In Kazakistan la rivolta contro il regime è stata in gran parte repressa - Il Post

09/01/2022 11:41:00

In Kazakistan la rivolta contro il regime è stata in gran parte repressa

In Kazakistan la rivolta contro il regime è stata in gran parte repressa

Grazie anche all'intervento militare russo, mentre diventano sempre più forti le teorie su uno scontro per il potere tra le fazioni politiche

(AP Photo/Vasily Krestyaninov) In Kazakistan le rivolte che nel corso dell’ultima settimana stavano mettendo in difficoltà il regime di Kassym-Jomart Tokayev sono state in gran parte represse.Tommaso Bonan Dopo il match di ieri contro l’Hellas Verona, lo Spezia è tornato subito in campo oggi per preparare il derby ligure contro il Genoa, che si terrà domenica sera a Marassi.con una foto e queste poche parole: "Piatek è a Firenze".Con il tuo abbonamento puoi accedere soltanto su un dispositivo/browser per volta.

Secondo i resoconti dei giornali internazionali, ad Almaty, la città più grande del paese, e negli altri principali centri urbani la situazione è relativamente calma, anche a seguito dell’intervento di 2.500 militari provenienti da un’alleanza di paesi guidati dalla Russia.Buone notizie per Thiago Motta - si legge nel report ufficiale del club - che ha riaccolto in gruppo Kovalenko, Manaj, Hristov e Nzola, risultati negativi ai tamponi di controllo e nuovamente a disposizione del tecnico spezzino.Il governo kazako ha scritto in un comunicato che varie «infrastrutture strategiche» ora sono sotto il controllo della forza militare inviata dalla Russia.In particolare, ha fatto sapere il ministro della Difesa russo, le truppe hanno contribuito a riprendere il controllo dell’aeroporto di Almaty, che era stato occupato dai rivoltosi all’inizio delle proteste.Sabato, inoltre, il governo kazako ha annunciato l’arresto di Karim Massimov, ex primo ministro e leader del Comitato per la sicurezza nazionale, che sarebbe accusato di tradimento e di aver fomentato le rivolte.

Massimov era una delle persone più potenti del Kazakistan, ed era uno stretto alleato dell’ex presidente Nursultan Nazarbayev, che aveva lasciato il potere a Tokayev nel 2019 dopo aver governato ininterrottamente per quasi trent’anni.Anche Nazarbayev, che pur avendo lasciato la presidenza manteneva il controllo informale sugli apparati di sicurezza del paese, al momento dello scoppio delle rivolte è stato costretto a dimettersi da ogni incarico pubblico, e lo stesso è avvenuto con altri suoi importanti alleati politici, come suo nipote, Samat Abish, che era vicepresidente dei servizi di sicurezza, e funzionari a lui fedeli.Queste mosse hanno spinto molti analisti a pensare che dietro alle rivolte ci sia stata una più ampia lotta per il potere tra fazioni dell’élite del Kazakistan.Danil Kislov, un esperto di geopolitica dal New York Times , ha definito le rivolte come «una disperata lotta per il potere» tra la fazione politica fedele a Tokayev e quella fedele a Nazarbayev.Questa ipotesi sarebbe sostenuta anche dalle modalità con cui si sono svolte le rivolte: secondo vari testimoni sentiti dal New York Times , le proteste più violente sarebbero state messe in atto da gruppi ben armati estranei alle manifestazioni dei cittadini, che erano cominciate per protestare contro l’aumento del prezzo del carburante.

Queste ipotesi vanno comunque prese con una certa cautela: per ora è difficile ricostruire cosa sia avvenuto davvero in Kazakistan, anche perché per gran parte della settimana è mancato internet, su ordine del governo.Inoltre, non bisogna pensare che il malcontento che ha provocato l’inizio delle proteste fosse frutto di una messa in scena: «Il malcontento, anche se sfruttato dalle élite politiche, è decisamente reale», ha scritto il New York Times.

Leggi di più:
Il Post »
Loading news...
Failed to load news.

Cittadini assassinati per continuare a garantire prezzi minimi alla Russia? Espediente nell’Esercizio di Bilancio Interno a favore della Bilancia Comerciale Internazionale!? Dittatura energetica. Parlato con fonti locali che sono in linea con quanto riportato dal Vs. articolo

Buone notizie per lo Spezia: Kovalenko, Manaj, Hristov e Nzola negativi ai tamponi di controllo - TUTTOmercatoWEB.comDopo il match di ieri contro l’Hellas Verona, lo Spezia è tornato subito in campo oggi per preparare il derby ligure contro il Genoa, che.

La Fiorentina annuncia l'arrivo di Piatek sui socialIl club viola con un post fa sapere che il polacco è in città

Alessandra Amoroso, «Tutto Accade» è il brano ufficiale della Divisione Calcio FemminileLa cantante nel 2020 è stata la prima donna Capitana della Nazionale Cantanti e nel 2021 il suo singolo, «Sorriso Grande», è stato l’inno degli Europei di calcio di Sky Perché le divisioni calcio hanno un brano ufficiale e non un libro ufficiale? Non so bene cosa dica questo della relazione tra il calcio e la cultura, pero mi sembra che dica perlomeno che è una relazione molto limitata. Fottetevi…trombettiere in testa Fa cagare

Roma, ufficiale la cessione di Pau Lopez: 12 milioni dal MarsigliaOggi il portiere è sceso in campo contro il Bordeaux per la ventesima volta stagionale, facendo scattare l'obbligo di riscatto

Pau Lopez, scatta l’obbligo di riscatto del Marsiglia: alla Roma 12 milioniOggi il portiere è sceso in campo contro il Bordeaux per la ventesima volta stagionale, facendo scattare l'obbligo di riscatto

Kazakistan, il pugno duro del regime: “Sparate per uccidere”Tokayev ai militari: “Colpite senza preavviso”. Xi Jinping lo loda. Almeno 26 manifestanti morti. Il ruolo di provocatori filo-russi. La Nato: &ldq… Il male di questo mondo sono le Armi, non dovrebbero proprio esistere!!! Titolo ad effetto. Un mondo 🌏 di Regime