Musica, Giovanni Ansaldo, Cultura, Mozambico, Gemitaiz, Mace, Nuovo Album

Musica, Giovanni Ansaldo

In Mozambico con Gemitaiz, Mace e Manuel Marini

Una vacanza in Mozambico si è trasformata in un documentario, e in un incontro tra il rap italiano e la musica africana. Leggi

24/06/2021 17.49.00

Una vacanza in Mozambico si è trasformata in un documentario, e in un incontro tra il rap italiano e la musica africana. L’articolo di Giovanni Ansaldo .

Una vacanza in Mozambico si è trasformata in un documentario, e in un incontro tra il rap italiano e la musica africana. Leggi

. Si ascolta anche tanta elettronica sudafricana, l’afro house, il gqom e l’amapiano, un genere nuovo che viene dalle township sudafricane, ma anche il kuduro, proveniente dall’Angola, un’ex colonia portoghese come il Mozambico. Sono tutti generi che hanno una presa incredibile sul corpo, non riesci a stare fermo quando li ascolti”.

Green pass, la giravolta di Giorgia Meloni in soli 4 mesi Meloni: “Non sono no vax, ma sono contraria all’obbligo vaccinale” Green Pass obbligatorio, boom di prenotazioni per il vaccino Covid

Dopo aver incontrato Lauro Munguambe e Sylvestre Júnior, i tre artisti italiani hanno cominciato a girare la città. Sono stati al mercato di Xipamanine, dove hanno comprato i vestiti che indossano nei videoclip dei due brani, e in un altro locale notturno, dove hanno incontrato i ballerini che danzano in

Bianco. “Era una specie di centro sociale, con gente che mangiava pollo seduta ai tavoli. Lì abbiamo visto alcuni ragazzini che ballavano, erano bravissimi. Erano così bravi che ci siamo buttati nella mischia anche noi, senza vergogna”, spiega Gemitaiz. headtopics.com

Nel frattempo Marini aveva già cominciato a girare con la videocamera e il telefono. “È stato faticoso, soprattutto durante il montaggio, mettere insieme tutto il materiale, perché era tutto in diversi formati, tipo quello quadrato. Ma quella è anche la forza del documentario: a tratti usa lo stesso linguaggio di Instagram, e questo aiuta gli spettatori a immergersi nell’atmosfera del viaggio”, diceMarini.

Dopo una settimana, Mace, Gemitaiz e Marini erano già in studio con un gruppo di musicisti locali per registrareBianco. “È stata un’esperienza incredibile, ci siamo capiti subito. Siamo partiti da alcunisampleche abbiamo trovato online. In particolare dal suono di un fischio simile a quello degli uccelli. Nella musica club africana si usano molto i fischietti perché somigliano ai versi degli uccellini, è un retaggio della cultura zulu, e li usano tanto nei villaggi rurali quanto nelle discoteche di Johannesburg. Il testo l’ho scritto di getto, pensando a un gruppo di persone che festeggia per strada, fuori dai locali”, racconta Gemitaiz.

Il secondo brano,Gospel, è nato per caso. In un momento di pausa dal lavoro in studio, Mace è uscito a fumare una sigaretta e si è trovato vicino a una sala dove un gruppo gospel stava facendo le prove per un concerto. Mentre origliava, gli hanno aperto la porta ed è entrato ad ascoltare. Dopo pochi minuti ha chiamato gli altri e hanno registrato il coro. “Devo ringraziare il mio tabagismo. Altrimenti non avrei scoperto quella meraviglia”, scherza il produttore, “certo non mi è andata sempre così bene. Qualche anno fa alla frontiera dell’Uganda mi hanno arrestato proprio perché stavo fumando”.

La seconda parte del viaggio, quella con le immagini più suggestive, è sulla costa, in posti come Jangamo e Vilanculos, con vista sull’Oceano indiano. “In quei giorni ci siamo rilassati, ma abbiamo anche scritto e registrato il provino diGospel headtopics.com

Covid, Sean Penn minaccia di lasciare il set di Gaslit senza vaccini Olimpiadi di Tokyo 2021, il web non apprezza le divise dell'Italia firmate da Armani: 'Sembrano le tute dei Teletubbies' Il Fatto di Domani del 23 Luglio 2021 - Il Fatto Quotidiano

, partendo proprio dal suono del coro. È una canzone dolce e melodica. Abbiamo fatto anche il video in quei giorni, girando immagini sulla spiaggia e catturando i bellissimi tramonti che c’erano”, spiegano Mace e Gemitaiz.Una volta tornati a Maputo, è stato il turno del video di

Bianco. “L’abbiamo girato dentro uno sfasciacarrozze nella giungla. È stato complicato perché a un certo punto ha cominciato a piovere, infatti se uno ci fa caso in alcune riprese si vedono le gocce. Tutti i ballerini sono stati molto disponibili e la collaborazione di Sylvestre, che è bravissimo a fare i videoclip, è stata fondamentale”, dice Marini.

Che obiettivi si erano posti quando hanno cominciato a lavorare aQuello che resta Leggi di più: Internazionale »

Italia campione d'Europa, la giornata degli Azzurri. FOTO

Leggi su Sky TG24 l'articolo La giornata dei campioni d'Europa: dall'arrivo a Roma alla visita a Mattarella e Draghi

Napoli, lite per auto che blocca passaggio: tre feriti e una denunciaLeggi su Sky TG24 l'articolo Napoli, lite per auto che blocca passaggio: tre feriti e una denuncia a Napoli siamo pieni di buzzurri purtroppo è così ma ci barcameniamo ma se tra questi ci metti anche un Architetto, beh, ti cadono le braccia non ci si può fidare nemmeno dei laureati figurati il resto Feccia Ma dove cavolo vogliamo andare con sti trogloditi?

Dai fondi del Recovery Plan una spinta anche a banche e utilityAlla Ceo Conference di Mediobanca, i 52 ceo e cfo delle big di Piazza Affari illustrano le ricadute dei piani per la transizione digitale ed ecologica.

Spezia, una nuova idea in caso di addio con ItalianoSpezia, Farioli idea per la panchina al posto di Italiano: le news di calciomercato SkyCalciomercato Calciomercato SkySport Spezia Farioli Italiano

Depilazione in estate: tutti i consigli per una pelle liscia come Sara Sampaio - VanityFair.itUna mini-guida con i consigli, le tecniche e i rimedi per una rimozione dei peli sicura, facile ed efficace. Se siete del team «io li tolgo»

Afghanistan, Guerini: “Lo stop alla missione non è stata una decisione facile”Fratoianni: l’avventura italiana è servita a poco, i talebani non sono scomparsi Hanno lasciato un Afghanistan parcellizzato e corrotto, dove comandano i Talebani e i Signori della Guerra, le donne hanno il loro bel Burka e l’economia si basa sull’oppio. In grande successo insomma.

Gimbe, inaccettabile una gestione attendista sulla variante Delta - Salute & Benessere