Il sangue che scorre in famiglia: 8 omicidi in 6 mesi tra le mura domestiche

Il sangue che scorre in famiglia: 8 omicidi in 6 mesi tra le mura domestiche

27/09/2020 11.51.00

Il sangue che scorre in famiglia: 8 omicidi in 6 mesi tra le mura domestiche

La strage di Beinasco, l’agguato di Vinovo e la tragedia di Rivara: una lunga catena di delitti dal lockdown a oggi

10:09Otto omicidi in sei mesi, dall’inizio del lockdown a oggi. La ricerca della fine: «moriamo tutti e due, perché solo così restiamo insieme per sempre». L’arrogarsi il diritto di vita e di morte su un’altra persona. Padri contro figli, mariti contro mogli. Figli contro genitori. Frammenti di drammi: quello di ieri sera a Venaria, di una settimana fa a Rivara, del piccola Andrea ucciso dal papà Claudio, e dell’estate scorsa a Vinovo. La tragedia di Venaria ricorda da vicino la rabbia con cui Gianfranco Trafficante, ha ucciso l’ex fidanzata e poi si è suicidato. Lei l’aveva lasciato e lui non accettava la separazione.

Euro 2020, malore per Eriksen durante Danimarca-Finlandia Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Euro 2020, Danimarca-Finlandia finisce 0-1. Belgio-Russia 3-0

Storie che raccontano la ricerca di morte “per restare insieme per sempre”Dettagli che si ritrovano in un altro episodio a Carmagnola. Il 17 luglio scorso, Pasquale Mattana, 71 anni, uccide la compagna Eufrosina Martini, 67 anni, nell’appartamento di lei in via Gozzano. Le spara un colpo di pistola poi telefona al figlio per confessare il delitto. Dopo sale in auto, torna nella sua casa di Bagnolo Piemonte, si siede sul divano e si spara alla testa. Si frequentavano da una decina d’anni. Mai una lite violenta, mai una discussione connotata dall’aggressività. Pasquale, però, aveva problemi di salute. E temeva che, da malato, Eufrosina non lo volesse più. Questa almeno è l’ipotesi dei carabinieri. La sentiva più distaccata, più lontana. Sospettava che volesse andarsene. Una libertà che Pasquale non era disposto a tollerare.

Carmagnola, uccide la compagna e si sparamassimiliano rambaldiAncora sangue. Il 10 giugno a Volvera, Nicola Cirillo, pensionato 58enne, va a casa dell’ex moglie Cristina Messina, con cui si era lasciato quattro anni fa. La uccide con un colpo di pistola alla tempia, cerca di ammazzare anche la figlia, poi fugge. Si costituirà qualche ora dopo il delitto. «La sua determinazione a non voler tornare con me, mi rodeva dentro. Non sono andato per parlare, ma per uccidere» dirà ai carabinieri. headtopics.com

Si costituisce il pensionato 58enne che ha ucciso la moglie nelle case popolari di Volveraantonio giaimoStorie differenti, ma tutte connotate dall’odio che prende il sopravvento, dalla violenza vista come la soluzione dei problemi. Il 5 luglio Chiara Rollo, ingegnere di 33 anni, uccide la madre, Luana Antonazzo, e poi si getta dal balcone, al nono piano del suo appartamento in corso Racconigi a Torino. Chiara era affetta da problemi psichici che hanno mutato la sua visione del mondo e degli affetti.

Uccide la madre e poi si getta dal nono piano, omicidio-suicidio in corso Racconigimassimiliano peggioAnche Daniele Ferrero, 30 anni, soffre di una grave patologia comportamentale paranoide. Anche lui, dopo essere stato in cura, deve prendere delle medicine. Anche lui, ad un certo momento, si rifiuta. I genitori lo raggiungono nel suo alloggio alla periferia Sud di Torino. Daniele li ammazza il 14 luglio con otto coltelli da cucina.

Torino, uccide i genitori: la madre aveva chiesto aiuto per il figlio malatomassimiliano rambaldi Leggi di più: La Stampa »

Funivia Mottarone, Tadini al gip: “Messo forchettone altre volte”

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone-Stresa, Tadini al gip: “Messo forchettone anche altre volte”

Il software automotive di MegaRide si aggiudica il premio per le startup «cresciute»Il contest di PNICube premia i risultati effettivi delle startup nei primi anni di vita

Per combattere il Covid rivalutato il modello svedeseDuramente criticato da tutti gli esperti, si sta rivelando, man mano che la pandemia sviluppa il proprio corso, non privo di aspetti positivi

Eccellenza, via il 4 ottobre: l’unica compagine imperiese è l’Ospedaletti, contro il GenovaIn Promozione, che inizia lo stesso giorno, è invece previsto un derby tra Ventimiglia e Camporosso

Quota 100, Conte: 'Il rinnovo non è all'ordine del giorno, era progetto triennale' - Il Fatto Quotidiano“Non è all’ordine del giorno un rinnovo di Quota 100“. A dirlo, in collegamento da Palazzo Chigi al Festival dell’Economia di Trento, è il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervistato dalla giornalista di Repubblica, Tonia Mastrobuoni, e dall’economista Tito Boeri. “Era un progetto temporaneo, triennale, che andava incontro a una necessità, un disagio sociale, espressa … grazie, mi hanno fottuto. Pero 150000€ per tridico ci sono! A questo governicchio il grande TOTÒ avrebbe detto: Vota Antonio Vota Antonio Vota Antonio Vota Antonio Questo governicchio sarà’ ricordato come il primo governicchio del dopo guerra è della Repubblica Italiana

Studenti in piazza a Milano, il primo corteo della scuola dopo lo stop per il CovidI giovani si mobilitano denunciando «l’assenza di misure adeguate al riavvio delle scuole». Alcuni manifestanti con fumogeni colorati si sono arrampicati sul monumento di piazza Cairoli esponendo striscioni di protesta Loro che andavano in giro fregandosene delle restrizioni, che rilasciavano interviste terribile, che non usavano mascherine, che sono fuggiti dal Nord in barba alle restrizioni infettando mezzo Sud, adesso trovano le motivazioni per scioperare? Paese di fancazzisti

Veleni e Cemento: il lato oscuro del Veneto - Il Fatto QuotidianoNel nord-est dell’Italia c’è una terra meravigliosa, con le montagne più belle al mondo e le colline ricoperte di vigne dai grappoli d’oro. In quelle lande beate i cittadini vivono felici, amano chi li governa, lavorano operosi, hanno la burocrazia più efficiente, una sanità d’eccellenza e a tavola bevono il vino migliore. Inoltre, pagano meno … Se andiamo male noi immagina gli altri. FOTTUTI VENDUTI. NON SAPETE COSA INVENTARVI! Certo certo. Pennivendoli