Torino%2Cburocrazia

Torino%2Cburocrazia

Impiegata a riposo, e il Comune chiude l’ufficio del catasto - La Stampa

L’ufficio catastale del Comune di Nichelino resta chiuso

08/11/2019 10.50.00

L’ufficio catastale del Comune di Nichelino resta chiuso.

L’ufficio catastale del Comune di Nichelino resta chiuso

Pubblicato il08 Novembre 2019NICHELINO (TORINO). L’ufficio catasto di Nichelino chiude fino a gennaio, per mancanza di dipendenti. Una decisione drastica, ma obbligata: il Comune non può sostituire l’unica impiegata di quel settore, che ha chiesto di assentarsi per gravi problemi personali. Non c’è nessun’altra persona adeguatamente formata per evitare il disservizio. E così, i cittadini che avevano bisogno di quello sportello dovranno aspettare per forza di cose l’anno nuovo.

18/24 giugno 2021 • Numero 1414 E' morto Giampiero Boniperti, una vita per la Juventus - Sport Limoni

Non è la prima volta che i servizi comunali chiudono per mancanza di operatori. Era già successo durante l’estate, con la polizia locale, nei giorni della kermesse musicale del Sonic Park, a Stupinigi. Le misure di sicurezza avevano imposto la presenza di maggior parte degli agenti nell’area attorno alla manifestazione. Ad essere sacrificato, per un giorno, fu il servizio di accoglienza al pubblico. Una coperta corta, dettata da anni di impossibilità per le amministrazioni pubbliche di rimpinguare gli organici. Quel fatto fu propulsore per l’accelerata al piano assunzioni che prevede anche un concorso per nove nuovi agenti di polizia locale.

I problemi però restano, anche perché tra quest’ultima parte del 2019 e il 2020, ci sarà altro personale che andrà in pensione. E l’urgenza di rinnovare, nonché di accrescere il personale si fa pressante, visti anche i tempi della macchina pubblica. Il più delle volte, per nulla brevi. Il sindaco, Giampiero Tolardo, spiega: «Chiudere l’ufficio catasto è stata una decisione che non avremmo mai voluto prendere, perché inevitabilmente priviamo la cittadinanza di un servizio. Ma l’impiegata in questione, che tutti conosciamo per la professionalità, aveva necessità di un periodo di pausa. Non potevamo non andarle incontro: la motivazione è seria». headtopics.com

Come procede il piano assunzioni? «In linea con quanto già deciso: sono in programma nuovi concorsi che entro la fine dell’anno vedranno la luce. Stiamo anche avviando un progetto di home working, lavoro da casa». Ossia? «La nuova frontiera della funzione pubblica in cui crediamo. Alcuni servizi potranno essere svolti dai dipendenti da casa, attraverso il collegamento dei terminali in remoto. Il piano è stato studiato dagli uffici preposti e abbiamo intenzione di concretizzarlo, o quantomeno svilupparlo in maniera definita, nel prossimo anno»

Leggi di più: La Stampa »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Comune di Amatrice, inaugurata la scuola intitolata a Sergio Marchionne | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Comune di Amatrice, inaugurata la scuola intitolata a Sergio Marchionne | Sky TG24 Gli alunni dovranno rimanere in classe 8 ore, con turni anche notturni, e le ore in più in classe non verranno conteggiate come straordinario. Fra sei mesi la chiudono e la trasferiscono in Polonia? Insegneranno a delocalizzare

La caduta del Muro di Berlino, il ricordo di Giorgio Napolitano - La StampaIl 9 novembre 1989, proprio il giorno della caduta del muro di Berlino, ero a Bonn per un appuntamento preso da molto tempo con Willy Brandt, il grande dirigente socialdemocratico, già Cancelliere della Repubblica federale tedesca. Dovevamo parlare dell'ulteriore sviluppo dei rapporti tra il Partito Comunista Italiano e l'Internazionale Socialista, di cui lui era Presidente. L'appuntamento era nell'Ufficio di Brandt al Bundestag a Bonn, nella cittadella politica dell'allora capitale della Germania federale. Avemmo un colloquio di due ore, dalle 14 alle 16, su come portare avanti questo non semplice avvicinamento nel massimo rispetto reciproco. Naturalmente si parlò anche delle folte manifestazioni e dei movimenti popolari che erano in corso in quei giorni nella Germania dell'Est. Al termine uscii senza sapere ciò che sarebbe accaduto quella sera, dato che durante il colloquio non era arrivata la minima avvisaglia di quel che stava per succedere: né Brandt né io avevamo idea degli avvenimenti che si stavano preparando. L'unico segnale fu che passò a salutarmi l'allora Presidente della SPD, Hans-Jochen Vogel, il quale eccitatissimo mi disse: «Vengo dall'Aula del Bundestag, dove arrivano notizie continue di manifestazioni nella Germania orientale, tutte manifestazioni per la libertà». Non disse «per l'unità», ma «per la libertà», mai immaginando lui stesso che si arrivasse ad aprire una breccia nel muro. Io partii poco dopo, salii sul meraviglioso treno che collegava la piazza centrale di Bonn all'aeroporto di Colonia, attraverso un fantastico percorso lungo le sponde del Reno, e durante il mio viaggio di ritorno avvenne quello che tutti ricordiamo. Quindi a me è capitato di dire che nel colloquio con Brandt fummo sfiorati dal vento della storia senza rendercene conto. La caduta del Muro e tutto quello che ne seguì - con le rivoluzioni del 1989 nell'Europa centrale e orientale - hanno segnato un fondamentale spartiacque storico. Ci fu chi immaginò un mondo nel quale al Come se i partigiani ci vengono a spiegare le foibe... Siamo proprio tutt'orecchi ! Un esempio di vita spesa con tenacia sempre dalla parte sbagliata Napolitano

Una crisi lunga come la nostra: il tardo Medioevo evoca il 2008 - La StampaDall’ottimismo della crescita al crollo economico causato dal clima.

“L’accordo Ue-Cina tutela solo il 3% del Made in Italy” - La StampaLa denuncia di Coldiretti: inadeguata l’intesa sull’indicazione geografica dei prodotti alimentari ILoveFunnyCats_ Grande accordo il bibitaro statista 5 stalle pidiota

Le paure del Piemonte sull’acciaio: “Pagheremo noi il prezzo della crisi” - La StampaLa filiera dell’automotive guarda con ansia alla trattativa tra il governo e Ancelor-Mittal, il colosso che può lasciare l’Italia

Salute del cuore: prevenzione e fedeltà alle cure fondamentali per la sopravvivenza del paziente - La StampaIndagine della Fondazione Italiana per il Cuore (FIPC) per sapere cosa pensano e cosa fanno gli italiani per preservarla. Nasce studio sulle “conversazioni” nella rete e bisogni relativi alla malattia cardiovascolare