Il Papa vuole i responsabili dello scandalo immobiliare di Londra

Il Papa vuole i responsabili dello scandalo immobiliare di Londra

11/06/2020 01.13.00

Il Papa vuole i responsabili dello scandalo immobiliare di Londra

Santa Sede, lo scontro ai vertici sul palazzo di Londra alimentato da mediatori e broker

E’ stata fatta filtrare la notizia che Francesco il 26 dicembre del 2018 ha incontrato Torzi e la famiglia a Casa Santa Marta, la sua residenza vaticana, con tanto di foto.E il finanziere Raffaele Mincione, ex proprietario del palazzo dello scandalo, ha evocato ricadute traumatiche dell’inchiesta in corso. Il 6 giugno ha dichiarato all’agenzia Adnkronos: «C’è una foto di Torzi con il papa, io ce l’ho. Ha avuto questo incarico da Pena Parra, messo dal papa. …Pena Parra verrà arrestato, immagino, insieme a Torzi, visto che è lui che ha delegato…». E ancora: «Lì è in corso una guerra politica, giusto? Il papa va d’accordo con Becciu? No. E chi ha messo il papa al posto di Becciu? Pena Parra. Ecco, il palazzo lo ha comprato lui, che è arrivato dopo quell’altro, su ordine del papa». Troppo semplice, forse. Viene il dubbio che sia un tentativo di scaricare sul passato recente operazioni partite all’inizio del pontificato. Si indovina un formicaio di interessi opachi, sfiorati dalle ultime decisioni papali. Si parla di documenti coi quali da Casa Santa Marta sono stati autorizzati i movimenti di denaro dell’Obolo di San Pietro per gli investimenti immobiliari. E si conferma la sensazione che la cerchia bergogliana sia infiltrata e usata da personaggi a dir poco controversi, ecclesiastici e non, col pontefice strattonato da segnali contrastanti.

Gli azzurri hanno deciso: mai più divisi, tutti inginocchiati o tutti in piedi. Giovedì la scelta Gabriele Paolini in carcere: la condanna definitiva a 8 anni da scontare nella casa circondariale di Rieti I due ragazzi contro i genitori No Vax: «Vaccinateci, vogliamo essere liberi»

La vera domanda è come mai, per decidere alcuni investimenti all’estero, il Vaticano si infili in vicende così opache.Il pasticcio immobiliare rimanda a mediazioni nelle quali appaiono e scompaiono decine di milioni di euro; e passaggi azionari nei quali non è chiaro se alcuni esponenti della Santa Sede siano vittime o complici, o entrambe le cose. La magistratura sta cercando cinque milioni di euro scomparsi nella trattativa tra Torzi e il Vaticano. Ma probabilmente ci sono altri rivoli di denaro da rintracciare all’estero. L’esito non è scontato. Tra l’altro, ci si chiede chi in futuro accetterà di farsi interrogare in Vaticano, col rischio di essere messo in carcere. Il papa appare deciso ad andare fino in fondo: ne va della credibilità di un pontificato che sulle riforme ha vissuto alti e bassi; e che nei giorni scorsi ha potuto registrare il raddoppio degli utili dello Ior, saldamente in mano al direttore «bergogliano» Gianfranco Mammì. Anche all’Apsa, come accennato, aspettano la nomina del nuovo numero due: un «laico» italiano. Ma intanto a metà maggio, finito l’isolamento per il Covid-19, i dipendenti hanno avuto una sorpresa: sarebbe ricomparso monsignor Gustavo Zanchetta, amico di Bergoglio, contro il quale la magistratura argentina ha spiccato nel novembre del 2019 un mandato di cattura per abusi sessuali. Zanchetta, nominato «assessore» dell’Apsa nel 2017, avrebbe ripreso il suo lavoro: un altro dei misteri di questa fase.

Leggi di più: Corriere della Sera »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Ma quanta demagogia in questo papa

Il Papa dona un milione e istituisce un fondo per gli stagisti e i lavoratori autonomiLettera di Francesco alla diocesi di Roma, Francesco dona un milione e lancia un fondo di solidarietà «per chi rischia di essere escluso dalla tutele istituzionali» Lo stato gliene ha appena versato 150 di mln per la scuola paritaria..... era ora che chiesa cattolica donasse in questo periodo! Fatto tutti tranne vaticano!

George Floyd: il regista Spike Lee gira il corto '3 Brothers'Nel video contributo il regista cult ha messo insieme tre storie, fatte di razzismo e violenza brutale da parte della polizia, e spaventosamente simili tra di loro

Stati Generali, il centrodestra dice no: 'Confronto solo in sedi e occasioni istituzionali' - Il Fatto QuotidianoMentre il premier Conte continua le consultazioni con i ministri e i capi delegazioni dei partiti di maggioranza per organizzare il programma e i contenuti degli Stati Generali in programma da venerdì a Villa Doria Pamphilj e nel giorno in cui emergono i nomi di alcuni ospiti di peso (da Christine Lagarde a Ursula Von … boh! Certo, loro sempre così sobri... Tipo il Papeete.

“Per 48 ore sono stato il cantante degli AC/DC” - Il Fatto QuotidianoIl destino in una lavastoviglie. Nic Cester, (ex) frontman dei Jet – la seconda rockband più importante d’Australia – a un certo punto sente il richiamo delle radici italiane, e per amore va a vivere sul lago di Como. “Era il 2006, a Copenhagen avevo conosciuto Dominic Howard, il batterista dei Muse. Stavano registrando a …

«Il 2020 per il business sarà un'odissea», ecco come cambia l'agenda dei CeoL’amministratore delegato di Sap Italia, Emmanouel Raptopoulos, ha così fotografato il periodo che stiamo vivendo un anno disastroso....

Il chitarrista domese Fabrizio Spadea ritrova il fascino senza tempo del vinileEsce oggi la raccolta latin jazz del chitarrista di Domodossola