Il killer di Romeo è un minorenne: “La rissa? Nata per un equivoco”

Formia, morto a 17 anni dopo una lite. I testimoni: un nome sbagliato poi è spuntato il coltello

18/02/2021 02.50.00

Nel salotto le sedie sono messe in cerchio, come si usa nei paesi del Sud, con parenti e amici stretti che cercano di consolare la mamma di Romeo Bondanese, lo studente diciassettenne di Formia accoltellato a morte martedì sera da un coetane ...…

Formia, morto a 17 anni dopo una lite. I testimoni: un nome sbagliato poi è spuntato il coltello

Nel salotto le sedie sono messe in cerchio, come si usa nei paesi del Sud, con parenti e amici stretti che cercano di consolare la mamma di Romeo Bondanese, lo studente diciassettenne di Formia accoltellato a morte martedì sera da un coetaneo, durante una rissa, dopo un banale litigio, durante la quale è rimasto ferito anche il cugino di Romeo, anch’egli minorenne. Nel salotto ci sono anche il fratello del ragazzo assassinato, Francesco, 23 anni, studente di Ingegneria, e il papà, Domenico, falegname. La mamma, Tina, segretaria, è seduta accanto al tavolo sul quale c’è un vaso con delle mimose. Un tratto di colore in una stanza di dolore scuro, cieco e sordo. «Siamo una famiglia perbene - sussurra la madre -, non meritavamo tanta disperazione. Che almeno venga fatta giustizia».

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Primarie a Roma e Bologna, Letta e il Pd: «Grande affluenza, una festa della democrazia» In Edicola sul Fatto Quotidiano del 21 Giugno: Fico: “Ora il salario minimo e nuovo alt ai licenziamenti” - Il Fatto Quotidiano

Il presunto colpevole è stato fermato dalla polizia: si tratta di un diciassettenne originario di Casapulla, provincia di Caserta, ma che vive al convitto dell’istituto alberghiero di Formia che frequenta. Camillo B., è stato accompagnato in una struttura per minori di Roma, oggi sarà decisa la convalida del suo fermo per omicidio e lesioni gravi ma lui difende la sua innocenza: «Non l’ho ammazzato io, io ho ferito l’altro, quello che è rimasto vivo». La polizia sta lavorando per trovate i potenziali complici e qualcuno sarebbe già stato individuato.

Romeo, al quarto anno dell’Istituto Nautico di Gaeta, si era allontanato da casa, nel tardo pomeriggio di martedì, per raggiungere gli amici in via Vitruvio, la zona della movida del centro pontino. A piedi bastano poco più di 10 minuti. E ieri pomeriggio in via Vitruvio, sul luogo dove Romeo è stato ucciso, uno slargo davanti al McDonald’s, si è ritrovata la sua comitiva. Alcuni lasciano fiori e biglietti, altri discutono di quello che è avvenuto alle 19.15 di martedì. Qualcuno piange e quando abbassa la mascherina scopre le guance ricoperte di brufoli com’è tipico tra gli adolescenti. «Non mi pare ancora vero - dice una ragazza con i lunghi capelli ricci -. Poco prima che venisse aggredito eravamo in un bar sotto questo slargo per discutere del compleanno di un amico che compirà 18 anni. Poi Romeo, il cugino Osvaldo e altri ragazzi sono saliti qua ed è successa la tragedia. Noi eravamo più sotto, è durato poco tempo». headtopics.com

Ma cosa ha fatto scatenare l’omicidio? Un ragazzo dice che la rissa «è scoppiata per un equivoco. Romeo aveva confuso il suo aggressore con un altro ragazzo che si chiama Rodolfo.Così lo ha chiamato a voce alta Rodolfo un paio di volte e quello si è offeso e sono incominciati a volare schiaffi e pugni. Poi all’improvviso quello ha tirato fuori il coltello e ha fatto il matto». Si tratta di un coltellino svizzero non ancora recuperato. Preziose saranno le immagini di video sorveglianza del McDonald’s per ricostruire quello che è accaduto in questa bruttissima storia, complicata ulteriormente dal fatto che si tratta di minorenni.

L’arcivescovo di Gaeta, monsignor Luigi Vari, dichiara: «Episodi di violenza tra ragazzi stanno avvenendo in tutta Italia. Non lasciamo sole le famiglie coinvolte in questo dramma. Siamo come spaesati al pensiero che alcuni di questi nostri ragazzi siano a volte irraggiungibili dalla vita e dalle proposte educative, ma la morte purtroppo li raggiunge».

Leggi di più: La Stampa »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza