Il principe Carlo che sogna una monarchia più agile e senza sprechi - VanityFair.it

07/07/2020 12.30.00

L'erede al trono vuole snellire la monarchia, sull'esempio dei suoi «colleghi» europei. Meno reali senior (e di conseguenza benefici economici) per chi non lavora attivamente per The Firm. Essere nati Windsor è un privilegio, ma non implica necessariamente diritti

Elisabetta,campionessa di longevità (ha compiuto 94 anni ad aprile) potrebbe anche decidere di cedere lo scettro al nipoteWilliam,giovane, con una moglie che piace a tutti e tre figli adorabili, ma è anche vero che il settantunenne principe è stato educato e cresciuto per quel giorno, e c’è già chi si chiede come sarà quando arriverà il suo momento.

Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure

Certo è che l’eterno erede al trono, come già sottolineato in passato dalla cerchia dei giornalisti più vicini a Buckingham Palace, avrebbe intenzione di rendere la complessa e sfaccettata monarchia britannica molto più moderna e al passo con i tempi.

L’ultimo a sottolineare l’intento del principe èNigel CawthornePrince Andrew, Epstein and the Palace, edito da Gibson Square, che parlando con l’Expressha rivelato i piani di Carlo. Nonostante l’aria pacata e una vita che solo negli ultimi anni ha lasciato le retrovie, il principe avrebbe idee molto chiare: headtopics.com

al ruolo di membri senior della royal family deve corrispondere un impegno attivo e costante, pieno di responsabilità.Non ci sono benefici, insomma, senza lavoro.«L’idea di monarchia che vede, e in cui sembra essere supportato da William, e sempre di più, anche dalla regina, è quella che si adatta al ventunesimo secolo». I modelli di riferimento sono le altre royal family d’Europa, che con il tempo hanno ridotto all’osso i reali cosiddetti «senior», anche per una questione di risparmio: l’ultimo, in ordine di tempo, è stato Carl Gustav di Svezia, che ha tolto il titolo di altezze reali ai nipoti non direttamente coinvolti nella successione al trono.

«Essere nati come Windsor è un privilegio, ma occupare un certo numero nella successione al trono non significa diritto all’abitazione e ad altri vantaggi di The Firm».Il progetto di Carlo sarebbe pensato anche per i membri della royal family che pur essendo nati Windsor non intendono vivere sotto i riflettori, ma preferiscono una vita più normale.

Carlo non ha scelta, come non ne avranno William e Geroge, ma per gli altri è diverso. Per loro, «un ruolo reale è sia un dono che una scelta personale».Il progetto del principe sarebbe già definito da tempo, tanto che avrebbe mandato su tutte le furie il fratello minore Andrea, preoccupato del fatto che le due figlie potessero essere tenute lontane dagli affari di Palazzo e che perdessero il titolo di

«altezze reali», considerando che entrambe lavorano e che la partecipazione ad eventi pubblici è da sempre molto marginale. Carlo, però, su questo non sarebbe disposto a cedere. La famiglia allargata non è nei piani del futuro sovrano. Titoli, benefici e soldi dei contribuenti, insomma, vanno meritati, non c’è eredità che tenga. La stagione di «Carlo il parco», come lo potremmo definire, sarà di certo molto diversa da quella della madre. headtopics.com

Per Germania-Ungheria l'Allianz potrebbe tingersi di arcobaleno Il Fatto di Domani del 21 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Denise Pipitone, Piera Maggio diffida Quarto Grado: 'Frasi offensive nei miei confronti affermate con veemenza inopportuna, senza contegno' - Il Fatto Quotidiano Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Il fonico Enrico Belli: «Sono un ragazzo fortunato» - VanityFair.itQuando ha incontrato sua moglie ha subito messo in chiaro che, da fonico, non ci sarebbe stato quasi mai. Enrico Belli è un tipo pragmatico: e ora che ha visto svanire un anno di lavoro, non si dà per vinto. «È la vita», dice

Il podcast «Ammare», conversazioni al telefono sull'estate: la prima è con Valeria Parrella - VanityFair.itÈ arrivata l’estate. A cosa pensiamo quando immaginiamo questo periodo dell’anno? Quali sensazioni evoca in noi? Nasce «Ammare», il podcast tutto dedicato all'estate e ai suoi racconti VFpodcast

Jennifer Lopez, le altre star e il 4 luglio da casa: «Andate a votare» - VanityFair.itIn piena emergenza coronavirus anche le star non hanno invaso le spiagge per festeggiare l'Indipendence Day. Da casa hanno mandato messaggi di rinascita: «Usiamo le nostre voci per combattere le discriminazioni, e votiamo tutti il prossimo novembre»

Le 10 challenge più fashion di TikTok (compreso il cardigan di Harry Styles) - VanityFair.itTra le sfide più condivise sulla piattaforma social del momento, anche quelle a tema moda. Tra creatività, ostentazione e senso dell'umorismo, ma anche ispirazioni per i look di ogni giorno

È morto Ennio Morricone, il grande compositore aveva 91 anni - VanityFair.itIl grande musicista e compositore, autore delle più belle colonnne sonore del cinema, si è spento nella notte in una clinica romana per le conseguenze di una caduta. «Il maestro lucido fino alla fine», si legge in una nota della famiglia

Nave Talia, la foto simbolo della tragedia: il migrante in braccio al marinaio - VanityFair.itLe ogn mostrano questa e altre immagini dalla nave Talia, mercantile libanese che porta una cinquantina di migranti. Li hanno recuperato in condizioni estreme. Erano bloccati a pochi chilometri da Malta