Coppaıtalia, Intermilan, Cutrone, İnter.Milan, Derby, Coppa İtalia, Precedenti, Risultati

Coppaıtalia, Intermilan

Il gol di Cutrone, la finale del '77 e quel 5-0: c'è più Milan nei derby di Coppa. Però l'Inter...

#CoppaItalia #InterMilan, i precedenti sorridono ai rossoneri: dal gol di #Cutrone a quel 5-0

26/01/2021 15.33.00

CoppaItalia InterMilan, i precedenti sorridono ai rossoneri: dal gol di Cutrone a quel 5-0

I nerazzurri hanno eliminato gli Invincibili di Capello e nel 1980 hanno affrontato i rossoneri quando erano in B

—  Il derby di Natale del 2017, gara valevole per i quarti. Si gioca il 27, con il panettone in pancia, e si tira tardi, fino ai supplementari. A scardinare lo 0-0 è un gol di Patrick Cutrone su assist di Suso. Sulla panchina dell’Inter siede Luciano Spalletti, su quella del Milan c’è Gennaro Gattuso. Tutti personaggi scomparsi dai radar di Milano. Suso è al Siviglia e ha ribattuto l’Inter nell’ultima finale di Europa League. Cutrone è ritornato al Wolverhampton, in Inghilterra, e in questo mese ha giocato due partite di Coppa d’Inghilterra. Gattuso sta rosolando nella padella di Napoli: De Laurentiis lo esonera o non lo esonera? L’unico felice è Luciano Spalletti: se ne sta nella sua tenuta in Toscana, in attesa che l’Inter gli bonifichi gli stipendi fino a giugno, data di scadenza del contratto, poi si vedrà. Dimenticavamo: quel Milan del 2017-18 arriverà alla finale di Coppa Italia, dove verrà suonato dalla Juve (4-0).

Gli azzurri hanno deciso: mai più divisi, tutti inginocchiati o tutti in piedi. Giovedì la scelta Gabriele Paolini in carcere: la condanna definitiva a 8 anni da scontare nella casa circondariale di Rieti Sara Napolitano, un’ingegnera contro le malattie rare

La finale del '77—  Una sola volta il derby della Madonnina vale la Coppa Italia. Succede a San Siro il 3 luglio 1977, all’epoca con la Coppa si tirava fino a estate inoltrata. A posteriori sarà ricordato come un derby speciale, perché quella sera si consuma l’ultima partita di Nereo Rocco sulla panchina del Milan – il Paròn morirà due anni più tardi – e l’ultima di Sandro Mazzola come capitano e bandiera dell’Inter. Il Milan si prende il trofeo: 2-0, con reti di Aldo Maldera su assist di Gianni Rivera, lo schema più gettonato del Diavolo del tempo, e di Giorgio Braglia, un attaccante sregolato, capellone e baffuto, che si laurea capocannoniere del torneo assieme al compagno Calloni, con 6 gol a testa.

Chiamate Milan 21-21—  Nel 1994-95 l’Inter di Ottavio Bianchi si toglie la soddisfazione di sbatter fuori agli ottavi il Milan degli Invincibili di Capello: 2-1 all’andata con gol di Orlandini e Bergomi (Lentini per i rossoneri) e 2-1 al ritorno con reti di Ruben Sosa e ancora Orlandini (Donadoni per i rossoneri). A proposito di Orlandini: suo il primo golden gol della storia, in Italia-Portogallo 1-0 finale dell’Europeo Under 21 1994. Peccato che ai quarti di quella Coppa Italia i nerazzurri vadano fuori contro il Foggia, rossoneri anche loro. headtopics.com

La goleada—  Tra i 24 precedenti spicca il 5-0 che il Milan di Fabio Capello rifila all’Inter di Gigi Simoni e di Ronaldo il Fenomeno nell’andata dei quarti dell’edizione 1997-98. Gol di Albertini, Ganz, Savicevic, autorete di Colonnese e 5-0 di Steinar Nilsen su punizione. Alzi la mano chi si ricordava di questo norvegese poi passato al Napoli e soprannominato Baywatch (Bagnino) dai creativi tifosi azzurri, colpiti dal suo fisico degno di una spiaggia californiana. Per tornare ai derby, l’Inter nel ritorno riscatta l’onore perduto: una vittoria platonica per 1-0, rete di Branca.

La rivincita—  L’Inter si prende la vera rivincita nel 1999-2000, con Marcello Lippi allenatore. Nell’andata dei quarti vittoria “esterna” per 3-2 sui rossoneri campioni d’Italia: reti di Vieri, Mutu e Seedorf (doppietta di Sheva per i rossoneri). E poi al ritorno 1-1, Shevchenko, ancora lui, e Robi Baggio. L’Inter più avanti ingoierà l’amaro calice della doppia finale finita male contro la Lazio, con il sovraccarico del secondo straziante infortunio a Ronaldo, nell’andata a Roma.

La punzecchiata—   Leggi di più: LaGazzettadelloSport »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Quindi abbiamo già perso. Ok, andiamo avanti... 2/2 Maldini a fine partita riguardo la marcia infelice in campionato dei rossoneri 'ma noi siamo quelli di stasera '. Gigi Simoni 'ne abbiamo presi 5 ma potevano essere anche di più'. Questo è ciò che mi resta di quel derby. Inutile il successo per 1 a 0 (Branca) al ritorno.

1/2: Quel 5 a 0 rende bene l'idea della natura dell'Inter. Squadra più in forma di quel Milan e con il fenomeno. Cede Ganz al Milan. Indemoniato. Segna. Striscione Interisti originario ' El segna sempre lu' viene esposto nella nuova versione dai milanisti ' Ri segna sempre lu'... le statistiche sono fatte per essere smentite

Il Milan soffre ma batte il Genoa 2-1 e conserva il secondo posto in classificaRebic e un’autorete di Scamacca danno la vittoria ai rossoneri, che mancava a San Siro dal 9 febbraio. Di Destro il pari temporaneo. Doppio salvataggio sulla linea a Donnarumma battuto

Il silenzio del Milan dopo il terremoto della Superlega che svanisceIeri la lettera dell'a.d. Gazidis agli sponsor, poi il crollo repentino del progetto. Intanto c'è una partita delicata di campionato che incombe voi pensate di uscirne bene? Ossessione questa è un’ossessione non c’è che dire. Ma per fortuna ormai vi legge un milanista su cento Pezzi di merda, luridi bastardi, fatemi la conta delle società ancora dentro che hanno parlato !!!

Raspadori castiga il Milan, il Sassuolo passa 2-1 a San SiroRossoneri illusi da un gol di Çalhanoğlu alla mezz'ora. De Zerbi azzecca la sostituzione e l'attaccante dell'under 21 lo ricompensa con una doppietta in 7'. Brusco stop della squadra di Pioli nella corsa per un posto in Champions League Spiaze. e poi sarebbe il Milan la squadra da super lega? Ma perché neanche 2 rigori?

Ibrahimovic, il rinnovo con il Milan è ufficiale: stipendio 7 milioni nettiLa firma sull’accordo valido per la prossima stagione anticipata dal club che ha scritto sui social: «What’Z happening», con la Z di Zlatan al posto della S I AM JESUS ​​CHRIST! YOU WILL REJECT ME I KNOW, IT IS WRITTEN THAT. I WANT THE POOR TO BE TREATED EQUAL KINGS AND I WANT THE ENTIRE AMAZONIA AND THE REFORESTED PANTANAL. YOU WILL PLANT ALL THE DESERT IN THE WORLD ALSO.I ALSO BRING THE FIRE 🔥 I miei occhi ringraziano 😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘 Poi si lamentano che sono indebitate, e vale per tutte

Ibra, il Milan attende il giudice sportivo e prepara l’eventuale ricorsoIl nodo: Maresca ha espulso Zlatan sulla base di una frase che potrebbe essere stata compresa male, o per una serie di proteste che duravano da un po’? Certa una giornata di stop, dalle due in su il club andrà in appello

Theo Hernandez e il post contro l’arbitro Pasqua dopo Milan-Napoli: che cosa rischia il franceseUna foto del direttore di gara che invita e rialzarsi e emoticon ironici e inequivocabili di commento: il post su Instagram è stato prontamente rimosso, ma ha fatto in tempo a fare il giro del web. Il terzino rischia un deferimento Trattava di de solito rigorino, come tanto già dati al milan in questo campionato. Meritava l’espulsione per il fallo . Nonostante ciò non gli succederà nulla proprio perché de Milan....... altrimenti rosso diretto e tanti saluti La pena capitale Theo pensava di giocare in un paese dove c'è libertà di espressione, in questo caso disapprovazione su una decisione dell'arbitro, non pensava di giocare in Corea con la dittatura di Kim Jong-un