Ilva, scatta la cassa per 4 mila operai. L’ira dei sindacati: “È inaccettabile”

Gli ammortizzatori sociali partiranno dal prossimo 28 giugno per 12 settimane

24/06/2021 22.34.00

Ilva, scatta la cassa per 4 mila operai. L’ira dei sindacati: “È inaccettabile”

Gli ammortizzatori sociali partiranno dal prossimo 28 giugno per 12 settimane

Pubblicato il24 Giugno 2021L’attesa per una convocazione dal governo e il no alla richiesta di nuova cassa integrazione. A poche ore dalla sentenza del Consiglio di Stato che ha dato il suo benestare alla regolare marcia dell’area a caldo dell’ex Ilva di Taranto, tra operai e sindacati arrivano nuove preoccupazioni.

Terza dose di vaccino al Nobel Parisi: «La paura è irrazionale» Roma, D'Alema: 'Assenza del centrodestra? Occasione mancata per dimostrarsi all'altezza del governo nazionale' - Il Fatto Quotidiano La Corte dei Conti: 'Giancarlo Galan finora ha risarcito la Regione Veneto con 1.800 euro. Ma deve più di 5 milioni' - Il Fatto Quotidiano

«Inaccettabili» gli ammortizzatori sociali per un numero massimo di altri 4mila lavoratori. Partiranno dal prossimo 28 giugno per una durata di 12 settimane. L’avvio della procedura - già annunciato all’inizio del mese - è stato al centro del faccia a faccia tra sigle dei metalmeccanici e direzione aziendale di Acciaierie d’Italia, la nuova società pubblico privata che ha in mano le sorti del siderurgico.

Per Fim, Fiom e Uilm non va: la discussione su un tema così delicato non può avvenire prima dell’insediamento del nuovo cda. E non mancano neppure le critiche al governo «che dovrebbe garantire la gestione della vertenza attraverso un costante confronto con le rappresentanze dei lavoratori». Da qui l’annuncio di un’assemblea con presidio per il 2 luglio davanti alla direzione della fabbrica qualora non vi sia una «convocazione celere da parte dei ministeri competenti». headtopics.com

In assenza di risposte, si dicono pronti a iniziative di mobilitazione insieme ai lavoratori. «Ci è stata comunicata - fa sapere l’Usb - l’intenzione di non far ripartire l’Altoforno 4, l’Acciaieria 1 e tutte le manutenzioni centrali. Si prospetta un lungo periodo di fermo degli impianti con costante ricorso agli ammortizzatori». E si chiedono certezze su integrazione salariale, risanamento ambientale, manutenzioni.

Taranto come Genova. Anche qui l’azienda ha respinto la richiesta di sospensiva della cassa integrazione ordinaria avanzata dai sindacati (anche per Cornigliano è pronta a partire dal 28 giugno). Stamattina è prevista la marcia degli operai dello stabilimento ligure sino alla Prefettura.

Leggi di più: La Stampa »

A Favignana canti della mattanza nella ex Tonnara Florio - Sicilia

Ex Ilva, nuovo sciopero a Genova: bloccata la strada Guido RossaLeggi su Sky TG24 l'articolo Ex Ilva, nuovo sciopero a Genova: bloccata la strada Guido Rossa Noi lavoratori del ponente di Genova, senza aver ricevuto mai alcun aiuto dallo stato, dopo aver lottato per sopravvivere contro situazione covid e caos autostrade ora ci prendiamo anche la follia egoistica dei sindacati. Noi lavoratori del ponente di Genovs, dopo aver lottato con ponte situazione covid e caos blocco aitostrade, senza mai avere un aiuto di stato, ora ci dobbiamo subire il vostro sequestro. Questo l'egoismo del sindacato.

Ex Ilva continuerà a produrre: il Consiglio di Stato cancella lo stopAnnullata la sentenza del Tar di Lecce che aveva ordinato lo spegnimento degli impianti dell’area a caldo perché inquinanti. Ma per il Consiglio di Stato «il potere di ordinanza non risulta suffragato da un’adeguata istruttoria e risulta viziato da contraddittorietà»

Ex Ilva, Consiglio di Stato annulla sentenza Tar Lecce: a Taranto impianti avantiRibaltata la decisione del Tar di Lecce sullo spegnimento dell’area a caldo: l’istrutturia sarebbe «contradditoria». Giorgetti: ora piano industriale Eliminate il Tar allora

Nuovo corteo a Genova degli operai ex Ilva. Traffico in tilt nel PonenteCorteo nelle strade intorno alla fabbrica di Cornigliano. I sindacati: «L’azienda ritiri la cassa integrazione» 🙌🙌🙌🙌🙌

Nuovo corteo a Genova degli operai ex Ilva. Traffico in tilt nel PonenteCorteo nelle strade intorno alla fabbrica di Cornigliano. I sindacati: «L’azienda ritiri la cassa integrazione» 🙌🙌🙌🙌🙌

Ex Ilva, nuovo sciopero a Genova: bloccata la strada Guido RossaLeggi su Sky TG24 l'articolo Ex Ilva, nuovo sciopero a Genova: bloccata la strada Guido Rossa Noi lavoratori del ponente di Genova, senza aver ricevuto mai alcun aiuto dallo stato, dopo aver lottato per sopravvivere contro situazione covid e caos autostrade ora ci prendiamo anche la follia egoistica dei sindacati. Noi lavoratori del ponente di Genovs, dopo aver lottato con ponte situazione covid e caos blocco aitostrade, senza mai avere un aiuto di stato, ora ci dobbiamo subire il vostro sequestro. Questo l'egoismo del sindacato.