Simone Cosimi, Startup, Food Delivery, Ecommerce, E-Commerce, Ristoranti

Simone Cosimi, Startup

Il futuro della ristorazione è digitale: 6 startup italiane stanno rivoluzionando il mercato

Il futuro della ristorazione è digitale: 6 startup italiane stanno rivoluzionando il mercato

13/06/2021 14.20.00

Il futuro della ristorazione è digitale: 6 startup italiane stanno rivoluzionando il mercato

Durante la pandemia, ristoranti, bar e pizzerie hanno scoperto che gli strumenti smart fanno bene agli affari. A prescindere dall’emergenza

EatsReady, i buoni pasto diventano digitaliUn altro aspetto centrale del settore è quello dei buoni pasto digitali. EatsReady è stata la prima in Italia a emettere buoni pasto digitali e offre unasoluzione a 360 gradi di welfaresviluppata e pensata per aziende innovative, dinamiche e attente al benessere del proprio team. I buoni pasto vengono emessi grazie a una piattaforma che abilita pagamenti smart e servizi di"mobile ordering" per connettere aziende, dipendenti e operatori del settore della ristorazione e della grande distribuzione. Basta un'app al posto delle tessere di plastica o dei vecchi buoni pasto cartacei.

Nasce da mamma positiva e non vaccinata, grave neonato - Veneto Amazon blocca 600 marchi cinesi,violazione politiche recensioni - Tlc Giorgio Parisi, il primo fisico italiano nella 'anticamera' del Nobel

In più, attraverso la creazione di valore per gli esercizi convenzionati, il gruppo riduce le commissioni e rende l'incasso dei buoni pasto un processo rapido e privo di complicazioni a livello operativo:"Con EatsReady vogliamo essere di supporto al settore della ristorazione per fornire la possibilità di ripartire nella maniera più rapida e sostenibile possibile - ha spiegato

Nicola Faedi, Ad di EatsReady- Grazie alla nostra rete di aziende e ai servizi offerti, è possibile gestire pagamenti e ordini in maniera semplice e conveniente, sfruttando tutti i vantaggi dell'infrastruttura digitale".Hotbox, il futuro delle consegne a domicilio headtopics.com

L'idea di Hotbox arriva da Maranello: nata nel 2016, è l'azienda che ha creato l'omonimoforno professionale ventilato per le consegne a domicilio, alimentato a batteria con un cervello elettronico in grado di controllare la temperatura sino a 85 gradi ed eliminare l'umidità in eccesso, mantenendo intatta la fragranza e il calore del cibo durante il trasporto.

Uno strumento tecnologico innovativo e brevettato disponibile in due versioni, da 50 o 110 litri, utile amigliorare la qualità deldeliveryperché consente a ristoranti, pizzerie e gastronomie di preservare la qualità dei piatti e della loro cucina durante le consegne, evitando che vengano serviti freddi o immangiabili. Si può montare su uno scooter o su una bici cargo, oppure in auto e amplia il raggio d'azione, appunto perché il cibo rimane croccante più a lungo:"Abbiamo ideato la tecnologia di Hotbox proponendoci di migliorare la conservazione del cibo durante il trasporto, garantendone qualità, temperatura e giusto grado di umidità - ha raccontato

Anthony Byron Prada, cofondatore e amministratore di Hotbox- Inoltre, il nostro Hotbox è alimentato a batteria, nel pieno rispetto della nostra filosofia green e della sostenibilità ambientale. Lavoriamo perché i ristoratori possano consegnare ai clienti non solo il cibo, ma un'esperienza gastronomica indimenticabile. Perché l'amore per il buon cibo è universale".

Dishcovery, l'avanguardia nella gestione del menuNon ci si sposta troppo, e forse non è un caso vista la lunga tradizione culinaria del territorio, per imbattersi in Dischcovery: la startup ha sede a Bologna, è stata fondata da Marco Simonini e Giuliano Vita nel 2018 ed è un po' headtopics.com

Green pass al lavoro, il testo definitivo del decreto: per chi non è in regola niente sospensione, ma solo stop allo stipendio - Il Fatto Quotidiano Afghanistan, Emma Bonino: 'Salviamo le donne, creiamo una Commissione sui diritti umani' Covid: Dia, cresce il tentativo delle mafie di infiltrarsi nell'economia - Cronaca

l'avanguardia nella gestione dei menu. Propone un modello digitale, interattivo e multilingua per tutti i ristoranti italiani: l'obiettivo è fornire un innovativo sistema gestionale su tutti i dispositivi digitali in tempo reale, anche rispondendo alla necessità di far fuori pezzi di carta, vecchi menu plastificati e altri metodi poco ortodossi e molto sporchi.

C'è poi un tema di comprensione, e dunque di business e soddisfazione: Dishcovery permette disuperare le barriere linguistiche tra ristoratore italiano e cliente stranieroattraverso una soluzione tecnologica che traduce i menu in formato digitale, senza tralasciare i dettagli sugli ingredienti che compongono ciascun piatto, ma rendendoli facilmente condivisibili via mail, chat, sms e social. Bastano 5 minuti per completare la procedura e sfornare il menu digitale pronto per essere usato sotto forma di QR Code da leggere con un qualsiasi smartphone:"Quest'anno di pandemia è stato durissimo per la ristorazione - ha ricordato Marco Simonini, Cmo di Dishcovery - I ristoratori hanno dovuto

fronteggiare una crisi senza precedenti, reinventandosi per superare le difficoltà e abbracciare una nuova normalità. Dishcovery da sempre sostiene il settore e con il progetto Ristorante del Futuro vogliamo dimostrare come l'innovazione sia di fondamentale importanza per la ripresa e l'evoluzione di un'industria così importante per l'economia italiana".

Scloby, addio ai vecchi registratori di cassaA supportare i ristoratori del futuro c'è anche Scloby, Pmi innovativa natanel 2013 all'I3p di Torino, uno fra i più importanti incubatori e acceleratori del Paese, e ora parte del gruppo Zucchetti. Partendo dall'esperienza con negozianti e liberi professionisti che spesso non possono accedere a soluzioni tecnologiche semplici ed evolute, Scloby ha creato un punto cassa e una piattaforma cloud multipiattaforma che sostituisce i vecchi registratori. headtopics.com

Bastano un tablet, uno smartphone o un computer per una gestione rapida e leggera delle vendite, in presenza o anche online. Ristoranti e negozi possono così integrare tutti i canali di vendita e amministrare anche da remoto operazioni quotidiane come l'emissione degli scontrini, la fatturazione e la gestione del magazzino, che in questi mesi è stata un vero rompicapo. Inoltre,

Scloby consente di realizzare siti per il loroe-commercee ricevere gli ordini direttamente in cassa: i clienti possono così consultare i prodotti e il menu e ordinare direttamente online, scegliendo sia il tipo di consegna (asporto o delivery) sia la modalità di pagamento. Nelle parole di Francesco Medda, Ad di Scloby:"La vita del ristoratore non è semplice e soprattutto in un momento così delicato la parola d'ordine deve essere semplificazione. Siamo fermamente convinti che la

Australia: terremoto di magnitudo 5.8, gente in strada - Mondo “Il mio terreno? Mica lo sapevo a chi vendevo...” - Il Fatto Quotidiano Covid, Dia: cresce tentativo delle mafie di infiltrarsi nell'economia

digitalizzazione dei processi Leggi di più: La Stampa »

11 settembre: 20 anni che valgono un secolo

Le storie

Parola d'onore che mi mangio un transistor

Il taglio bob dell'estate è il flob, il caschetto “mosso” con onde piatteÈ un caschetto dalle onde piatte che si realizzano con la piastra. Un look ideato dall'hairstylist delle star George Northwood, che lo definisce un no hairstyle-hairstyle. Ecco come replicarlo

E il presidente gira ai lombardi il buco dell’autostrada Cremona-Mantova - Il Fatto QuotidianoLa nuova autostrada Cremona-Mantova ancora non c’è ma pare già valere oro. Mercoledì scorso il presidente lombardo Attilio Fontana ha annunciato l’intenzione della Regione di revocare l’affidamento alla concessionaria Stradivaria “compensandola per le spese sostenute”. La società mista, incaricata il 3 dicembre 2007 con un contratto di 46 anni, dovrebbe completare l’opera nel 2026 ma … E soprattutto, sotto ci mettiamo un po' di rifiuti tossici speciali? Già al sud ne abbiamo mandati abbastanza. Tipo sotto la Bre-Be-Mi... Isolati male eh, se no poi non vengono i tumori, le falde non si rovinano, ecc. Forza Pfas! Viva la mafia settentrionale!

Il “comportamento anti-sindacale” di Edizioni Paoline - Il Fatto QuotidianoUn tratto di penna e per i magazzinieri della casa editrice cattolica Diffusione San Paolo è scomparso il contratto collettivo della Confcommercio, firmato con Cgil, Cisl e Uil, ed è apparso quello sottoscritto dalla Cisal, sindacato senza rappresentatività in azienda: un testo con condizioni peggiorative sul piano delle retribuzioni orarie e altri aspetti come ferie … Grave Coi trenta denari risparmiati compreranno un campo... è sempre lì quello del Vasaio? loro i libbbbbbri li vendono a milioni hanno scrittori seri. non quaqqqqqaraqa

Il ministro Garavaglia ad Alba: “Meritate il forum mondiale sull’enoturismo”Oggi la visita per annunciare ufficialmente l’evento internazionale che si terrà in città nel 2022 Un governo che aiuta solo il Nord

Il podcast «Divaniamo»: «Summertime 2» e il tempo delle mele - VanityFair.itLa quinta puntata di «Divaniamo», il nuovo podcast di Vanity Fair dedicato alle nuove uscite al cinema e in tv, è sulla seconda stagione di «Summertime», la serie di Netflix prodotta da Cattleya con Coco Rebecca Edogambhe e Ludovico Tersigni. Storia di amori estivi e adolescenziali che non ci stanchiamo mai di rivedere

Vaccini, il doppio gioco di Usa ed europa contro i paesi poveri - Il Fatto QuotidianoLa battaglia per l’equo accesso ai vaccini Covid è all’apice. Giovedì l’Europarlamento ha votato a favore della sospensione dei brevetti. Ma la realpolitik vuole imporsi sui principi. I Paesi ricchi intendono accentrare la produzione tramite i propri colossi farmaceutici. Quelli poveri dovranno aspettare il loro turno per avere le briciole. Va in questa direzione il … Dovrebbero essere i vostri padroni cinesi a pagare i danni. Invece un vostro ministro coglione gli ha mandato i dispositivi che da noi mancavano. In galera! marcotravaglio cervello al fresco ....... può servire a fare analisi più fredde (ragionate) marcotravaglio Malox, ottimo rimedio Travaglio