Khedira lascia la Juve e torna in Germania

Khedira lascia la Juve e torna in Germania

31/01/2021 13.03.00

Khedira lascia la Juve e torna in Germania

Il centrocampista firma con l’Hertha Berlino nel penultimo giorno del mercato invernale: nei bianconeri era fuori squadra da oltre un anno, ha rescisso il contratto in scadenza a giugno

Pubblicato il31 Gennaio 2021TORINO. Cinque scudetti in bacheca, infiniti mesi passati in infermeria per ogni tipo di infortunio e un lungo anno vissuto da separato in casa. Sami Khedira è stata la croce e la delizia di una Juventus che nell’estate 2015 aveva puntato sul centrocampista tedesco, fresco di svincolo dal Real Madrid e di titolo di campione del mondo, ma negli ultimi tempi aveva fatto di tutto per mandare via il “Professore” (così lo chiamava Allegri per le sue qualità tattiche).

Riccardo Puglisi, chi è 'l'ultras liberista' chiamato a Palazzo Chigi Morto Paolo Armando, partecipò a Masterchef: lo chiamavano «tigre» I lavoratori del magazzino Lidl: 'Non ci sono orari, siamo pagati quanto vogliono loro e ricattati per gli straordinari. Li prende solo chi non fa storie' - Il Fatto Quotidiano

Il braccio di ferro si è risolto nel penultimo giorno di mercato, visto che Khedira oggi ha trovato l’accordo per rescindere il ricco contratto (guadagnava oltre 6 milioni netti a stagione in bianconero) in scadenza a giugno e presto sarà un giocatore dell’Hertha Berlino, come svelato dalla rivista “Kicker”.

Khedira torna così in Germania dopo 11 anni, visto che prima di giocare nel Real e nella Juve era stato una colonna dello Stoccarda, per altro la città in cui è nato nell’aprile 1987. Alla soglia dei 34 anni e dopo anni difficili per infortuni muscolari e alle ginocchia, il centrocampista di origine tunisina riabbraccia la Bundesliga. Con la squadra della capitale tedesca ha firmato un contratto di due anni e mezzo legato alle presenze in campo, un modo per riprendersi quel che aveva smarrito a Torino. headtopics.com

Khedira era un titolare fisso nella Juve, ma nelle ultime due stagioni ha collezionato 17 e 18 presenze con meno di mille minuti giocati per anno. L’ultima presenza assoluta risale al 12 giugno scorso, semifinale Coppa Italia contro il Milan, nella prima partita dopo il lockodown: entrò nella ripresa e si fece male. In questo 2020/21, invece, era proprio finito fuori squadra: zero convocazioni con Pirlo allenatore e un’avventura che finisce dopo un lungo braccio di ferro estivo per rescindere il contratto. 

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io.

Leggi di più: La Stampa »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24