta la soglia di 5 Regioni a favoreMancano solo le verifiche della Cassazione e della Consulta prima di poter chiamare gli italiani al voto sul quesito proposto da Lega e Radicali [Leggi] Figurati se la Regione della mafia non dava l'ok ai referendum che puniscono i magistrati, salvano mafiosi e corrotti, penalizzano cittadini onesti o vittime dei delinquenti. Verifichino. Se li approvano vado a votare e per conto mio affosso ste schifezze legislative. Con tutta la mafia che c e in Sicilia Vuoi che dica no a fare i favori alla mafia

Dopo l'Inter, il Bayern: tutti scelgono Khaby Lame. Ma non glielo diconoDopo Socios, sponsor dei nerazzurri, anche la squadra tedesca sceglie il giovane influencer come testimonial, senza però chiedere il permesso. E s&igrav…

Banda larga in Italia, intervento pubblico dove la rete è sotto 300 megabitIl Comitato di Colao fissa i principi della consultazione per la gara da 3,8 miliardi Ovunque ... Non credo che ci sia qualcuno che superi i 100 ... Siamo il Paese mondiale con meno banda larga

Rcs, un Cda ad alta tensione. Consob vigila sulle decisioniVerso la decisione di non accantonare fondi per il rischio legato ai danni chiesti da Blackstone