Volkswagen Ag, Seat, Leon St, Mii

Volkswagen Ag, Seat

Il metano arriva ai SUV: scelta green per la SEAT Arona

Il metano arriva ai SUV: scelta green per la SEAT Arona

13/06/2019 16.44.00

Il metano arriva ai SUV: scelta green per la SEAT Arona

Ogni cinquanta vetture immatricolate in Italia, una utilizza il metano. Secondo i dati Unrae, infatti, nel 2018 sono state oltre 38mila (su un totale

1 milione di veicoli alimentati a gas compresso.elimina praticamente le polveri sottili emesse e brucia generando il 25% meno di CO2 rispetto alla benzina.E per questo si rivela una scelta perfetta per chi è attento sia all'ecologia che al risparmio: infatti, a parità di chilometri percorsi, le automobili alimentate con questo carburante fanno sentire la propria differenza soprattutto sul portafoglio. Tenuto conto che l'energia generata da un chilogrammo di gas compresso è pari a quella di un litro e mezzo di benzina ma che il primo costa poco più della metà della seconda,

Ema: il vaccino AstraZeneca è valido per tutti Coronavirus, ultime notizie in Italia. Gimbe: “Perplessità su mix vaccini, ok basato solo su 4 piccoli studi” Inghilterra, la variante indiana stoppa le riaperture. Boris Johnson: 'Siamo preoccupati, ancora un mese di pazienza'

il vantaggio finale è notevole e pari a circa il 50%. In pratica un euro di metano “vale”, in chilometri, fino a due euro di benzina ai prezzi alla pompa di maggio 2019. E il fatto che la materia prima risente meno delle fluttuazioni del mercato, presentando quindi prezzi più stabili, permette di pianificare con più tranquillità i costi operativi dell'auto.

La rete distributiva italiana, prima in Europa per capillarità, è in crescita. Al momento conta 1.200 punti vendita, ma altri 200 sono in costruzione. E il futuro si chiamabiometano: prodotto utilizzando i rifiuti organici opportunamente trattati, una volta compresso può finire nelle bombole delle vetture. headtopics.com

SEAT supporta un progetto all'avanguardia Leggi di più: IlSole24ORE »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

«Grande Fratello Vip»: Alfonso Signorini verso una conduzione «meno trash» - VanityFair.itDopo il forfait di Ilary Blasi, sembra che Mediaset abbia trovato il proprio presentatore nel direttore di «Chi». Che, stando alle indiscrezioni lanciate da «Dagospia», dovrebbe essere a capo di un'edizione popolare, ma non volgare

Salvini alza il tiro: adesso s’impiccia della Giustizia - Il Fatto QuotidianoLa giustizia è un crepaccio tra i gialloverdi, una differenza più evidente della propaganda. E Alfonso Bonafede e la sua riforma della giustizia possono essere un bersaglio, per il Matteo Salvini che ora vuole tutto. Temi e scene che si incrociano, nel giorno dell’arresto di Francesco Paolo Arata, l’ex consulente per l’energia della Lega. L’uomo … Assomiglia sempre di piu' a qualcuno che ce l'aveva a morte con la giistizia suo ex alleato Il ministro del tutto che non fa niente.... Spezzeremo le reni alla giustizia.

C’è il profumo “Marengo” con il volto di NapoleoneNovità di richiamo al Museum dove, in questi primi cinque mesi, si è già superato il numero dei visitatori di tutto il 2018: “Merito degli eventi”.

Il veterano americano ritrova il suo primo amore di 75 anni fa - VanityFair.itNel 1944 il soldato e la diciassettenne Jeanine vissero una breve ma intensa storia d’amore. Ma la guerra li separò AWW

Il Consiglio dei ministri approva il decreto sicurezza bisSalvini: passo avanti verso la sicurezza del Paese. Multa dal 10 a 50mila euro per comandante, armatore e proprietario delle navi che non ottemperano alle richieste della Guardia di Finanza Abbiamo la spada di Damocle della proceduradinfrazione sulle spalle e sti scellerati approvano il decretosicurezzabis. Assurdo. Folle. Inspiegabile. La notizia è sul decreto sicurezza bis, due righe ad esso dedicate. Il resto non c'entra nulla. Se riuscite ad essere più precisi quando fate gli articoli, non sarebbe male

L'Ucraina e il Var infrangono il sogno degli azzurrini, ko 1-0A Gdynia sfuma amaramente per l'Italia del ct Nicolato la prima storica finale, con Pinamonti e Capone spreconi e l'arbitro che 'cancella' al 92' il pareggio di Scamacca. Decide il match una rete di Buletsa al 65'