Rai, Violenzasulledonne, Video, Rai, Tv, Raitv, Rai News, Italia

Rai, Violenzasulledonne

Insieme contro la violenza sulle donne: le iniziative Rai per il 25 novembre

Una ricca programmazione dedicata in tv, alla radio e sul web, tanti strumenti per unire pubblico, talent, giornaliste e giornalisti delle testate Rai in uno sforzo comune contro la Violenza

23/11/2020 17.03.00

Una ricca programmazione dedicata in tv, alla radio e sul web, tanti strumenti per unire pubblico, talent, giornaliste e giornalisti delle testate Rai in uno sforzo comune contro la violenzasulledonne

Una ricca programmazione dedicata in tv, alla radio e sul web, tanti strumenti per unire pubblico, talent, giornaliste e giornalisti delle testate Rai in uno sforzo comune contro la Violenza

23 novembre 2020Insieme contro la violenza sulle donne. Dipende da te, dipende da tutti noi. È il messaggio che la Rai, nel pieno spirito del Servizio pubblico, vuole mandare anche quest'anno in occasione della Giornata internazionale del 25 novembre, istituita nel 1999 dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite.

‘Ndrangheta, Cesa (Udc): 'Indagato? Credo in Cristo'. E tira fuori il rosario - Video - Il Fatto Quotidiano Napoli, Milik ai saluti Coppa Italia, Lazio-Parma LIVE

Una ricca programmazione dedicata in tv, alla radio e sul web, iniziative collaterali, l'illuminazione della sede di viale Mazzini dalla sera del 24 alla mattina del 26, il sostegno alle campagne istituzionali italiane ed europee, brevi spot in onda su tutte le reti Rai e sugli account social dei volti Rai, dei programmi e dei canali.

Tanti strumenti per un unico scopo: unire pubblico, talent, giornaliste e giornalisti delle testate Rai e addetti ai lavori in uno sforzo comune, una call to action contro la violenza, ancora più urgente e necessaria in questo periodo così difficile. headtopics.com

Se mediamente su base annua viene uccisa una donna ogni sei giorni, infatti, come riportato nell'ultimo Dossier Viminale, durante il lockdown per l'emergenza coronavirus le donne hanno rappresentato il 75,9% delle vittime di omicidi in ambito familiare-affettivo.

Anche per questo, la Rai ha sentito l'urgenza e la necessità di trasformarsi in una vera e propria piazza virtuale per dare forza alla volontà di eliminare la violenza contro le donne, con una mobilitazione coesa promossa, tra gli altri, dalle Commissioni Pari Opportunità dell'Azienda e con il contributo di Rai per il Sociale.

Le panchine rosse, diventate il simbolo dell'impegno del Servizio Pubblico contro la violenza di genere, già presenti in diverse Sedi Rai, verranno posizionate all'interno delle scenografie di alcuni programmi tv e della visual radio, mentre tutti i protagonisti dei programmi, dei Tg e delle rubriche giornalistiche Rai saranno coinvolti nel rilanciare sui propri account social personali un messaggio di rifiuto di qualsiasi forma di violenza contro le donne.

"Per la prima volta in Rai - ha detto in conferenza stampa la presidente della Commissioni Pari Opportunità dell'Azienda Karina Laterza - abbiamo allestito un progetto comune, consapevoli che la violenza si batte sul piano culturale, le leggi sono importanti, ma accanto, prima e dopo c'è la consapevolezza culturale: la violenza sulle donne non riguarda qualcosa che accade tra due persone o all'interno di una famiglia, ma ci coinvolge tutti". La strada ha ancora parecchi ostacoli, considerando - ha svelato Laterza - che a Saxa Rubra una delle panchine rosse, simbolo della lotta alla violenza sulle donne adottate nei centri Rai"è stata imbrattata giorni fa e sicuramente da un uomo, considerato il disegno scelto". Quella deturpazione offensiva è stata subito rimossa, ha precisato,"ma evidentemente i simboli antiviolenza vanno rilanciati". headtopics.com

La Roma è vicinissima al primo acquisto di gennaio Il Liverpool perde l'imbattibilità casalinga dopo 68 partite Cresce la sfiducia verso chi dovrebbe guidarci

"Grazie Simona Sala RadioRai per aver lanciato la campagna “No women no panel, senza donne non se ne parla”. La parità si costruisce ogni giorno, anche dicendo di no a panel e confronti non equi. Avanti! @Raiofficialnews". Così su Twitter la ministra per la famiglia e le pari opportunità Elena Bonetti.

Leggi di più: Rainews »

Crisi governo, la conferenza stampa di Matteo Renzi

Leggi su Sky TG24 l'articolo Crisi governo, Renzi: 'Annunciamo le dimissioni di Bellanova e Bonetti'

L'iniziativa è nobile, doverosa, sacrosanta, ma sperare di cambiare qualcosa è ingenuo, per non dire peggio.