Coronavirus, Focolaio

Il mistero sui primi «diffusori»La pista degli otto cinesi al bar

Il mistero sui primi «diffusori»La pista degli otto cinesi al bar

23/02/2020 04.56.00
Coronavirus, Focolaio, Malato, Virus, Contagio, Paziente Zero

Il mistero sui primi «diffusori»La pista degli otto cinesi al bar

Continua la caccia al « paziente zero ». Ma in Lombardia e in Veneto non si è ancora trovato il collegamento tra chi ha sviluppato il virus: «Così più difficile arginare i focolai»

shadowStampaEmailNella mappa dei contagi in Lombardia, con i numeri in aggiornamento di ora in ora, c’è un prima e un dopo. Sono le 18.30 di ieri sera quando crolla ogni certezza. E dalla Lombardia al Veneto il mistero si infittisce perché in entrambe le regioni si apre la caccia ai «Pazienti zero» fondamentale per arginare i focolai. Fino alle 18.30 l’espansione del coronavirus in Lombardia, anche se con una velocità di diffusione che sorprende gli esperti stessi, è limitata a un raggio di 30 chilometri intorno a Codogno e al suo ospedale. Medici, infermieri, familiari e amici, tutti gli ammalati insomma, sono collegati tra loro. È nella cittadina da 16 mila abitanti nel Lodigiano in cui il «Paziente uno» va a cena con l’amico manager di ritorno da Shanghai il primo febbraio, beve una birra al pub di Casalpusterlengo il 4, si fa visitare dal medico di famiglia il 17 e soprattutto entra in pronto soccorso per ben due volte il 18 e il 19.

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Giustizia, l'attacco di Marta Cartabia: “Crisi di credibilità e fiducia, ci vorrebbero tanti Livatino” Euro 2020: Italia-Galles 1-0, azzurri primi nel girone A. LIVE

Il nuovo scenarioDopo le 18.30 lo scenario cambia drammaticamente. Il coronavirus arriva al San Raffaele di Milano, capitale della sanità italiana, mille posti letto per 15 mila persone ogni giorno che transitano compresi i cinquemila lavoratori. Qui è ricoverato da una settimana un uomo di Sesto San Giovanni. Per gli epidemiologi dell’Asl di Milano e dell’assessorato alla Sanità guidato da Giulio Gallera adesso la nuova sfida è capire l’evolversi della catena dei contagi, fondamentale per adottare le misure di contenimento del virus: «Non si trova alcun collegamento. È un anziano che non è mai stato a Codogno», è la voce che rimbalza a tarda sera dall’Unità di crisi in Regione dove praticamente nessuno sta dormendo da 36 ore. E spunta anche un contagio a Mediglia, alle porte sud di Milano: un 71enne i cui contatti sono ancora tutti da ricostruire.

La sequenza dei contagiAncora le 18.30 di ieri. È sempre intorno a quell’ora che crolla definitivamente anche la speranza di avere individuato il «Paziente zero», il 41 enne di ritorno da Shanghai: le analisi dell’Istituto superiore di sanità non riscontrano nessun anticorpo che possa lasciare pensare che l’uomo abbia contratto il virus anche senza nessuna manifestazione influenzale. Il mistero si infittisce. Sono passate solo poche ore dalla conferenza stampa con il governatore Attilio Fontana quando la ricostruzione della catena dei contagi appare chiara, eppure sembra un’epoca fa. S’interrompe la sequenza di casi collegati. La pensionata di Casalpusterlengo, 76 anni, morta il 20 febbraio, risultata positiva al test post mortem, è andata al pronto soccorso di Codogno per una crisi respiratoria, proprio nei giorni in cui si è fatto visitare anche il «Paziente uno», il 38 enne trovato per primo positivo al virus. Un incrocio con ogni probabilità risultato fatale alla pensionata. I due ricoverati all’ospedale di Cremona: la donna di 38 anni residente a Sesto ed Uniti frequenta un infermiere di Codogno. Lei, a sua volta, infetta un amico di Pizzighettone, sempre nel Cremonese, a 10 chilometri di distanza. headtopics.com

La catena interrottaLa coppia di medici infettata di Pieve Porto Morone: lei pediatra, lui medico di famiglia con ambulatori a Guardamiglio e San Rocco al Porto tra il Basso Lodigiano e il Pavese. La donna va a fare una lastra all’ospedale di Codogno il 18 febbraio. Poi contagia il partner. Entrambi sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive del San Matteo. Poi c’è il gruppo di giovani bloccato in Valtellina, un ragazzo risulta positivo al coronavirus: ma tutti provengono sempre da Codogno. Insomma per 45 contagiati — ribadiscono in Regione — il legame con il Lodigiano è accertato. Tra cui il cognato del «Paziente zero», anche lui comunque della zona. Ma, con il malato del San Raffaele, quello di Mediglia e l’improvvisa nuova caccia al «Paziente zero», la catena si interrompe. E torniamo alle 18.30 di ieri sera.

Il derby in un bar di Vo’ EuganeoDalla Lombardia ai 17 casi del Veneto, la ricostruzione della catena dei contagi è sempre al centro del lavoro degli esperti e anche lì gli interrogativi sono molti. Chi ha contagiato Adriano Trevisan, il 78 enne di Mira, primo morto italiano da coronavirus? Il 9 febbraio l’uomo guarda il derby Inter-Milan alla Nuova locanda al sole di Vo’ Euganeo insieme con 8 cinesi, due rientrati di recente dalla Cina e tutti ora sottoposti al test del tampone. E il 68enne di Mira, in rianimazione, nessun contatto con cinesi e mai stato a Vo’ cosa c’entra? Ovvio, che senza l’origine dei contagi è anche più difficile decidere il da farsi per contenere il virus.

23 febbraio 2020 (modifica il 23 febbraio 2020 | 02:45) Leggi di più: Corriere della Sera »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Noi dell'Italia centromeridionale ringraziamo quelli che questa notte sono figgiti da aere contagiate per arrivare qui da noi è mettere in condizioni a rischio parenti amici e quelli che ignari li incontreranno perché portatori sani ci sono ,inutile negarl Eravamo 8 cinesi al bar, che volevano cambiare il mondo ...

Questa vicenda dimostra alle anime belle buoniste la totale incapacita di un governo di talebani di sinistra la cui sola priorita e stata fare le passerelle spot nei ristoranti cinesi e parlare di razzismo inesistente ,invece di chiudere e frontiere e controllare tutti buffoni Fate schifo. Soffiate sul fuoco dell'intolleranza e del pregiudizio razziale, poi scandalizzatevi davanti ai rigurgiti xenofobi... Fate pena.

Ma che ignoranti che siamo a sinistra. Lega=fascio (ma perchè). non chiudiamo i confini e facciamoci impestate. Ci sono tante nazioni che hanno chiuso tutto con la Cina, e presto sarà l’Italia la nazione che sarà isolata, come la Cina. Lo dicono i virologici di chiudere Eravamo otto cinesi al bar... Sembra il titolo di un noir di Lucarelli

Non ci vuole virologo.. politologo..per capire che è arrivato dalla Cina..non abbiamo virus made in Italy.. sveglia governo.. tampone obbligatorio per tutti cinesi.. sveglia prima che la situazione degeneri in pandemia È inutile girarci attorno sono i cinesi presenti in Italia di cui molti al nord i diffusori. Ma per un malinteso senso di paura delle istituzioni non viene detto. A PD in zona industr. c'è un enorme complesso comm.cinese, dove le istituzioni non entrano quasi mai a fare contr..

Non sarà mica colpa di Ciaolin 😥 Eravamo 8 cinesi al bar..

Coronavirus Milano, all’ospedale Sacco il possibile «paziente zero» tornato dalla CinaIl condizionale è d’obbligo, perché le date non collimano. È un manager che lavora in una società di Fiorenzuola d’Adda. È tornato dalla Cina tra il 20 e il 21 gennaio, ma è sempre stato bene, a parte una giornata di lievi sintomi influenzali Che sia questo o meno, resta, parebbe, che i controlli agli aeroporti non servano più di tanto Arrivi senza febbre, entri e risulti poi portatore, sano o meno

Eravamo quattro amici.. Anzi otto al bar.. Che volevano cambiare il mondo Non vi vergognate a fare titoli del genere Ancora ieri un'aggressione nei confronti di una signora di origini asiatiche! Te credo che la credibilità dei giornali tradizionali è a picco ! paolorm2012 Smettetela di diffondere merdate per i click. Grazie

Che è na canzone? Eravamo 8 cinesi al bar che volevano cambiare il mondo.....ma fatela finita co sti titoli e articoli del piffero Secondo me il 1 paziente non la racconta giusta su dove ha preso il Coronavirus 🤔 😂 Quindi Mosca per caso Crimea sottoposto a sanzioni economiche. Pechino che ammorba il pianeta non solo con i virus...?

Figuriamoci se qui non saltava fuori un Mistero. 🤔🤔🤔🤔 C'è poco da fare in Italia tutto e più grave degli altri posti. Ma non erano 4 gli amici al bar che volevano cambiare il mondo? Ah sì in 8 si riesce meglio... 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣 I diffusori sono sconosciuti, gli agevolatori invece sono conosciutissimi e siedono nel del governo e in qualche redazione giornalistica.

Fa rabbrividire ascoltare all'indomani della esplosione del contagio CoronaVirusitaly tanta prosopopea del GovernoDelContagio che è anche presunzione, e tanto astio nei confronti di chi chiedeva le sole cose ritenute utili dagli esperti: isolamento e quarantena.

La Paffoni sconfitta a Empoli, continua il momento negativo - La StampaNiente da fare per la Paffoni che si arrende 75-71 a Empoli confermando un momento difficile. Come già nelle precedenti uscite è stata una partita dai due volti da parte della Fulgor che ha avuto il demerito di subire un pesante passaggio a vuoto nel secondo quarto. Dopo aver chiuso sotto di quattro punti (24-20) i primi dieci minuti, nel tempo successivo ha subito un parziale di 22-9 andando all’intervallo sotto 46-29. Dopo l’intervallo Omegna come era già accaduto la scorsa settimana in casa con Montecatini ha cambiato marcia chiudendo comunque il terzo quarto sotto di 11 punti: 59-48. Nell’ultima frazione si è avvicinata ai toscani, senza però riuscire ad effettuare il sorpasso.

No ma fra poco si dirà che il Coronavirus si è originato in Italia e un padano lo ha diffuso in Cina a dicembre durante un viaggio di lavoro È un mistero che siate ancora al governo e che la gente nel 2020 si affidi ancora alla politica per essere gestiti nei recinti. Questo è puro razzismo!! Solo perche sono cinesi devo essere gli untori? VERGOGNA

Ma come, avevate detto che tenevate aperti gli articoli per tutti “per senso del dovere”, e invece li avete rimessi a pagamento Ahaha che 🤡!! Non si trova il paziente 0... Il paziente 1 ha 38 anni sportivo con moglie incinta di 8 mesi... 🙄 CERCATE IN UFFICIO E NEI CENTRI MASSAGGI CINESI! coronarvirusitalia

Qualsiasi cosa faccia per denigrare il vostro clickbait è la prova esatta che esso funzioni. In questo momento di crisi nazionale sarebbe doveroso da parte vostra interrompere l’obbligo di pagamento sopra i 10 articoli mese etc... su Sarebbe anche un ottima pubblicità ma andrebbe fatto a prescindere! Grazie

Che volevano cambiare il mondo Quali sono gli esperti che si sarebbero sorpresi?

Coronavirus, il focolaio del contagio nel Lodigiano: da Codogno a Casalpusterlengo, la mappa degli spostamenti del 'paziente uno' - Il Fatto QuotidianoAbita a Codogno, è originario di Castiglione d’Adda e lavora a Casalpusterlengo. Sono questi i tre Paesi del Lodigiano in cui si è spostato il 38enne risultato positivo al coronavirus: è lui il cosiddetto ‘paziente uno‘, il focolaio dell’epidemia che per ora ha portato a 6 casi di contagio. Non a caso, i tre Paesi … questo rientra dalla Cina...(per fortuna che ci sono i controlli)... Se ne va in giro venendo in contatto con più persone... Ma la gente ci è o ci fa? E non parliamo di quelle persone che sapendo che rientrava dalla Cina l'hanno incontrato. Mancano le mascherine? Fai da te. Ma non è possibile inoltre (avrà viaggiato in aereo) che abbia contagiato pure passeggeri ed equipaggio che manc 'na catena e' Sant'Antonio? 🤔 ?!

Il ritorno di Ghali: «Il successo mi ha travolto, ora riparto dal mio DNA» - VanityFair.itDNA è il titolo del suo secondo album. Registrato in tutto il mondo, ma che oggi lancia a Milano perché le radici sono importanti. «Il successo è una droga, ma poi ho capito che avevo tutto e non ero felice». Intervista al rapper 26enne che è caduto - non solo sul palco di Sanremo - e si è rialzato (da solo)

Il governo sempre appeso a un Matteo - Il Fatto QuotidianoChe spettacolo! Rieccoci al governo Conte appeso a un Matteo. Ma è una maledizione? Cos’ha fatto di terribile “Giuseppi”, in una vita precedente, per meritarsi questa pena? Ha pestato talmente i piedi a un Matteo che s’è beccato la profezia nefasta: “Ne incontrerai continuamente sulla tua strada e proveranno in tutti i modi a farti … luisellacost Il trasformista dovrebbe sapere che per governare bisognerebbe prendere i voti Con un po' di coerenza basterebbe dimettersi per fare bella figura

Addio a Larry Tesler, inventò il copia-incolla | Il caffè di GramelliniCi sono uomini&44; i cui nomi pronunciamo tutti i giorni&44; che non influiscono sulle nostre vite&46; E altri&44; a noi completamente ignoti&44; che le cambiano... Capisco che i quotidiani mirino a far sottoscrivere abbonamenti in rete ma, non essendo possibile che la gran massa di utenti dei social possa acquistare le decine di testate che visiona, trovo inutile 'vincolare' la lettura del contenuto. Si passa avanti e perdono pubblicità😊