Il dialogo italo-tedesco dopo il Trattato del Quirinale: il governo spinge le alleanze

Il dialogo italo-tedesco dopo il Trattato del Quirinale: il governo spinge le alleanze

25/11/2021 08.39.00

Il dialogo italo-tedesco dopo il Trattato del Quirinale: il governo spinge le alleanze

Dopo la firma degli accordi con Parigi, l’obiettivo è ristabilire una collaborazione tra Roma e Berlino. Un primo incontro con Scholz a metà del 2022

Modificato il: 25 Novembre 20212 minuti di letturaIl Reichstag a Berlino, sede del parlamento tedesco (reuters)Non solo Parigi. Il governo Draghi puntano dritto a Berlino. La Germania ha annunciato ieri il contratto del nuovo governo Scholz, «la Francia tra un mese assumerà la presidenza della Ue e in primavera andrà al voto, mentre l’Italia oscilla sui suoi passi interni ma guarda con crescente realismo all’Europa. È soprattutto intorno a questi tre Paesi che si muoverà la politica europea nei prossimi mesi». A fissare i pilastri certi dell’Unione che ci aspetta è l’ex ambasciatore italiano a Berlino, Michele Valensise, che nei giorni della firma del Trattato del Quirinale (oggi e domani) per rinsaldare la collaborazione tra Parigi e Roma, allarga lo scenario sul ruolo che il nostro Paese è pronto a giocare tra i 27. Una posizione di guida, molto più assertiva e protagonista delle scelte di quanto è stato finora, forte non solo dell’asse rinnovata con l’Eliseo. L’esecutivo ha intenzione di spingere le alleanze strategiche più in là, stringendo un patto anche a Nord con la Germania. Ne ha parlato il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti martedì, durante un convegno italo-tedesco sull’energia e il nucleare, annunciando che i primi incontri col nuovo esecutivo tedesco potrebbero tenersi già nella prima metà del 2022.

Leggi di più: La Stampa »

Roma è ancora una discarica a cielo aperto: urgono soluzioni

Se c’è una caratteristica di cui i romani non difettano è il sarcasmo. Questioni di sopravvivenza. “Con ‘sti 45 gradi e tutta qu Leggi di più >>

MassimGiannini Di cosa parla il trattato? Giustamente mica possiamo regalare tutto alla Francia, i cugini tedeschi reclamano la loro parte.

Elezioni presidente Repubblica, il totonomi della corsa al QuirinaleLeggi su Sky TG24 l'articolo Corsa al Quirinale, il totonomi per la presidenza della Repubblica Mi candido io così col cazzo che vi firmo quei decreti legge di merda e fascisti Pensavo ai tototamponi Leggendo le alternative a Berlusconi c'è da mettersi le mani nei capelli, in ogni caso diverremo sempre più il paese zimbello d'Europa

Juventus, il titolo crolla in Borsa (-9%) dopo l’ok all’aumento di capitaleIl cda del club ha approvato e fissato le condizioni pr l’aumento di capitale a 400 milioni di euro e il titolo ha segnato prima un cal dell’11%. Ora perde il 9,48% a 0,62 euro Aaannndddaaalleeeee..voglio vedere adesso se gli danno un rigore..

Il Fatto di Domani del 23 Novembre 2021 - Il Fatto QuotidianoAscolta il podcast del Fatto di domani COVID, BRACCIO DI FERRO SUL CERTIFICATO VERDE. Alla fine, per sapere qualcosa di concreto bisognerà aspettare domani. Mercoledì il governo ha previsto di tenere sia la Cabina di regia sia, subito dopo (se tutto andrà bene), il Consiglio dei ministri per varare un nuovo decreto sulle misure di … Renzi il codardo Dovreste fare qualche articolo su Renzi. Il pezzo di 💩

M5S, la lunga faida tra Beppe il Capo e Peppe il temporeggiatorePer Grillo Conte è un generale con l'uniforme di gala a capo di un esercito che non controlla

Renzi, il piromane del Colle: Casini e Gentiloni “bruciati” - Il Fatto Quotidiano“La corrente dei renziani nel Pd non esisteva, ma se si vuol trovare un rapporto fra il contributo e la corrente, i due capi, uno nel partito, uno nel governo, erano Lorenzo Guerini e Paolo Gentiloni, che non avevano alcun rapporto economico con Open”. Sabato sera, Matteo Renzi alla Leopolda attacca a testa bassa l’inchiesta … L'unica cosa che gli interessa è creare caos , è uno sfascia carrozze. Gentiloni e Casini bruciati? Perché era un ipotesi anche solo lontanamente plausibile per Marte? Che giornale di merda siete diventati?

Bond, il vaccino contro il caro-tassi arriva dagli indici CdsUbp: sterilizzare il rischio tassi e isolare la componente credito dei bond attraverso le «polizze» contro i default permette di limitare i rischi di caduta dei prezzi e ottenere rendimenti migliori nelle fasi di turbolenza