Istat

Istat: calano i residenti e crollano del 4% le nascite, minimo storico dall'unità d’Italia

La popolazione italiana scende a 55 milioni. Rispetto al 2014 la perdita di italiani è pari alla scomparsa di una città grande come Palermo #Istat

03/07/2019 12.05.00
Istat

La popolazione italiana scende a 55 milioni. Rispetto al 2014 la perdita di italiani è pari alla scomparsa di una città grande come Palermo Istat

Il calo è interamente attribuibile alla popolazione italiana, che scende al 31 dicembre 2018 a 55 milioni 104 mila, 235 mila in meno rispetto all'anno precedente (-0,4%). Rispetto al 2014 la perdita di italiani è pari alla scomparsa di una città grande come Palermo

Gli italiani sono 55 milioniIl calo è interamente attribuibile alla popolazione italiana, che scende al 31 dicembre 2018 a 55milioni 104 mila, 235 mila in meno rispetto all'anno precedente (-0,4%). Rispetto al 2014 la perdita di italiani è pari alla scomparsa di una città grande come Palermo

Migranti, Frontex: +151% arrivi nel Mediterraneo centrale nel 2021 Von der Leyen oggi a Roma consegna la 'pagella' a Draghi, Bruxelles promuove il Pnrr italiano Padova, per la prima volta una donna rettrice dell’Università - VanityFair.it

È il quarto anno consecutivo di diminuzione del numero dei residenti: dal 2015 sono oltre 400 mila persone in meno, un ammontare superiore agli abitanti del settimo comune piùpopoloso d'Italia.I numeriLa popolazione residente in Italia è diminuita di 124.427 unità nel 2018 pari al -0,2%. Al primo gennaio 2019 risiedono in Italia 60.359.546 persone, di cui l'8,7% sono straniere. È del -3,2% il calo degli iscritti dall'estero dovuto soprattutto alla diminuzione di immigrati stranieri

Crollano le nasciteAltro dato che emerge dalla ricerca il drastico calo delle nascite. La diminuzione delle nascite nel 2018 è di oltre 18 mila unità rispetto al 2017 pari al -4%. Sono stati iscritti all’anagrafe nascita 439.747 bambini, un nuovo minimo storico per il bel paese. headtopics.com

Il primato di BolzanoIl tasso di natalità del complesso della popolazione residente è pari al 7,3 per mille. Il primato è detenuto dalla provincia autonoma di Bolzano (10,0 per mille) mentre in Sardegna (5,7 per mille) e in Liguria (5,6 per mille) si rilevano i valori più bassi.

Il rapporto con i decessiLa popolazione italiana ha da tempo perso la sua capacità di crescita per effetto della dinamica naturale, quella dovuta alla"sostituzione" di chi muore con chi nasce. Nel corso del 2018 la differenza tra nati e morti (saldo naturale) è negativa e pari a -193 mila unità. Il saldo naturale della popolazione complessiva è negativo ovunque, tranne che nella provincia autonoma di Bolzano. A livello nazionale il tasso di crescita naturale si attesta a -3,2 per mille e varia dal +1,7 per mille di Bolzano al -8,5 per mille della Liguria. Anche Toscana, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte e Molise presentano decrementi naturali particolarmente accentuati, superiori al 5 per mille. Il deficit di nascite rispetto ai decessi si riscontra esclusivamente nella popolazione di cittadinanza italiana (-251 mila). Per la popolazione straniera il saldo naturale è ampiamente positivo (+57.554) conseguenza della più alta natalità, rispetto agli italiani, e della bassissima mortalità per la giovane età degli stranieri. Il valore più elevato si registra in Emilia-Romagna (13,8 per mille), quello più basso in Sardegna (5,9 per mille).

Gli stranieriDiminuiscono gli stranieri che prendono la cittadinanza italiana: lo afferma l'Istat nel Bilancio demografico 2018. La diminuzione del numero di acquisizioni di cittadinanza è già osservata a partire dal 2017,dopo il trend di forte crescita degli anni immediatamente precedenti.

I cittadini stranieri diventati italiani nel 2018 sono meno di 113 mila, 22 ogni mille stranieri, il 23% in meno rispetto al 2017. Al 1 gennaio 2018 gli italiani per acquisizione di cittadinanza sono in totale oltre 1 milione e 340 mila nella popolazione residente; nel 56,3% dei casi si tratta di donne. Sommando questa popolazione a quella dei cittadini stranieri si ottiene un contingente di quasi 6,5 milioni di cittadini stranieri o di origine straniera. headtopics.com

Vaticano contro la legge Zan: «Viola il Concordato». La Santa Sede scrive una nota ufficiale al Governo Khaby Lame ha battuto (anche) Chiara Ferragni: ora è lui il più seguito su Instagram - VanityFair.it Mattarella: 'La pandemia va affrontata in modo globale'

Ci si sposta sempre dal sud al nordE' invece ancora stabile lo spostamento su e giù per lo stivale degli italiani. Nel corso del 2018 i trasferimenti di residenza interni hanno coinvolto più di 1 milione e 350 mila persone, in linea con il dato del 2017. Secondo un modello ormai consolidato, gli spostamenti di popolazione avvengono prevalentemente dalle regioni del Mezzogiorno verso quelle del Nord e del Centro.

Il tasso migratorio interno oscilla tra il -5,2 per mille della Calabria e il 3,5 per mille della provincia autonoma di Bolzano. Tutte le regioni del Sud e delle Isole presentano valori negativi, alle quali si aggiungono valori lievemente negativi anche di Marche e Umbria. Le migrazioni interne sono dovute anche ai movimenti degli stranieri residenti nel nostro Paese che, rispetto agli italiani, presentano una maggior propensione alla mobilità, ma seguono una direttrice simile. Anche se rappresentano l'8,7%della popolazione essi contribuiscono al movimento interno peril 18,1%.

Leggi di più: Rainews »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Tutto normale la nostra morte e la nostra Rinascita implicano dolore sofferenza Vogliamo attaccarci a tutto pur di sostenere che servono immigrati? Con 3milioni di disoccupati, 100mila giovani che ogni anno se ne vanno, con 400mila pensionati di quota cento che i soloni dicono che non verranno rimpiazzati, a cosa servono gli immigrati?

Ohh...! Per incrementare la popolazione Italiana è Molto meglio una politica per le famiglie che una politica per l’immigrazione senza controllo come vuole la sinistra che è certamente una via più rapida e più facile ma peggiora la qualità della vita di tutti Non preoccupiamoci, si è già attivato il soccorso rosso che, in simbiosi con quello nero, sta provvedendo a ripopolare la nostra nazione.

E di cosa ci meravigliamo con questa precarietà e instabilità dilagante? Bene, secondo calcoli ecologici in Italia dovrebbero vivere non più di 37 Milioni di persone. Tutta colpa dei cervelli dei fasciosovranisti, pesano pochissimo e quindi contano poco E quanti aborti? Quindi qual'è il messaggio? Più immigrati? No grazie, sto bene così. E vai con 'e poi chi ti paga la pensione', bla bla bla e amenità simili

Istat, gli italiani sono 55 milioni: è crollo demografico (la prima volta in 90 anni)In un anno registrati 255mila cittadini in meno. Dal 2014 è come se fosse scomparsa l’intera città di Palermo. Il declino è rallentato solo dalla crescita dei cittadini stranieri szkoda,tak nie tylko u Was Dove caxxo sono finiti 5 milioni, scappati via per non farsi riconoscere la paternità del ministro legofasciorazzista? Forse ISTAT ha fatto confusione con i dati crollo contribuenti onesti 5milioni di evasori totali, quindi non conteggiabili come cittadini. La categoria è parassiti infami vermi da concime organico

A maggio la disoccupazione è al 9,9%, al minimo dal 2012 - Economia

Istat, gli italiani sono 55 milioni: è crollo demografico (la prima volta in 90 anni)In un anno registrati 255mila cittadini in meno. Dal 2014 è come se fosse scomparsa l’intera città di Palermo. Il declino è rallentato solo dalla crescita dei cittadini stranieri szkoda,tak nie tylko u Was Dove caxxo sono finiti 5 milioni, scappati via per non farsi riconoscere la paternità del ministro legofasciorazzista? Forse ISTAT ha fatto confusione con i dati crollo contribuenti onesti 5milioni di evasori totali, quindi non conteggiabili come cittadini. La categoria è parassiti infami vermi da concime organico

Big Little Lies 2, la recensione del quarto episodio: giù le maschereRenata umiliata dal giudice e Mary Louise vuole la custodia dei nipoti. Nel quarto episodio di Big Little Lies 2 è il momento di calare gli assi

Tutti i problemi del controllo del traffico aereoÈ un sistema basato su tecnologie vecchie. E spesso è all’origine di ritardi e cancellazioni di voli. Leggi

Marinelli-Leone-Mastandrea: il cast del Diabolik dei Manetti Bros è degno del fumettoLe riprese inizieranno a breve, l’uscita del film è prevista per il 2020.