Il Gobetti riapre con Maria Amelia Monti: “Finalmente sul palco. Proprio a Torino, la mia seconda casa”

Il Gobetti riapre con Maria Amelia Monti: “Finalmente sul palco. Proprio a Torino, la mia seconda casa”

03/05/2021 15.23.00

Il Gobetti riapre con Maria Amelia Monti: “Finalmente sul palco. Proprio a Torino, la mia seconda casa”

L’attrice domani al Gobetti con «La parrucca» da Natalia Ginzburg: «Ho esordito all’Alfieri come comparsa 20 anni fa: da allora la città è rifiorita, è viva e si muove»

13:05Di nuovo il palco, di nuovo Torino che è come una seconda casa e lo spettacolo di un’autrice indimenticabile. Domani Maria Amelia Monti, affiancata da Roberto Turchetta, debutta al Gobetti, alle 19.30, con lo spettacolo “La parrucca” che nasce dai due racconti «La parrucca” e “Paese di mare” di Natalia Ginzburg, che sembrano uno la prosecuzione dell’altro, quasi due puntate della vita di una coppia disastrata, in cerca di occupazione e di un modo di vivere meno precario, in un equilibrio messo di continuo alla prova dalla vita.

Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Il doppio livello di Matteo Salvini: il sostegno al premier e le accuse in stile No vax Euro 2020, malore per Eriksen durante Danimarca-Finlandia

Questo contenuto è riservato agli abbonati1€ al mese per 3 mesiAccesso illimitato a tutti i contenuti del sito3,50 € a settimanaTutti i contenuti del sito, Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Il digitale giusto per il rilancio europeo - Il Sole 24 OREIl commissario europeo per l'Economia Paolo Gentiloni è intervenuto a “Reshape the world”, l'evento digitale del Sole24Ore dedicato all'innovazione e... Suca Dal Governo Renzi si parla di digitale, parole su parole...poi nulla di fatto. Tanti buoni propositi specie in Consiglio di Ministri e poi? Soldi spesi male e senza benefici. Cominciate a fare le cose per benino... PaoloGentiloni Ma smettetela di dire cazzate, dobbiamo PRODURRE.

«Il potere dell’alleanza»: il nuovo Vanity Stage dedicato alla sensibilizzazione contro il tumore ovarico - VanityFair.itInformazione, ricerca e condivisione sono le armi per combattere una delle neoplasie femminili più aggressive. L’incontro virtuale è in programma stasera alle ore 18:30, sulla piattaforma dedicata e sui canali social di Vanity Fair Italia

Culicchia: 'Il Toro lascia il campo scaligero con il rimpianto di aver buttato una vittoria decisiva'Verona e Torino hanno pareggiato 1-1 nell'incontro valido per la 35/a giornata di Serie A. Il commento dello scrittore e tifoso granata Giuseppe Culicchia per la rubrica Il Toro è casa mia.LEGGI: Toro, il successo sfumato a Verona e i rimpianti di Nicola: “So che il gruppo ha dato il massimo, ora c’è da lottare” (Francesco Manassero)

Ecco la classe “spazzatura”, il grande rimosso degli Stati Uniti - Il Fatto QuotidianoWhite trash di Nancy Isenberg ci restituisce nitida l’immagine di un grande rimosso degli Stati Uniti, la classe. Non la classe spiegata in termini socioeconomici, con tabelle, grafici e analisi politiche. Il saggio è un affresco di storia americana, immaginari corpi che emergono dalla memoria sepolta e si stagliano con quel colorito a volte malfermo, …

Da Milano a Perugia: il domino dell’avvocato Amara sulle Procure - Il Fatto QuotidianoPrima o poi le procure italiane – a partire da quella di Perugia – dovranno sciogliere il nodo più importante di questa vicenda: chi è davvero Piero Amara? L’ex legale esterno dell’Eni, che da un anno e mezzo descrive l’esistenza di una loggia segreta chiamata “Ungheria”, che a suo dire ha condizionato il Paese – … a PUPAZZI CAMERIERI DI DAVIGO E SOCI Penso che l'Italia è piena di logge dove si incontrano per spartirsi il bottino e fregare tutti gli italiani onesti Basta vedere ij che condizioni pietose è la poltica e di conseguenza il paese con regioni del sud dove comanda la ndrangheta

Nell’anno del Covid i musei perdono il 75% dei visitatori e il 78% di introitiPer i 268 enti un anno da dimenticare, sebbene l’attività digitale abbia consentito di mantenere il contatto con le rispettive community. Il Colosseo e Pompei i parchi più penalizzati. Si sono difesi gli Uffizi La bellezza non perde mai ! Ricordatevelo firenze ....dove bastava far entrare poca gente contingentata e magari tamponata. I tamponi veloci ci sono da mesi...tra l’altro ci sono i salivari ai quali il ministro continua a non dare il via libera immediato! Sarebbe la panacea per le scuole, soprattutto per i bimbi più piccoli!