Il giallo del cuoco trovato morto in casa. La stanza chiusa ma non ci sono chiavi

Il giallo del cuoco trovato morto in casa. La stanza chiusa ma non ci sono chiavi

12/11/2019 22.31.00

Il giallo del cuoco trovato morto in casa. La stanza chiusa ma non ci sono chiavi

Peppe Lucifora, 58 anni, era molto noto a Modica. Aperta un’inchiesta per omicidio a carico di ignoti. L’autopsia potrà dare le prime risposte

EmailL’autopsia potrà dire qualcosa di più agli inquirenti che indagano sulla misteriosa morte di un cuoco a Modica. Peppe Lucifora, 58 anni, è stato trovato priva di vita domenica sera a casa sua, nel quartiere Dante, dove abitava da solo. Giallo sulle ragioni del decesso: non si esclude che si possa trattare di cause naturali ma alcune stranezze hanno spinto la procura di Ragusa ad aprire un’inchiesta a carico di ignoti che ipotizza l’omicidio. Infatti, tra le altre cose, il cadavere si trovava nella camera da letto chiusa a chiave e la chiave non è ancora stata trovata dai carabinieri.

Il Vaticano si scaglia contro il ddl Zan: «Fermate la legge, viola il Concordato» Vaticano contro la legge Zan: «Viola il Concordato». La Santa Sede scrive una nota ufficiale al Governo Netflix: accordo con Spielberg per diversi film all'anno

Le indaginiMartedì pomeriggio la procura, il pm è Francesco Riccio, ha affidato l’incarico per l’autopsia. L’esame è previsto in serata. Nel pomeriggio sono circolate indiscrezioni rilanciate dalle agenzie per cui non si tratterebbe di un decesso naturale. Ma gli inquirenti frenano, con prudenza, e invitano ad aspettare le risultanze dell’esame autoptico, che si svolge nell’Ospedale Maggiore di Modica. Le indagini dei carabinieri di Modica comandati dal capitano Francesco Ferrante proseguono e non tralasciano alcuna ipotesi investigativa. Il cadavere presentava delle ferite al capo, ma a quanto si apprende queste potrebbero anche risalire a un incidente occorso all’uomo nei giorni precedenti. La famiglia di Lucifora è assistita dall’avvocato Ignazio Galfo e non ha rilasciato dichiarazioni in attesa di notizie ufficiali.

Folklore e animaliLucifora lavorava all’Asp, era un cuoco e organizzava anche servizi di catering. Era molto noto a Modica, affabile e ironico, il suo abbigliamento era sempre originale. Appassionato del folklore locale, era sempre presente alla festa patronale di San Giorgio. L’altra sua grande passione era la campagna, dove si prendeva cura dei suoi animali (asini, pecore, galline, oche e cani), che hanno trovato una sistemazione in una fattoria locale, come riportato dalla stampa locale. headtopics.com

12 novembre 2019 (modifica il 12 novembre 2019 | 20:28) Leggi di più: Corriere della Sera »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Riace, il Tribunale dichiara decaduto il sindaco leghista Trifoli: 'Era ineleggibile' - Il Fatto QuotidianoIl sindaco di Riace Tonino Trifoli è ineleggibile. Lo ha stabilito il Tribunale civile di Locri che poche ore fa ha depositato la sentenza in cui i giudici dichiarano anche la sua “decadenza” dalla carica di primo cittadino, a poco più di 5 mesi dalle elezioni avvenute nel maggio scorso. I giudici hanno accolto il … ...e tutti i guai che ha fatto? Chi li mette a posto? non vedo l'ora del gallo canterino che ci fa saper se èra o è da mandare al macero questo tipo da spiaggia pero' e' un simpaticone!

Il piano degli agronomi per salvare il verde urbano e i boschi - La StampaLa Carta di Matera definisce quattro linee guida che serviranno per delineare le professioni del futuro in collaborazione con la società civile Alberi, alberi e alberi. Infatti servirebbe un Piano

«Libri al rogo: la cultura e la guerra all’intolleranza» Pierluigi Battista presenta il suo ultimo saggioIl giornalista ospite di CorriereLive. Conduce Tommaso Labate

Una magia di Dybala stende il Milan e la Juve torna in testa - La StampaLa Joya entrata al 10’ del secondo tempo al posto di un deludente CR7

Di Maio, ora il M5S apprezza la missione in Iraq: “Incarna i nostri valori” - La Stampa“Facciamo formazione ai militari iracheni che combattono contro l’Isis. I soldati italiani colpiti? Hanno ferite serie, ma non sono in pericolo di vita” CaioGCM Mr Banderuola al vento

La prima conferenza italiana degli sviluppatori Huawei a Milano il 26 novembre - La StampaL'appuntamento mira a rafforzare l'ecosistema dei servizi per dispositivi mobili della compagnia cinese, alle prese con la difficoltà di portare l'ecosistema Google sui suoi nuovi smartphone La vedo dura per Huawei continuare a vendere senza i servizi Google, soprattutto se non riesce a portare i big nel suo store.