Inail: 'Dire no al vaccino è un diritto'. Tutele garantite anche per il personale sanitario che rifiuta la somministrazione - Il Fatto Quotidiano

Inail: “Rifiutare il vaccino è un diritto”. Tutele garantite anche per il personale sanitario che rifiuta la somministrazione

02/03/2021 18.46.00

Inail: “Rifiutare il vaccino è un diritto”. Tutele garantite anche per il personale sanitario che rifiuta la somministrazione

Gli operatori sanitari che rifiutano il vaccino anti-Covid e poi si contagiano in corsia hanno diritto alle tutele previste per l’infortunio sul lavoro: ad esempio l’indennità economica e l’assistenza sanitaria a carico dello Stato, o il mancato conteggio dei giorni di malattia nel periodo di comporto. Ma potrebbe essere loro negato il risarcimento del danno …

Pfizerloro destinata . Comportamento censurato dal neo-direttore generale dell’ospedale,Salvatore Giuffrida, che aveva chiesto al direttore dell’Inail localeMarco Quadrelli“se si riconduca all’infortunio sul lavoro, con conseguente applicazione delle relative tutele, l’ipotesi in cui il personale

Sondaggio Usa: SuperMario perde il 6% - Il Fatto Quotidiano Centrodestra e renziani, pressing su Draghi per riaprire in anticipo: 'Decidere ora le date'. Speranza: 'Non bruciare le tappe' - Il Fatto Quotidiano Turchia: la Francia accusa, da Erdogan deriva autoritaria - Europa

contragga il virussenza aver aderito alla profilassi vaccinale”.Il dirigente genovese, “in virtù della complessità e delicatezza della problematica evidenziata”, aveva subito girato la domanda alla sede centrale dell’istituto, accompagnata però – come scritto dal

fattoquotidiano.it –da una nota in cui si dichiarava favorevole a ricondurre la fattispecie all’infortunio sul lavoro: serifiutare il vaccino è un diritto– era il ragionamento – non se ne può far discendere una conseguenza penalizzante. Ed è proprio questa la headtopics.com

linea sposata da Roma:“Sotto il profilo assicurativo, per giurisprudenza consolidata – si legge nella lettera firmata dal direttore centraleAgatino Cariola– il comportamento colposo del lavoratore, tra cui rientra anche la violazione dell’obbligo di utilizzare i dispositivi di protezione individuale, non comporta di per sé l’esclusione dell’operatività della tutela prevista dall’assicurazione gestita dall’Inail”. Insomma,

è infortunio sul lavoroanche se l’infermiere non utilizza per colpa un dispositivo di protezione obbligatorio: e quindi a maggior ragione se laprotezione mancante è facoltativa, come nel caso del vaccino.Leggi AncheVaccini, la mappa per categorie professionali: tra i docenti guida la Campania. In Sicilia 16mila dosi a personale delle forze dell’ordine

Tuttavia, prosegue la lettera, “il comportamento colposo del lavoratore può invece ridurre oppure escludere la responsabilità del datore di lavoro, facendo venir meno il diritto dell’infortunato al risarcimento del danno nei suoi confronti, così come il diritto dell’Inail ad esercitare

il regresso nei confronti sempre del datore di lavoro”. Resta da vedere se, nell’applicazione concreta, la scelta di non vaccinarsi sarà considerata una colpa idonea a escludere il risarcimento. Il documento esplora anche l’ipotesi che il rifiuto della dose configuri un cosiddetto rischio elettivo, cioè un comportamento headtopics.com

Covid, Regno Unito verso l'immunità di gregge: somministrati 40 milioni di vaccini | Riaprono pub e negozi - Tgcom24 Richiami per Pfizer e Moderna a 42 giorni, c'è l'ok di Speranza Abbandonata perché incinta, cane aspetta per giorni il ritorno del suo proprietario su un vecchio materasso

volontario e irragionevoledel dipendente, svincolato dalla normale attività lavorativa, che conduce all’infortunio.“Il rifiuto di vaccinarsi– scrive l’Inail – non può configurarsi come assunzione di un rischio elettivo, in quanto il rischio di contagio non è certamente voluto dal lavoratore”. Inoltre, si legge, “non si rileva, allo

stato dell’attuale legislazionein materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, un obbligo specifico di aderire alla vaccinazione da parte del lavoratore”.Leggi AncheVaccini, il punto dopo due mesi: quasi 3 milioni di persone hanno avuto una dose. Un milione e 400mila hanno ricevuto il richiamo

“Da dirigente non posso che rimettermi alle indicazioni dell’ente competente”, commenta al fatto.it il dg del San Martino Giuffrida. “Da cittadino però mi chiedo se è normale che da un lato ci spendiamo per portare i vaccini dei Paesi in via di sviluppo, dall’altro permettiamo che i nostri operatori sanitari

rifiutino di proteggersi.Abbiamo anziani che accorrono in massa per vaccinarsi, forse perché hanno vissuto tempi diversi, in cui le cure non erano scontate Poi però siamo noi stessi a dare ilcattivo esempio”. Al termine della prima fase della campagna, dice, erano quasi headtopics.com

500 gli infermieri dell’ospedaleche avevano scelto di non vaccinarsi, quasi tutti in assenza di condizioni patologiche che lo sconsigliassero. “È logico che con questi numeri non si possono tenere i non vaccinati lontani dalle corsie”, spiega, “perciò credo bisognerebbe ragionare davvero

sull’introduzione dell’obbligo per i lavoratori della sanità. Io, nel mio piccolo, ho cercato di porre il problema. E un po’ ha funzionato, visto che dopola lettera all’Inailun’ottantina di infermieri hanno cambiato idea. È un problema latente, che prima o poi andrà affrontato”.

In Israele si balla in discoteca senza mascherina, nel Regno Unito aprono i pub: raggiunta l’immunità di gregge? Turismo, Bonaccini: “Garavaglia dica no alle isole Covid free” Vaccini, 9 milioni di italiani hanno ricevuto almeno la prima dose - Tgcom24 Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

M5s, Crimi: 'Frasi di Casaleggio misere e diffamatorie'

Leggi su Sky TG24 l'articolo M5s, Crimi: 'Frasi di Casaleggio misere e diffamatorie'

Non vaccinarsi può essere un diritto,ma non per il personale sanitario che non crede al suo lavoro. Anche i MMG hanno il diritto di essere tutelati. Basta trattarli come ultima ruota del carro. Mi sembra giusto, decidi di non vaccinarti e vieni pure pagato se ti ammali! Povera Italia. Solo se cambia mansioni e non sta a contatto con i pazienti.

Si ma con la legge dell Europa al vaglio, no vaccino no vacanze all'estero. Sono proprio curioso di sapere se anche i no va per poter viaggiare si vacineranno!!!! Ma chi tutela i degenti che vengono a contatto con il personale sanitario no Vax? Vergogna Non lo è più se costituisce la ragiore d'essere ed è alla base del proprio lavoro. Penso alle RSA...

Finalmente. È una questione di civiltà del diritto. Leggete le argomentazioni. Poi, se vi piace tanto, fatevelo e non rompeteci più i coglioni Non è giusto che chi lavora nella sanità non si vaccina Che vergogna.... Che bella notizia !!! Voi buffoni di mafiamediatica speravate di no !!!! Schifosi traditori !!!! Ci vediamo alle elezioni !!!

Se somministreranno una sola dose io non lo farò. Non farò un mezzo vaccino inutile. Ma da quando si è scoperto che i vaccinati non sono più contagiosi? Io ero rimasto che non si ammalavano più loro, ma continuavano a contagiare gli altri... ma non è un diritto infettare altri 🖕🏿🖕🏿🖕🏿🖕🏿 Folle. Farlo è un dovere

È un diritto si ... che cambino lavoro anche ... Fuori di melone io devo garantire lo stipendio a chi potrebbe infettarmi ? Curatevi Eh vabbè... Da dove arrivano i soldi dell'INAIL? Ed io ho il diritto di non farmi curare da chi non si è vaccinato! Il personale che lo rifiuta, andrebbe cacciato e interdetto da qualsiasi struttura sanitaria. Il vaccino è un DOVERE prima che un diritto.

Certo ... e il diritto dei pazienti a non farsi infettare dagli operatori che rifiutano di vaccinarsi chi lo salvaguardia? Ok poi però deve avere una mansione che non possa contagiare nessuno oppure licenziamento Ma chi è a capo dell'inail un no vax?😂 Ma si! Qui stiamo passando dal garantismo all'anarchia. Già i risultati si vedono tutti i giorni. Ma c'e ancora l'ambulanza di Twitter per favore? Neni Neni 🤗🤗🤗

Adesso che fate? Palate di 💩 anche all'inail ? 🙄 Posso rifiutare di pagare le tasse? Chiedo per un amico Non far fare attività medica a un no vax è un dovere, anche! In piena pandemia è un diritto? Soprattutto da un operatore sanitario? ....Fate proprio ridere...anzi piangere Inail Italiani che ipocriti di 💩. Poi per andare in Thailandia a fare turismo sessuale si riempiono di vaccinazioni.

Mi sembra il minimo visto che siamo ancora in democrazia Quindi c'è ancora un briciolo di civiltà in questo paese.. Andate azappare la terra Paese destinato a fallire. Assurdo Ah, esistono ancora i diritti quindi... Ecco che l'inail pesta una mmerda.. Personale sanitario che rifiuta di vaccinarsi, cambi mansione! Li si manda a lavorare all' Obitorio!! Ma come : io, operaio, sono qui a lamentare Diosolosa se e quando, mi toccherà, e questi, che gli tocca DI DIRITTO , si rifiutano ?! Bell'esempio, davvero...👇😠😷☣️

Un diritto, certo. Il licenziamento invece un dovere dell'amministrazione. e se contagiano una persona che succede ? se ho la certezza della persona che mi ha contagiato Poi ne parliamo Sicuramente Certo che è un diritto. Basta che accettino le conseguenze delle loro decisioni. Per cui subito licenziati.

Allora posso portare i bambini a l'asilo e a scuola anche se non vaccinati? O non mi è permesso? Spiegare, si usano i millimetri o i pollici? Si guida a destra o a sinistra? La legge è uguale per tutti o no? E l eventuale danno arrecato a terzi,considerato che lavorano in ospedale,e che quindi possono aver contagiato altri ( con tutti i rischi conseguenti) che invece volevano rimanere sani, non calpesta il loro diritto alla salute di quest'ultimi?

Robadamatt Non è diritto è egoismo,il contrario di un diritto. Menomale! E ditela tutta: anche i vaccinati si possono beccare facilmente il virus (sta succedendo)... ché il vaccino NON immunizza e può dare reazioni avverse anche gravi. Funzionano le mascherine, il distanziamento e le norme igieniche A parte che l'Inail ha una politica demmerda, ha una politica demmerda

Il passaporto vaccinale? Ora arriva Figliuolo con la punturina....... Sugli attenti! Zitti e mosca! Para il Braccio! Lo ha deciso la UE. No anche al passaporto vaccinale. Finalmente. E chi tutela i pazienti? Non se lo sono chiesto Tra l'altro adesso salterà anche la solita tiritera sulla protezione degli immunodepressi, c'è l'OK dell'Aifa giusto? Quindi fatevelo e non rompete le palle.

... se rifiutano le cure preventive gratis tutelate dalla costituzione, appena si ammalano pagano tutto fino all'ultimo penny... Era ora Farlo è un dovere