Il mondo bikers è sempre più rosa - Glamour.it

Senso di libertà, voglia di indipendenza, ricerca di benessere psicofisico: ecco cosa invoglia molte donne a diventare biker! 🙌

15/06/2019 20.00.00

Senso di libertà, voglia di indipendenza, ricerca di benessere psicofisico: ecco cosa invoglia molte donne a diventare biker! 🙌

Sempre più il mondo biker è al femminile. Le due ruote, infatti, conquistano sempre più donne, secondo una ricerca condotta negli Stati Uniti dal Motorcycle Industry Council e pubblicata su Forbes che certifica come una donna su cinque sia proprietaria di una moto e l’85 per cento delle decisioni d’acquisto ...

Sempre più il mondo biker è al femminile. Le due ruote, infatti, conquistano sempre più donne, secondo una ricerca condotta negli Stati Uniti dal Motorcycle Industry Council e pubblicata su Forbes che certifica come una donna su cinque sia proprietaria di una moto e l’85 per cento delle decisioni d’acquisto è influenzata dal genere femminile, dato in netto rialzo rispetto al passato. Ma cosa le spinge verso uan moto? Secondo un sondaggio pubblicato su Los Angeles Times, sono soprattutto il senso di libertà, la voglia di indipendenza e la ricerca di un benessere psicofisico le motivazioni che portano molte donne a diventare biker: il 37 per cento delle intervistate ha ammesso di sentirsi più felice e sicura di sé in sella a una moto, e il 74 per cento ha ammesso che la propria vita è migliorata dopo aver iniziato a viaggiare su due ruote. Ma non è tutto, perché il 60 per cento delle motocicliste ha evidenziato un miglioramento delle proprie condizioni psicofisiche, spesso danneggiate da stress quotidiano e ansia, ed il 50 per cento una maggiore stabilità con il proprio partner. Il boom di centaure è esploso in America dove rappresentano il 19 per cento del totale dei motociclisti, e si è esteso in Italia, dove, nella sola città di Milano, le donne appassionate al mondo delle due ruote sono aumentate del 32,4 per cento negli ultimi 5 anni. “Sono lieta di constatare che il numero delle donne appassionate alle due ruote sia cresciuto in maniera notevole negli ultimi anni, segnale di un grande cambio di rotta rispetto al passato e di un abbattimento definitivo di stereotipi legati al mondo maschile. Viaggiare in sella a una moto equivale a sentirsi più felici e appagate, perché guidarla è una scelta personale” ha spiegato Eliana Macrì, presidente di BikerX, la nuova scuola di guida sicura dedicata proprio alle donne. Gli effetti benefici derivati dal viaggiare in moto sono stati confermati anche da una ricerca condotta dal Semel Institute for Neuroscience and Human Behavior di Los Angeles e pubblicata su USA Today, secondo cui andare su due ruote riduce l’ormone dello stress del 28%, aumenta il battito cardiaco dell’11% e il tasso di adrenalina del 28%, e permette di ritrovare la pace interiore. Ma per alcune donne la libertà di viaggiare su due ruote è anche un modo per sentirsi emancipate e più sicure: secondo un sondaggio pubblicato sul New York Times il 68% delle donne arabe, finalmente libere di guidare dopo l’abolizione del divieto la scorsa estate, ha ammesso di sentirsi più accettata a bordo di una moto. Una curiosità: la prima biker italiana fu Vittorina Sambri negli anni ’20.

L'Uomo di luglio: Romelu Lukaku in copertina Per SuperMario l’Immenso si citano Gesù, Sánchez, Kissinger e Gadda - Il Fatto Quotidiano Gb: basta pubblicità di cibo spazzatura in tv prima delle 21 - Mondo Leggi di più: Glamour Italia »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

L'avena, il segreto della colazione di Rosie Huntington-Whiteley per rimanere sazi a lungo - Glamour.itTra i suoi cibi healthy preferiti c’è il centrifugato di sedano. Contiene vitamina A, K, fibre, ferro, calcio e ha pochissime calorie. Come riporta Vogue Francia, la modella Rosie Huntington a colazione beve anche il tè matcha con il latte, bevanda ricca di antiossidanti, e mangia l’avena, cereale con una ...

L'olio per il viso che mixa alla perfezione etica ed estetica - Glamour.itContiene olio di rosa e di marula, è naturale e Made in France: al suo interno non troverete solo ingredienti preziosi e 100% naturali ma anche delicati boccioli di rosa. Il tutto racchiuso in un pack sofisticato che non passa certo inosservato. Si tratta di uno dei prodotti di Mawena ...

Il nuovo must-have dell'estate si chiama towelkini - Glamour.itQuante volte ci è capitato di scottarci e di non voler rinunciare a stare al sole per abbronzare le altre parti del corpo non “brucciacchiate”? O ancora quante altre volte abbiamo desiderato un copricostume pratico per andare al bar a prendere un gelato o un’insalata senza dover sporcare di sabbia ... Questo è troppo 😏 Ma stiamo diventando tutti scemi ?! È un epidemia di scemenza senza fine! Per quel che mi riguarda rimarra' sold out, immagino il caldo che si provi a starci dentro

Caterina Caselli: «Ho combattuto il cancro e sono tornata» Il nuovo 7 è in edicola oggiLa produttrice discografica e ex cantate si racconta in una lunga intervista. I ricordi di infanzia, il successo, i tanti talenti musicali scoperti e la lotta contro la malattia

Il clima e l’appello del Papa: «È a rischio il futuro dei giovani»L’appello del pontefice nel corso dell’udienza a porte chiuse a cui hanno partecipato i manager delle compagnie petrolifere più grandi al mondo tra cui Exxon, Bp, Royal Dutch Shell, Eni e Total. Presenti anche i vertici delle grandi società di risparmio gestito come BlackRock. Dichiarazione congiunta alla fine sui sistemi di tariffazione del carbone in vista di una riduzione delle emissioni Nei giorni pari parla di migranti, in quelli dispari di clima. Se questo è un Papa, io sono John Travolta. SE C'E' IL 'RISCHIO DEI GIOVANI' SIGNIFICA CHE IL 'NON GIOVANE' NON SAPPIA GESTIRE LA SITUAZIONE. PAPA COMPRESO.

25 anni de «Il Re Leone» in 25 curiosità, aspettando il live-action - VanityFair.itDal team creativo che ha portato negli Studios felini veri per studiarne i movimenti fino alla criniera di Simba ispirata alla chioma leonina di Bon Jovi. Tutti i retroscena del classico d’animazione del 1994, aspettando il live action del 21 agosto