Joni Mitchell accanto a Neil Young nella protesta contro Spotify

29/01/2022 09.22.00

I musicisti schierati contro il podcast del comico Joe Rogan che farebbe disinformazione sul COVID-19

I musicisti schierati contro il podcast del comico Joe Rogan che farebbe disinformazione sul COVID-19

I musicisti schierati contro il podcast del comico Joe Rogan che farebbe disinformazione sul COVID-19

Joni Mitchell nel 2015Anche Joni Mitchel, dopo Neil Young, ritira la sua musica da Spotify perché non vuole condividere la piattaforma con"The Joe Rogan Experience", uno dei più seguiti podcast del palinsesto statunitense, accusato di diffondere notizie false riguardo l'emergenza sanitaria.  

Mitchell, una delle voci più importanti del folk, vincitrice di otto Grammy Awards, si è schierata con i quasi 300 scienziati che qualche settimana fa avevano accusato Spotify di favorire la diffusione di messaggi che"danneggiano la fiducia" nella ricerca medica.

Leggi di più: RaiNews »

Ma avete mai ascoltato un solo episodio del podcast? Ma non vi siete stancati di parlare per sentito dire e per ordini di scuderie social? E lo dico da fan di Joni Mitchell. Il podcast di Joe Rogan è un’oasi preziosissima di pensiero critico e libero. Non sapete di cosa parlate Spotify scegliendo JoeRogan e non NeilYoung ha perso molto più di un archivio musicale. Ha perso una battaglia di civiltà e la stima di molti, come azienda. JoeRoganExperience it's unlistenable shit! NeilYoungIsRight

servizio vergognoso 'musica o propaganda' pieno di bugie su joerogan. Non è un no-vax che diffonde false notizie. Ha dimostrato durante il suo podcast con il corrispondente medico della CNN drsanjaygupta che il canale aveva mentito sull'ivermectina. RaiNews24 BoycottSpotify Hanno detto qualcosa di Biden che da dello stupido figlio di puttana a un giornalista? Liberal da strapazzo.

cesarenistri no censura Chi czz sono? stima! ✌️ RaiMunnez NeilYoung si è dimostrato razzista contro centinaia di milioni di terrestri che non intendono vaccinarsi (come loro diritto) ed esprimono differenti opinioni sui vaccini. Merita solo disprezzo, come quest'altra feccia, segregazionista di successo

ancora troppo pochi! Perchè Trump è stato cancellato dai social e Rogan no Spotifydeleted

Neil Young e la protesta contro podcast no vax, via da SpotifyLa piattaforma: 'Abbiamo norme dettagliate sui contenuti, rimossi 20.000 episodi di podcast dall'inizio della pandemia' Capisco tutto, ma pensare di forzare la mano a una piattaforma con le minacce per far si che essa segua le proprie idee mi pare tanto un atteggiamento da imbecilli. Nun se semo persi un caxo.... I metallica hanno i cani nel backstage, se questa non è una distopia... Tutto pur di lavorare. Consumare distruggere. Quale cultura?

La fa pure il loro governo, minimizzando i dati. 3800 morti. Ma basta 😂😂😂😂

Neil Young contro Spotify: «Scegliete: o me o il podcast no vax»Il musicista canadese ha accusato la piattaforma di dare spazio a Joe Rogan, che avrebbe diffuso informazioni false sui vaccini. Ma Spotify non ha accolto la sua istanza

Neil Young contro Spotify: «Alcuni podcast diffondono informazioni errate sui vaccini» - iO DonnaL'artista contro Joe Rogan no vax, sulla stessa piattaforma: «O me, o lui»

Neil Young e la guerra con Spotify 'per colpa' del podcast no-vaxIl celebre musicista ritira i suoi brani dalla piattaforma, dopo una puntata del controverso programma di Joe Rogan

Neil Young toglie la sua musica da Spotify, gesto vs disinformazioneLeggi su Sky TG24 l'articolo Neil Young fa rimuovere la sua musica da Spotify dopo le fake news sul Covid di Joe Rogan le fake news le fate solo voi... Che razzista di merda, questo NeilYoung !!😎 Non è andata proprio così. Neil Young ha fatto ultimatum verso Spotify dicendo “O io o Joe, a voi la scelta”, e Spotify non ci ha pensato due volte e ha subito tolto le sue canzoni. Continuate pure a dire cazzate Sky tg 24

Neil Young molla Spotify: 'Troppe balle sul Covid'Niente più Spotify per Neil Young: l'intera discografia del cantautore è stata rimossa dalla libreria della piattaforma di streaming. La causa: 'troppe fake news sul Covid'.

John Shearer/Invision/AP Joni Mitchell nel 2015 Anche Joni Mitchel, dopo Neil Young, ritira la sua musica da Spotify perché non vuole condividere la piattaforma con"The Joe Rogan Experience", uno dei più seguiti podcast del palinsesto statunitense, accusato di diffondere notizie false riguardo l'emergenza sanitaria.27 gennaio 2022 | 10., per aver sostenuto la sua decisione , che è costata molto cara: «il 60% delle mie entrate di streaming mondiali, in nome della verità».Covid 19 e vaccini: le bufale più diffuse X In una lettera indirizzata al suo manager e a un dirigente della Warner, Neil Young aveva scritto che Spotify stava pubblicando « false informazioni sui vaccini , causando potenzialmente la morte di chi crede alla disinformazione che stanno diffondendo».

   Mitchell, una delle voci più importanti del folk, vincitrice di otto Grammy Awards, si è schierata con i quasi 300 scienziati che qualche settimana fa avevano accusato Spotify di favorire la diffusione di messaggi che"danneggiano la fiducia" nella ricerca medica. "Ho deciso di rimuovere tutta la mia musica da Spotify.000 episodi di podcast dall'inizio della pandemia" (Foto Fotogramma/Ipa) Spotify rimuoverà la musica di Neil Young, su richiesta dell'artista, che si è lamentato della presenza sulla piattaforma del podcast di Joe Rogan, un opinionista no vax. Persone irresponsabili stanno diffondendo bugie che costano la vita alle persone. Da ciò deriva una grande responsabilità nel bilanciare sia la sicurezza per gli ascoltatori che la libertà per i creatori ». Sono solidale con Neil Young e la comunità scientifica e medica globale". Ma un rappresentante di Spotify ha replicato a 'Variety':"Vogliamo che tutti i contenuti musicali e audio del mondo siano disponibili per gli utenti di Spotify.   La decisione di Mitchell di ritirare il suo catalogo musicale dalla principale piattaforma di musica in streaming arriva in un giorno molto importante, in quanto l'artista proprio oggi avrebbe dovuto ricevere il premio Grammy Person of the Year in una cerimonia che è stata posticipata ad aprile a causa del coronavirus.

   Neil Young ha già rimosso la sua musica da Spotify per lo stesso motivo:"Spotify è diventata la sede di una pericolosa disinformazione sul covid. Abbiamo messo in atto norme dettagliate sui contenuti e abbiamo rimosso oltre 20. Ma Young non è la prima persona ad avere sollevato preoccupazioni sul podcast di Rogan. Bugie vendute per soldi", ha denunciato, incoraggiando altri musicisti a prendere le distanze dalla piattaforma. . Ci rammarichiamo per la decisione di Neil di rimuovere la sua musica da Spotify, ma speriamo di dargli di nuovo il benvenuto presto".